​Era suo padre

La redazione Il miniracconto
Manduria - mercoledì 15 gennaio 2020
Mimmo Olivieri
Mimmo Olivieri © La Voce

Come ci era finito quel francese in quell’ospedale? Adesso si poneva il problema di come parlarci. Molti lo capivano e lo parlavano a modo loro il francese, ma ci voleva uno che ne sapesse di più. Nino era nella stanza accanto e disse agli infermieri che lui lo parlava correttamente; Il problema era risolto. Quando venne la figlia di quell’uomo cercava di evitare Nino. La bambina, con l’innocenza dei suoi sei anni, lo andò a cercare per ringraziarlo dell’aiuto che dava al nonno. Gli chiese come mai conosceva così bene il francese e le rispose che aveva avuto prima di sua moglie una ragazza francese, quindi lo aveva imparato da lei. La bambina gli chiese come si chiamava la ragazza francese, e Nino glielo disse: era il nome di sua madre. Altri particolari le confermarono che era suo padre quello. Gli chiese come avrebbe reagito se si fosse trovata davanti una figlia della ragazza francese e lui le disse che l’avrebbe abbracciata cosi forte che… La bambina gli chiese di abbracciare lei, e lui lo fece. Un giorno glielo avrebbe detto che era sua figlia.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti