Persone di “cultura”

Mimmo Olivieri

La redazione Il miniracconto
Manduria - sabato 30 novembre 2019
Mimmo Olivieri
Mimmo Olivieri © La Voce di Manduria

Quella persona faceva strane smorfie quando Nino esprimeva il suo giudizio su qualcosa fin nei dettagli. La cosa che la faceva imbestialire era che Nino sostenesse di avere più lauree: come aveva fatto? Semplice! Prese la prima laurea e poi si fece validare gli esami che già aveva, previsti per la seconda laurea, e così via. Ma la persona rimarcava di avere una cultura stratosferica anche se non aveva lauree. Diceva che andava tuttora all’Università. Quando dovette dire quale era l’ateneo e quale era il suo corso di studi disse che andava all’Università della Terza Età e seguiva il corso di dialetto manduriano: tutto qui? Nino chissà che cosa si sarebbe immaginato! Quindi non avevano valore i suoi duecentosettantasei esami all’università: quello faceva il corso di dialetto manduriano. Poteva avere una cultura risicata Nino con quegli esami, ma vuoi mettere sapere tutto sul dialetto manduriano? Quello non si era accorto che era lui adesso ad essere preso di mira per la sua convinzione di essere una persona di grande cultura.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti