Politica sanitaria

Fratelli d’Italia sulla sanità locale: al Giannuzzi chiudono servizi, a Martina li aprono

Il documento firmato da Roberto Puglia

Politica
Manduria martedì 04 maggio 2021
di La Redazione
Roberto Puglia
Roberto Puglia © La Voce di Manduria

Il consigliere comunale e coordinatore cittadino del partito Fratelli d’Italia, Roberto Puglia, critica in un documento la gestione della sanità nel territorio manduriano e nel versante provinciale di riferimento. In particolare Puglia lamenta la soppressione di interi reparti e servizi a Manduria, tutto dedicato al Covid, mentre in altri luoghi ne vengono inaugurati di nuovi. «Ormai da mesi – si legge in un comunicato stampa di F.d’I. -, si sente l'assenza della politica da parte del governo regionale ma questo fino a qualche giorno fa, quando un improbabile ed impalpabile assessore alla Sanità, in una interlocuzione con esponenti del Pd locale si impegna a chiarire come mai nel nostro ospedale Covid non vi è traccia di anticorpi monoclonali, mentre afferma che sono già presenti presso il Moscati di Taranto e Castellaneta.

Certo che se così fosse – prosegue la nota - sarebbe gravissimo, perché ancora più grave è  quello che avviene due giorni dopo presso l'ospedale di Martina Franca, dove accorrono tutti i vertici della Asl, l'assessore Lopalco in persona, circondato dai suoi seguaci, per inaugurare in pompa magna il nuovo reparto di nefrologia e dialisi ed il servizio di oncologia». 

Il consigliere Puglia contesta inoltre le dichiarazioni di Lopalco secondo cui «dopo il Covid L'ospedale di Manduria diventerà un importante snodo di servizi”. No e poi no – conclude il consigliere -, quello di Manduria deve tornare ad essere un ospedale di primo livello perché ciò è insito nella sua posizione geografica e di territorio afferente, ed è questa la battaglia che deve essere condotta da tutti all'indomani della fine di questa triste storia pandemica».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonio ha scritto il 15 maggio 2021 alle 08:20 :

    Troppo tardi quando i buoi sono fuggiti dalla stalla.Siete solo i portavoce dei vostri capi che vi spronano ad intervenire al solo scopo di aumentare i consensi elettorali su scala nazionale.Il bene della vostra città non è contemplato! vergogna! Rispondi a Antonio

  • Manduriano ha scritto il 04 maggio 2021 alle 19:46 :

    Puglia buongiorno ben svegliato, adesso ti sei accorto? I tuoi colleghi dello stesso partito a Martina ottengo, lei a Manduria perde. Come mai? Votiamo, votiamo gli amici degli amici di Martina Franca, Laterza, ecc..... questi sono i risultati. Comunque caro Puglia interpella qualcuno di peso del tuo partito magari la Meloni o il neo eletto di Martina Franca che ha fatto visita tante volte, vediamo cosa sapete fare oltre che parlare e fare articoli. Rispondi a Manduriano

  • cittadino ha scritto il 04 maggio 2021 alle 14:49 :

    Chieda la bandiera blu anche per l'ospedale..........il tempismo di questo soggetto è fenomenale. Rispondi a cittadino

  • Egidio Pertoso ha scritto il 04 maggio 2021 alle 14:04 :

    Perche' avere sempre il peggio ? Siamo gli ultimi ai quali dare gli avanzi con il consenso, piu' o meno palese, di cittadini (gli amministratori ne sono l'espressione) che non vogliono bene alla propria citta'.Cosi' della sanita' locale ( come per altri problemi) non si discute, non si avanzano proposte, non si fanno progetti oltraggiando,altresi',la memoria di quella gran donna Marianna Giannuzzi (quanti la conoscono?) che fu tutt'una con la sua citta' e concittadini. Oggi si pongono problemi futili come per sapere chi e quando è stato vaccinato e se và regolarmente di corpo o è stitico! Nessuno dice che i contagiati vanno curati in strutture idonee e che nella nostra zona ( per chi la vuole a vocazione turistica) occorre avere un ospedale vero. Rispondi a Egidio Pertoso

  • giorgio sardelli ha scritto il 04 maggio 2021 alle 12:18 :

    HEEE!!! sono quasi dieci anni che è cominciato il declassamento dell'ospedale Giannuzzi e voi tutti della politica dove stavate cosa facevate ora le pecore non ricordano più la strada tutte le porte sono chiuse il risultato dei vari politici che si sono succeduti intenti a caldeggiare la poltrona dimenticarsi della terra dove sono nati e cresciuti. Ribellatevi al sistema costi quel che costi Rispondi a giorgio sardelli

  • Tony ha scritto il 04 maggio 2021 alle 08:19 :

    scusa ma il consigliere perrini dove sta non e tuo seguace Rispondi a Tony

  • Gregorio ha scritto il 04 maggio 2021 alle 05:52 :

    ... CÀ CI SÓ NÀ PIZZA LI POLITICI CA NÌ CUMANNUNU... Traduzione: L’amministrazione e i politici di zona non sono capaci di gestire la situazione dell’ospedale ! Rispondi a Gregorio

    betty ha scritto il 04 maggio 2021 alle 12:02 :

    lo sai perchè?... perchè stanno dietro alle pratiche tue, sue e di qualche parente e basta! se ne fregano del bene pubblico, badano solo al proprio orticello, daltronde so' manduriani!!!! Rispondi a betty