​Al supermercato

Mimmo Olivieri

La redazione Il miniracconto
Manduria - giovedì 14 novembre 2019
Mimmo Olivieri
Mimmo Olivieri © La Voce di Manduria

Lui faceva abbondante scorta di Maalox quando era costretto ad andare al supermercato. La prima arrabbiatura arrivava vedendo il modo di parcheggiare a coda di gatto di tanti incivili. C’era chi si spingeva ad ostruire la porta del supermercato ostacolando l’uscita dei carrelli, ma potevano aspettare: lui aveva fretta. I corridoi tra uno scaffale e l’altro erano larghi, ma c’era sempre chi incontrava un amico, mettevano i carrelli uno accanto all’altro e si mettevano a chiacchierare, impedendo il transito agli altri utenti. Una vecchia sceglieva i pomodori. Li palpava tutti, rigorosamente senza guanti, e poi ne prendeva meno di mezzo chilo perché lei era sola, chi li doveva mangiare? Arrivati alla cassa c’era sempre chi voleva passare prima con le più balzane scuse. Un ragazzo si permise di far passare avanti una donna incinta e se lo volevano mangiare vivo. Chi cercava di saltare la fila alla cassa, fatti i fatti suoi, restava fuori a chiacchierare; e la fretta che aveva? Lui usciva dal supermercato dopo aver consumato tutto il Maalox per placare la rabbia.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti