Il Covid arriva a Manduria ed anche la paura. E i commissari in tutto questo?

​Un medico curante contagiato a Manduria, forse due. Sono queste le notizie che si diffondono da questa mattina grazie alla stampa

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - lunedì 16 marzo 2020
Nazareno Dinoi
Nazareno Dinoi © La Voce di Manduria

Un medico curante contagiato a Manduria, forse due. Sono queste le notizie che si diffondono da questa mattina grazie alla stampa. Silenzio, invece, da parte delle istituzioni locali, sanitarie e amministrative mentre si rischia un dramma collettivo. Qualcuno dovrebbe informare centinaia, migliaia di cittadini che hanno il diritto di essere tranquillizzati.

La gente pretende da noi giornalisti quello che non possiamo dire o fare. Chiede a noi ciò che le autorità dovrebbero fare per dovere e per obbligo. Per questo chiamiamo in causa chi amministra questa città, i tre commissari straordinari che hanno funzioni di sindaco. Tra queste funzioni c’è quello importantissimo e inderogabile della tutela della salute pubblica.

Lo abbiamo visto fare a tanti sindaci delle città dove ci sono stati i primi contagi. Dai comuni vicini al nostro, lo abbiamo visto fare al sindaco di Torricella, di Ostuni, di Francavilla Fontana, di Massafra. Lo abbiamo visto fare a presidenti di Provincia, di Regione, lo abbiamo visto fare a viceministri, a politici. Lo hanno fatto nelle televisioni e nelle chat o sui profili social personali o attraverso le pagine istituzionali dei comuni.

Ai manduriani questo non è concesso. I manduriani, presi in pieno da questa brutta, ma davvero brutta notizia, hanno il diritto di essere considerati come tutti gli altri cittadini del mondo. La iattura di non avere una rappresentanza politica per ragioni su cui forse un giorno scopriremo quanto siano state sbagliate, non può precluderci il diritto di essere tutelati del bene più prezioso che è quello della serenità sociale e poi della salute.

I manduriani devono sapere se le notizie sono vere e non essere lasciati nel dubbio delle notizie frammentarie dei giornali o, peggio, del vorticoso e pericoloso vociare delle chat. In tanti ci chiedono in privato il nome di questi medici. D'altra parte gli assistiti di questi due professionisti devo sapere cosa fare, qualcuno li deve rassicurare, deve dire loro che non c'è pericolo, di stare tranquilli. Come farlo, non sappiamo. Il nostro compito sarebbe quello di diffondere il più velocemente possibile eventuali comunicazioni ufficiali indirizzate alla comunità interessata.

Il tutto garantendo il sacrosanto diritto alla riservatezza delle persone contagiate. Mettere in piazza i loro nomi, oltre a commettere un reato, equivarrebbe a condannarli senza appello. Anche per questo il silenzio, la mancanza di informazione, creano i mostri, creano i roghi dove gettare le streghe che in questi casi sono “gli untori”, da tutelare anche loro, in quanto essi stessi vittime di questa sciagura. Occorre chiarezza, informazione e rassicurazione. Non è chiedere troppo. I commissari devono dare delle risposte. Devono.

Nazareno Dinoi

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • COSIMO MALAGNINO ha scritto il 17 marzo 2020 alle 11:40 :

    Tenendo per buone le notizie che girano in paese , l'incoscienza , la superficialità la incultura di pochi di pochissimi mette in grave e grossa difficoltà e notevole rischio una intera comunità , un intero paese !! ASSURDO CHE POSSA VERIFICARSI UN SIMILE COMPORTAMENTO SCORRETTO E NON RISPETTOSO DEI PROTOCOLLI DIFFUSI IN ITALIA SIA DAL MINISTERO DELLA SANITA' E SIA , SOPRATTUTTO , DAL GOVERNO !! STENDIAMO ANCHE UN VELO PIETOSO SULL'ASSENZA DEI COMMISSARI E DEL PLURINCARICATO/UBIQUITARIO MISTER COMANDANTE VV.UU. DI NOI!! DOVE SONO? COSA FANNO? DORMONO ?a Rispondi a COSIMO MALAGNINO

  • giorgio sardelli ha scritto il 16 marzo 2020 alle 17:50 :

    I tre commissari? Solo loro? Il super dirigente unico? Così bravo da meritarsi i super premi di produttività, i vigili dove sono si vedono assemblamenti di gente ovunque stanno contrlando? Rispondi a giorgio sardelli

  • antonella andriani ha scritto il 16 marzo 2020 alle 14:05 :

    Bellissimo articolo che condivido pienamente,parole sacrosante! Questa è una citta' lasciata completamente allo sbando. Rispondi a antonella andriani

  • Tony 65 ha scritto il 16 marzo 2020 alle 12:33 :

    Dovevano santificare tutti i giorni almeno quellp Rispondi a Tony 65

  • O.novolese ha scritto il 16 marzo 2020 alle 11:28 :

    I commissari e la direzione asl ta presidio ospedaliero manduria hanno degli oblighi.. Se non erro.. Rispondi a O.novolese

  • Lucia Anna Margheriti ha scritto il 16 marzo 2020 alle 11:19 :

    Concordo con te Nazareno Rispondi a Lucia Anna Margheriti

  • Angela deoasquale ha scritto il 16 marzo 2020 alle 10:51 :

    Ho letto che dovrebbe essere la ASL ad avvisare i pazienti di qst medici. In ogni caso , come si può obbligare qst 3 " signori " a fare il loro DOVERE? Rispondi a Angela deoasquale

Altri articoli
Gli articoli più letti