​Altro da fare

Mimmo Olivieri

La redazione Il miniracconto
Manduria - giovedì 08 novembre 2018
Mimmo Olivieri
Mimmo Olivieri © La Voce

È dunque questa la vecchiaia? Spero non duri molto, perché già non la sopporto più. Ho tirato su quattro figli dando loro anche il superfluo, ed oggi mi ritrovo da solo in questa casa che fu un nido d’amore. Spesso mi capita di avere bisogno di qualcuno che mi faccia la spesa o che contatti il dottore, ma i figli mi rispondono sempre che hanno altro da fare. Peccato che quando vado a casa loro, anche in giorno feriale, li ritrovo o a dormire o a ciondolare per casa senza fare niente. Infatti, da quando l’ILVA sta avendo problemi, anche i miei figli ne hanno, perché sono rimasti disoccupati. Quindi il tempo di aiutarmi lo avrebbero, ma dicono comunque che hanno altro da fare: che cosa? E per aiutarmi ho preso una ragazza moldava, che non chiede nemmeno molto. Sto pensando di cederle la casa, ma i figli non firmerebbero la rinunzia alla loro parte, aiutandomi in questo modo ad avere una badante. Poi i figli vengono a cercarmi per prestiti, ma io ho un sacco di spese che risparmierei, se loro non avessero sempre altro da fare.

Altri articoli
Gli articoli più letti