E' vietato riposarsi su una panchina mentre si porta a spasso il cane?

Il 30 aprile scorso, intorno alle ore 20, come di consueto, io, mia moglie insieme ad un nostro amico, abbiamo fatto la solita passeggiata con i nostri amici a 4 zampe

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - domenica 03 maggio 2020
Bruno Pastorelli ​
Bruno Pastorelli ​ © La Voce di Manduria

Il 30 aprile scorso, intorno alle ore 20, come di consueto, io, mia moglie insieme ad un nostro amico, abbiamo fatto la solita passeggiata con i nostri amici a 4 zampe. Il luogo era viale della stazione dove prestava servizio una pattuglia di vigili urbani. Premetto che ho delle patologie alla schiena e di conseguenza ho necessità di un po' di riposo. Appena giunti in prossimità di una panchina, mi sono seduto. A tal proposito, si è avvicinata una vigilessa invitandomi ad alzarmi per evitar eventuali assembramenti, ma ciò non poteva accadere poichè per strada eravamo solo noi tre e la pattuglia.

Ho così riferito alla vigilessa che era un problema di necessità per la mia salute e la risposta da parte sua è stata: "se ha problemi se ne stia casa a riposare". Mi sono sentito offeso e le ho chiesto di mostrarmi l'articolo del decreto dove cita il divieto dell'utilizzo delle panchine pubbliche. Niente di tutto ciò, articolo fantasma. A questo punto mi chiedo se non si stai andando oltre i limiti per quel che riguarda la normativa in atto? Forse abuso di potere?

Bruno Pastorelli

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Diego Delavega ha scritto il 05 maggio 2020 alle 16:03 :

    Spero solamente che quanto si insedia la nuova amministrazione sia ferrea nel fare rispettare regole e leggi. Ne vedremo delle belle. Rispondi a Diego Delavega

  • Piero canepa ha scritto il 05 maggio 2020 alle 12:42 :

    un assessore della mia città ogni giorno per 30 minuti risponde alle domande dei cittadini. nel corso dell'intervento più volte recita la frase CI VUOLE BUON SENSO ma omette di specificare.... da entrambe le parti! e così molte multe sono annullate in sede di ricorso. Rispondi a Piero canepa

  • Willy ha scritto il 05 maggio 2020 alle 10:01 :

    Noi portiamo i cani nelle piazzette lungo le strade e nei giardini e non lordiamo perché secondo le leggi e le direttive comunali le cacche dei nostri animali le raccogliamo.voi forse siete un 'altra Italia Rispondi a Willy

  • Paolo rossi ha scritto il 05 maggio 2020 alle 08:23 :

    Tutto può essere ma per correttezza bisognerebbe sentire anche l' altra larte Rispondi a Paolo rossi

  • Ciro kurush ha scritto il 05 maggio 2020 alle 07:04 :

    Io non sono delke vostre parti ma voglio farvi riflettere su ciò che avete scritto contro tutti i propietari di cani. Mi sembrate feltri e sgarbi che parlano male di tutti i meridionali solo perche alcuni so fatti male... per voi che indicate gli altri nel fare cose sbagliate siete proprio sicuri di essere buoni cittadini, un propietario di cani che raccoglie tutto ciò che pissibile alzare. Pel il rappresentante della legge comunale invece che posso dire se è sempre così ligia al proprio dovere complimenti . Rispondi a Ciro kurush

  • Andrea rossi ha scritto il 05 maggio 2020 alle 06:54 :

    Troppi poliziotti soprattutto comunali paraculati e con la terza media a fare un mestiere per uno stipendio... Tanto vale vadano a raccogliere nei campi Rispondi a Andrea rossi

  • Jennifer ha scritto il 05 maggio 2020 alle 06:36 :

    Ma siamo seri?? Ho letto certi commenti talmente stupidi e da ignoranti. Innanzi tutto se i bisogni del cane vengono raccolti come le persone civili fanno la piazza nn diventa un bagno pubblico. Cmq io spesso ho portato il cane fuori con il mio bimbo di 2 anni sotto casa (perché nn potevo lasciarlo solo in casa in assenza di mio marito) e ci siamo spesso messi sui muretti della piazzetta o sulle panchine. La sua, sig. Bruno, purtroppo è stata semplice sfortuna di aver incontrato una vigilessa che aveva bisogno di multare per portare la giornata a casa. Rispondi a Jennifer

  • Silvia Campanini ha scritto il 05 maggio 2020 alle 04:52 :

