Preserviamo la pineta dai vandali e dai rifiuti

​I soliti barbari hanno tolto dall’apposito cartello dei carabinieri che certificava il sequestro dell’area...

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - mercoledì 11 settembre 2019
Pineta, area sequestrata
Pineta, area sequestrata © La Voce di Manduria

I soliti barbari hanno tolto dall’apposito cartello dei carabinieri che certificava il sequestro dell’area ex parcheggio che si trova accanto alla pineta di San Pietro in Bevagna. Inoltre nella rete che delimitava l’area sequestrata è stato creato un varco che permette a chiunque di passare.Ci ritroveremo con macerie e amianto accumulati in quel terreno? Costa tanto collocare una foto trappola per cogliere questi selvaggi nell’atto di compiere un atto illegale?Costa troppo mettere delle reti più resistenti di una semplice di plastica per comunicare ai vandali che è reato entrare in un’area sequestrata?Un’area che, se bene curata potrebbe fare entrare nelle case vuote del comune molte risorse per parcheggi estivi?

Devo ammettere che la chiusura di quell’area al pubblico ha prodotto però un risultato positivo: quest’anno pochi bivacco in pineta, poca sporcizia e niente fuochi. Evidentemente le masse di incivili trovavano comodo lasciare le auto e i camioncini al sicuro ed entrare in pineta con bombole di gas, teglie di pasta al forno, focacce e altro. Sono certa che se in quell’area finalmente sorgesse un parcheggio bene ordinato e gestito, possibilmente con tariffe medio/alte, si otterrebbe lo stesso ordine e pulizia di quest’anno nella preziosa pineta di San Pietro in Bevagna!

Rita Bisestile

Altri articoli
Gli articoli più letti