Il lungo iter

Morgante: "sempre più vicino il completamento della Bradanico Salentina"

Nello scorso mese di aprile l’Anas ha provveduto allo spacchettamento in tre interventi della Bradanico-Salentina

Politica
Manduria martedì 15 ottobre 2019
di La Redazione
Luigi Morgante
Luigi Morgante © La Voce di Manduria

«Siamo quindi a un passo da una svolta attesa da decenni, resa possibile da un impegno che le difficoltà hanno sempre aumentato e mai fatto scemare». Lo afferma il consigliere regionale manduriano, Luigi Morgante, riferendosi all’attesissimo completamento della strada Bradanico Salentina che il governo nazionale ha recentemente reso operativo l’iter che era stato precedentemente bloccato. E’ proprio a questi «impedimenti» che Morgante dedica la frase successiva: «Con buona pace – scrive - di quanti speravano e ancora sperano in un epilogo diverso, ignorando gli interessi di territori e comunità, auspicando e addirittura preferendo i fallimenti ai successi».

Nello scorso mese di aprile l’Anas ha provveduto allo spacchettamento in tre interventi della Bradanico-Salentina; e il nuovo esecutivo ha confermato la strategicità dell’opera e il finanziamento dei primi due lotti da 25 milioni di euro ciascuno, con l’acquisizione della relativa documentazione in corso, e l’intero iter per la cantierizzazione che dovrebbe concludersi entro il prossimo dicembre.

«La nostra volontà e la nostra determinazione – spiega ancora Morgante - si sono dovute confrontare e spesso scontrare con l’avvicendarsi dei Governi nazionali e degli assessori al ramo, che hanno purtroppo rallentato e ostacolato la riapertura dei cantieri anche delle opere inserite tra quelle prioritarie, come appunto la Strada Statale 7».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Lorenzo ha scritto il 16 ottobre 2019 alle 06:47 :

    Morgante conosce i suoi...polli. I manduriani! Rispondi a Lorenzo

  • Messapico ha scritto il 15 ottobre 2019 alle 20:38 :

    Seeeeee, ma quannu.... fazzu prima cu mueru!!! Rispondi a Messapico

  • giorgio sardelli ha scritto il 15 ottobre 2019 alle 19:47 :

    speriamo sia tutto vero altrimenti sarà l'ennesima gufata nei confronti dei cittadini che ci cascono sempre alle promesse fatte in campagna elettorale e che puntualmente si rilevano gufate ma questa speriamo non lo sia. Rispondi a giorgio sardelli

  • leonardo ha scritto il 15 ottobre 2019 alle 16:08 :

    bhe si dai, con un mega ecomostro che sta nascendo a pochi metri dal mare, una strada a scorrimento veloce ci vuole proprio al fine di permettere ai nostri figli e ai turisti di poter lasciare in tutta fretta la nostra terra... mi raccomando però ai tempi di realizzazione ehhh... perché il depuratore cresce giorno per giorno!!! Rispondi a leonardo

  • Santina Immacolata pizzi ha scritto il 15 ottobre 2019 alle 10:34 :

    Tre anni fa l onorevole Tamburrano " ed presidente provincia Ta " fece le stesse identiche considerazioni !!!! semplicemente Raccapricciante tutto questo ! Rispondi a Santina Immacolata pizzi