    Sig. Bruno, io credo invece che per portare fuori il cane, forse non era necessario che uscisse insieme a sua moglie, ma solo uno di voi ed inoltre non è consentito credo fare gruppo, mi spiego: o lei o sua moglie con il vostro cane e l'amico con il suo, non tutti insieme. Credo che a quel punto se la vigilessa avesse visto solo lei seduto un momento sulla panchina, non avrebbe avuto nulla da obbiettare. Saluti Silvia da Milano. E comunque :uscire il cane non si può sentire!!!! Rispondi a Silvia Campanini

    Bruno Pastorelli ha scritto il 06 maggio 2020 alle 04:54 :

    Gentilissima Silvia,forse non ha letto con molta attenzione il mio art.alla panchina non eravamo in 3 a stare seduti ma bensi' solo io,dunque l'intervento della vigilessa non era pertinente alla situazione,per cui non vi era nessun assembramento,si rilegga l'ART. Rispondi a Bruno Pastorelli

  • Manduriano ha scritto il 04 maggio 2020 alle 13:35 :

    C'è da multare ogni giorno questi personaggi che da anni, ogni giorno, hanno ridotto a bagno pubblico piazza tubi. I loro cani fanno i loro bisogni e i proprietari fumano e chiacchierano fregandosene altamente di ciò che combinano i lori amici a quattro zampe. Nulla contra gli animali il problema è l'educazione dei proprietari. Non ho mai visto questi signori raccogliere i bisogni dei loro cani..... mai. Questi come tanti altri che continuano ad usare quella piazza come bagno pubblico. VERGOGNA!!!! Quando imparerete la civiltà, il buon senso e il rispetto degli spazi pubblici potete parlare......... Mi auguri che le autorità competenti o il nuovo Sindaco ponga fina a questa situazione insostenibile. Multe, multe e multe....vediamo si imparano. Rispondi a Manduriano

  • Cosima ha scritto il 04 maggio 2020 alle 07:01 :

    Ritengo, signor Bruno, che si faccia presto a parlare di "abuso di potere" (espressione spesso inappropriata) e penso, anche, che la vigilessa abbia egregiamente svolto il suo lavoro facendo rispettare dei divieti (per il bene della comunità) i cui contenuti dovrebbero ormai esserci noti da tempo! Signor Bruno, 3 persone ad una panchina costituiscono già un assembramento!!!! Rispondi a Cosima

    Bruno Pastorelli ha scritto il 05 maggio 2020 alle 04:12 :

    Con molta probabilità lei non ha letto attentamente il mio articolo.La vigilessa ha tirato fuori un articolo che nessun D.M. ha mai riportato,quindi articolo fantasma.Sappi che nessun organo di Polizia è autorizzato a modificare il D.M.ma bensi' farlo solo rispettare.Dunque la vigilessa non solo ha modificato il D.M.ma è stata anche irriguardosa nei confronti del Presidente del C dei M.e di tutti gli organi di stato.Al suo prossimo commento stia molto più attenta e legga attentamente ciò che viene scritto,ha dimostrato che il suo livello culturale è molto basso. Rispondi a Bruno Pastorelli

    Bruno Pastorelli ha scritto il 04 maggio 2020 alle 20:41 :

    La ringrazio per il Sig.Bruno,Le rispondo brevemente :purtroppo anche lei ha preso una cantonata,forse non ha letto attentamente l'articolo.La panchina in questione non era stata occupata da 3 persone,ma bensi' dal soggetto in questione,cioè di chi ha risposto al suo commento Rispondi a Bruno Pastorelli

    Cosima ha scritto il 05 maggio 2020 alle 07:36 :

    Allora mettiamola così : abbiamo vissuto un tragico stato di emergenza (e ancora viviamo nell'incertezza) pertanto è stato chiesto ad ognuno di noi un piccolo, piccolissimo sacrificio ovvero quello evitare assembramenti per il nostro bene e, soprattutto, per evitare il collasso del nostro sistema sanitario! La panchina è da sempre "classico luogo di ritrovo" e per questo chiunque, di questi tempi, veniva invitato ad alzarsi ed andare via a scopo precauzionale e non certo perché veniva esercitato un abuso di potere! In questa situazione surreale che abbiamo vissuto, un po' tutti abbiamo imparato a sacrificarci anche di fronte a problemi di salute (là dove fosse possibile, ovviamente!). Poi... tutto dipende dal nostro senso di responsabilità civile! Rispondi a Cosima

