Speciale Elezioni

Speciale Elezioni 2020

Candidati al consiglio comunale 2020

Elezioni regionali 2020

Le News
Politici in azione

​“Manduria libera" presenta un esposto alla Procura contro la puzza e le discariche

Chiede di individuare gli eventuali responsabili «della puzza che da anni appesta la città e che arreca gravissime conseguenze per la salute pubblica»

Politica
Manduria martedì 08 settembre 2020
di La Redazione
Puzza
Puzza © Google

L’avvocato Piter Giorgino ha presentato alla Procura della Repubblica di Taranto una denuncia esposto contro i cattivi odori che da anni ammorbano il territorio di Manduria. L’avvocato Giorgino che ha agito nella sua qualità di coordinatore del Forum “Assetto del Territorio e Ambiente” aderente al movimento politico “Manduria Libera”, chiede di individuare gli eventuali responsabili «della puzza che da anni appesta la città e che arreca gravissime conseguenze per la salute pubblica».

«Non si può più rimanere immobili perché l’immobilismo uccide e a Manduria sta mietendo numerose vittime», scrivono in una nota gli autori della denuncia che nel confronto con i cittadini avrebbero appreso «con tristezza – si legge - che son tante e troppe le persone affette da gravi malattie tumorali o da disfunzioni tiroidee».

Per l’avvocato Giorgino, «tutti sono a conoscenza dell’origine della puzza ma nessuno, sino ad oggi, ha fatto nulla per fermare questo disastro ambientale. In particolare – spiega - gli organi istituzionali preposti hanno solamente espresso inutili e vuote parole! Anzi, addirittura, la Giunta Regionale di Michele Emiliano ha voluto imporre alla nostra martoriata popolazione un’altra pericolosissima discarica per assorbire un più ampio bacino di utenza di altri Comuni. È ora di alzare la voce civilmente ma con fermezza e dire basta», si legge ancora nel comunicato che anticipa un’altra mossa del movimento politico. «Il nostro esposto-denuncia – conclude - è solo il primo atto e se non avremo riposte in tempi congrui andremo oltre, sino alla Corte Europea di Giustizia, chiedendo con regolare costituzione di parte civile ed una eventuale class-action tutti i danni economici relativi generati da questa scellerata politica».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • betty ha scritto il 08 settembre 2020 alle 06:26 :

    spero che il problema venga risolto perchè non se ne può più! Rispondi a betty

  • Gherardo Maria de Carlo ha scritto il 08 settembre 2020 alle 06:35 :

    Una vecchissima storia. Guardate le mie denucie presentate in Procura. Ma nessuno ricorda cosa è accaduto nel 2014 ? Nulla accadrà fin quando un "padre nobile" della politica manduriana godrà di protezioni locali e non solo. Andate a leggervi le relazioni del NAS del 2014....non fate finta di non sapere. Rispondi a Gherardo Maria de Carlo

    betty ha scritto il 08 settembre 2020 alle 10:53 :

    abbiamo capito che ci sono interessi locali, smascheriamoli no? le denunce in procura che fine hanno fatto? Rispondi a betty

    Realtà ha scritto il 08 settembre 2020 alle 12:20 :

    Ma dove documentarsi? Dove trovare le relazioni NAS? LEI parla come se tutto fosse affisso in qualche albo pretorio. CONCRETAMENTE dove sono gli atti da leggere? Rispondi a Realtà

    Domenico ha scritto il 08 settembre 2020 alle 13:28 :

    Dottor de Carlo, si chiede anche lei come mai la puzza sia sopravvissuta allo scioglimento della passata amministrazione per mafia e alla successiva gestione commissariale, o si è gia dato una risposta? Denuncie ed esposti generici, con l'enorme mole di lavoro di Procure e Tribunali, non riescono neanche ad attivare indagini. È necessario che qualcuno dei tanti avvocati che si sono riversati nell'agone politico, avendo a cuore la Città, individuino con le loro capacità, per nome e cognome, funzionari e tecnici responsabili a qualunque livello di verifiche e controlli (con relativi uffici) e denuncino danni, errori o omissioni. È impegnativo, ma non si può aspettare che i manduriani si abituino alla puzza che, ribadisco, non è normale! Rispondi a Domenico

    Manduriano ha scritto il 08 settembre 2020 alle 19:58 :

    Caro Domenico sarebbe interessante e importante che tutti gli avvocati candidati facessero luce su questo schifo. Purtroppo non lo fanno per non mettersi contro a Nessuno e non perdere voti, e noi rimaniamo nella puzza devastante. Ecco perché tutti questi avvocati non meritano sostegno alcuno.... se qualcuno di loro in questi anni avrebbe fatto qualcosa di positivo per questa questione, magari risolvendo, forse oggi l’elezione di qualcuno sarebbe solo una formalità. Ho visto un avvocato candidato sabato sera a consegnare volantini e santini elettorali alle giostre.... altro che puzza, di cosa stiamo parlando.... Cordialità Sig. Domenico Rispondi a Manduriano

  • Ale ha scritto il 08 settembre 2020 alle 11:09 :

    Credo che dietro questa benedetta puzza ci sia sicuramente qualche politico che ci guadagni spero il candidato Sindaco il sig.Breccia si voglia interessare anche di questo ,Come anche la decisione del commissario straordinario che si dovrebbe secondo me preoccupare solo dell'ordinario e non di una decisione così importante come l'affidamento ai private riguardo la decisione dei loculi al cimitero quale politico e dietro questa decisione ?,chissà se si possono avere le intercettazioni ne scopriremmo delle belle, sicuramente qualcuno ne'Sara'ha conoscenza Rispondi a Ale

  • giorgio sardelli ha scritto il 08 settembre 2020 alle 11:37 :

    Sono tanti anni che si usano questi modi di protesta contro la puzza e non è successo niente e continuando passeranno tanti anni ancora, si sta aspettando il risultato dell'ARPA da molto tempo ma sicuramente dormono in qualche cassetto le analisi dell'aria magari in Municipio traslogo permettendo Rispondi a giorgio sardelli

  • Marco ha scritto il 08 settembre 2020 alle 12:12 :

    Forse qualche autospurgo scarica nelle fogne... Rispondi a Marco

  • Antonio ha scritto il 08 settembre 2020 alle 13:59 :

    Sara' la volta buona? Staremo a vedere.Sta di fatto che i nostri amati politici non sono mai intervenuti né in ambito locale e né in ambito regionale e nazionale.Il fattore puzza non attirava voti.Vergogna! Rispondi a Antonio

  • sergio di sipio ha scritto il 08 settembre 2020 alle 15:35 :

    Non vorrei essere ripetitivo ma vedo la puzza come atto internazionale. Mentre si richiama la politica a fare il proprio dovere civile cosa attendiamo per la mancanza di acqua potabile e della fogna. Due basilari colonne per una città che vuole crescere e civilizzare il proprio territorio. Questo visto da tutte le parte sociali dalla Lega Nord Sud Est Ovest. Pd con pugno chiuso e amici dei 5 Stelle con Grillo o con Formica. Rispondi a sergio di sipio