Interviene anche Francesca Franzoso e Conca

E' bufera sulla candidata-dirigente, pesante censura del presidente dell'Ordine dei medici

Gloria Saracino preferisce non commentare

Politica
Manduria sabato 01 agosto 2020
di La Redazione
Gloria Saracino
Gloria Saracino © La Voce di Manduria

Mentre l’interessata preferisce non commentare quanto sta accadendo attorno alla sua nomina, si è scatenata una vera e propria bufera sulla dirigente del Distretto socio sanitario di Manduria che il direttore generale della Asl di Taranto, Stefano Rossi, ha assegnato alla psicologa Gloria Saracino, candidata alle regionali in una delle liste che appoggiano la riconferma del presidente uscente, Michele Emiliano. Dopo le prime critiche di ieri mosse dal capogruppo Pd alla Regione, Michele Mazzarano e dagli esponenti di minoranza, Luigi Morgante di Forza Italia e Marco Galante del Movimento 5 stelle, oggi la censura arriva dalla classe medica e dai sindacati e da altri politici, Mario Conca del gruppo misto in Consiglio e da un’altra donna, la consigliere Francesca Franzoso, in lizza anche lei per lo stesso posto in Consiglio regionale con il partito azzurro.

Il rimprovero più «pesante» all’operato di Rossi, perchè mosso da un professionista e quindi scevro da possibili interessi di partito, è quello del presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Taranto, Cosimo Nume che tocca l’argomento delle competenze. In una lettera indirizzata alla direzione generale della Asl, il presidente Nume esprime il suo «disappunto per la penalizzazione» operata nei confronti della dottoressa Tatiana Battista, dirigente medico del Dipartimento di prevenzione della Asl, classificata prima nel concorso ma preferita alla psicologa-candidata Saracino, giunta terza. «Pur senza entrare nel merito della sua legittima scelta, né volendo disconoscere qualità e attitudini della dirigente nominata – scrive Nume -, stupisce che in un frangente tanto complesso sul piano del controllo dell’epidemia in corso, proprio un medico igienista, peraltro ottimamente classificatasi nella prevista procedura selettiva, venga estromessa dalla responsabilità apicale del distretto 7». Entra invece nel merito dell’aspetto politico il consigliere ex pentastellato Conca che parla apertamente di «mercimonio elettorale, un do ut des che è, purtroppo, divenuto normalità per questa giunta regionale e i suoi nominati». Parla invece di «uso politico della sanità e utilizzo strumentale delle quote» la consigliera uscente Franzoso che con la Saracino dovrà contendersi anche l’elettorato della stessa circoscrizione. «La nomina di Gloria Saracino a direttrice del Distretto di Manduria – scrive la coordinatrice provinciale i Forza Italia -, è una forzatura con un aggravante: la presenza della stessa nelle liste di Emiliano (Scelta civica) candidatura che ha scatenato la guerra tra i signorotti del presidente. Il marito di Saracino, infatti – fa notare Franzoso - è il segretario cittadino del Pd di Avetrana ed è per questo che Mazzarano non ci sta perché i voti di quel circolo non andrebbero a lui o ad altri candidati del Pd ma soprattutto, nell’eventualità dell’entrata in vigore delle quote rosa, a Borraccino».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco ha scritto il 01 agosto 2020 alle 12:04 :

    Auguroni dottoressa!!! Finalmente gente capace Rispondi a Francesco

  • Marco ha scritto il 01 agosto 2020 alle 09:28 :

    Si va a simpatia? Rispondi a Marco

  • Domenico Scialpi ha scritto il 01 agosto 2020 alle 06:50 :

    Mazzarano....Borracino.......PD.......Emiliano......dopo 15 anni di mal governo nella nostra zona sperano ancora di prendere voti? È vero che nella nostra zona han preso sempre voti, colpa nostra che ci piace essere presi per il........ ma forse sarebbe ora di votare i rappresentanti locali? Di qualsiasi colore e bandiera ma male che vada sono del posto e avrebbero comunque un interesse a fare il bene di Manduria. Rispondi a Domenico Scialpi

    Carmelo Lombardi ha scritto il 01 agosto 2020 alle 19:24 :

    Condivido alla grande... Rispondi a Carmelo Lombardi

    C.C. ha scritto il 01 agosto 2020 alle 10:32 :

    Ciao core.!!!!!. intanto questa il posto da dirigente già se lo è accaparrato con buona pace se, come merita del resto, emiliano non verrà eletto..... Auguri a noi manduriani Rispondi a C.C.

    Plinio il Vecchio ha scritto il 01 agosto 2020 alle 09:07 :

    Perché questa prescelta da quale partito viene ? Il marito di quale partito è Segretario ? Ridicolo, informati Rispondi a Plinio il Vecchio

    Domenico Scialpi ha scritto il 01 agosto 2020 alle 12:01 :

    Informarmi su cosa? E comunque metti nome e cognome vero se vuoi una risposta Rispondi a Domenico Scialpi

  • Manduriano ha scritto il 01 agosto 2020 alle 06:16 :

    È vergognoso..... Questi sono le tattiche di Emiliano, per rimanere a galla perché ha capito che la poltrona tra un po’ la perde; speriamo dì liberarci definitivamente di questo personaggio perché a Manduria ha fatto solo danno penalizzandoci in tutto. Mi auguro che i manduriani il 20 e 21 settembre tengano presente questo. Rispondi a Manduriano