    Bruno Pastorelli ha scritto il 04 maggio 2020 alle 20:31 :

    Innanzitutto non meriteresti una una risposta perchè non ti sei presentato con la firma. E questo è .quel solito comportamento meschino del manduriano di MERDA.Identificati e poi ci confronteremo,anche in tribunale se sarà necessario Rispondi a Bruno Pastorelli

  • Maria ha scritto il 03 maggio 2020 alle 14:50 :

    Mi sento così stupida a sapere che sto rispettando alla lettera i divieti , quando c'è gente che non lo fa e lo dice pure.mah.... Rispondi a Maria

    Bruno Pastorelli ha scritto il 04 maggio 2020 alle 21:05 :

    Presumo che avrò qualche anno più di te.Comunque,certamente la scuola che hai frequentato ti avrà fornito di tutte le informazioni culturali,con molta probabilità tu non le avrai apprese.Ti rispondo con un antico proverbio manduriano:va caca a mari ca ti onnu li nzeddichi a nculu Rispondi a Bruno Pastorelli

    Flash ha scritto il 04 maggio 2020 alle 05:30 :

    Uscire il cane signora mia non è un divieto è ben si una situazione di necessità...quindi quando non sappiamo il significato dei termini o non sappiamo leggere i decreti o meglio ancora leggiamo ciò che a noi fa comodo sapere,cerchiamo di tacere su altri argomenti che non interessano...Grazie Rispondi a Flash

    Bruno Pastorelli ha scritto il 05 maggio 2020 alle 03:54 :

    Finalmente un commento positivo.Nessun D.M.ha mai vietato portare a fare la passeggiata con il proprio cane,ovviamente rispettando tutte le norme,sia igienico-sanitari che quelle di sicurezza.Grazie Rispondi a Bruno Pastorelli

    Bruno Pastorelli ha scritto il 04 maggio 2020 alle 21:25 :

    Finalmente un commento positivo.Sig.o Sig-ra Flash.Mi hanno bombardato di commenti tutti in maniera negativa.A tal proposito ritengo e confermo che la preparazione culturale manduriana è molto bassa .Il mio articolo penso che è abbastanza chiaro.Mi viene intimato da parte di una vigilessa il divieto dell'utilizzo di una panchina pubblica,(ovviamente per necessità fisiche). Rispondi a Bruno Pastorelli

  • Daniela ha scritto il 03 maggio 2020 alle 13:21 :

    Caro Bruno , tu, tua moglie e un amico siete già un assembramento... Rispondi a Daniela

    Bruno Pastorelli ha scritto il 03 maggio 2020 alle 20:35 :

    Non ho capito,ma mia moglie la devo cacciare di casa per non uscire con lei Rispondi a Bruno Pastorelli

  • Filotico antoniofilo ha scritto il 03 maggio 2020 alle 12:49 :

    E una scusa per uscire il cane e sporcare tutta la pizzetta deve finire questa storia la pizzetta serve per giocare i bambini i cani se li tengono vicino casa BISOGNAMULTARE Rispondi a Filotico antoniofilo

    Bruno Pastorelli ha scritto il 03 maggio 2020 alle 20:33 :

    Stai parlando proprio tu,ma i tuoi rottweiler dove li portavi Rispondi a Bruno Pastorelli

    Flash ha scritto il 03 maggio 2020 alle 20:10 :

    Una scusa per il uscire il cane....lei li conosce molto bene questi signori..e penso che farebbe meglio a tapparsi la bocca..perché proprio lei non deve parlare .visto che fino a poco tempo fa ,faceva tranquillamente uscire il suo cane senza guinzaglio e senza museruola..un bel rottweiler, pericoloso per bambini ,anziani e altri cani...quindi il suo commento qui è proprio fuori luogo...stia zitto e pensi a farsi i fatti di casa sua che camperà sicuramente 100 anni Rispondi a Flash

  • Filotico antonio ha scritto il 03 maggio 2020 alle 12:41 :

    La pizzetta none per i cani fallo uscire vicino casa tua la pizzetta e per i bambini Rispondi a Filotico antonio

  • Antonio gennari ha scritto il 03 maggio 2020 alle 10:45 :

    Se le cose stanno cosi perche non la denunci per abuso? Rispondi a Antonio gennari

    Bruno Pastorelli ha scritto il 03 maggio 2020 alle 20:30 :

    Haimè:purtroppo non ci siamo scambiati le generelità Rispondi a Bruno Pastorelli

Altri articoli
Gli articoli più letti