Il caso

Breccia mostra le bollette pagate che annullano i motivi di incompatibilità

Intanto l’atteggiamento della maggioranza Pecoraro si rivela un boomerang

Politica
Manduria sabato 30 gennaio 2021
di La Redazione
Mimmo Breccia
Mimmo Breccia © La Voce di Manduria

«Ecco le ricevute, ecco la prova che è tutto un tranello dei due Gregorio e dei loro yesman che hanno alzato la mano aprendo il procedimento della mia incompatibilità senza nemmeno leggere le carte». Mimmo Breccia, cacciato dal Consiglio comunale dell’altro ieri nel momento in cui veniva dichiarato incompatibile per un presunto debito con l’erario tributario del comune, mostra così le ricevute del versamento che sana la sua posizione con i tributi e fa decadere gli estremi della non compatibilità. Insieme alle ricevute del pagamento, il consigliere mostra anche la lettera protocollata tramite Pec al comune il giorno stesso del pagamento vale a dire tre giorni prima che si riunisse il Consiglio, abbondantemente in tempo quindi per ritirare il punto all’ordine del giorno. «Invece no, dovevano umiliarmi sbattendomi fuori dall’aula», insiste Breccia che ieri pomeriggio ha avuto un incontro con un avvocato per denunciare l’accaduto. Non solo per la incompatibilità impropria, ma anche per la sua cacciata dall’aula. Un atteggiamento della maggioranza Pecoraro che ha lasciato stupiti molti manduriani non necessariamente simpatizzanti del movimento «Manduria Noscia». Due pareri per tutti, quelli espressi pubblicamente dal presidente del movimento politico «Manduria Migliore», Girolamo Vergine e dell’ex sindaco democristiano, Enzo Caprino. 
Il rimo scrive: 


«Credo che valutare l'incompatibilità effettiva dei consiglieri sia un diritto ed un dovere del Consiglio Comunale e vada fatto, a prescindere da chi sia oggetto di tale valutazione. Premesso questo però, trovo assurdo espellere dall'aula il consigliere comunale sottoposto all'esame, impedendogli di rispondere alle accuse e quindi difendersi esponendo la sua versione dei fatti ed i documenti in suo possesso, una violazione bella e buona dei suoi diritti come persona, cittadino e consigliere, a cui va la mia totale solidarietà. Un'ennesima prova, se mai fosse stata necessaria, di quanto a volte la democrazia sia "opinabile", soprattutto da parte di chi amministra la cosa pubblica come se fosse cosa "sua"».

Anche Caprino si dice esterrefatto.

«Esprimo la mia opinione, come ho fatto altre volte su questo caso : Chi ha fatto allontanare dall'aula il consigliere Breccia ha fatto un errore molto grave. Il consigliere Breccia aveva tutto il diritto di restare in aula, prendere la parola ed esporre eventuali sue considerazioni e ragioni. Se poi, come Breccia afferma, l'ultima rata della dilazione è stata addirittura pagata e quindi il debito estinto ed il consigliere ha depositato presso l'Ufficio competente la ricevuta di pagamento, allora la decisione assunta dalla maggioranza lascia veramente esterrefatti».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • PDV ha scritto il 18 febbraio 2021 alle 16:58 :

    A breve nuovo scioglimento dell'amministrazione? Democrazia o dittatura sindacale? Rispondi a PDV

  • Walter ha scritto il 04 febbraio 2021 alle 12:42 :

    SIGNOR MIMMO FATTI VALERE I TUOI DIRITTI DA QUESTI ARROGANTI. Signor Mimmo ai tuoi diritti non esistono Scuse,,,,,,,, PECORA' L hai fatta Grossa Rispondi a Walter

  • CA ha scritto il 03 febbraio 2021 alle 08:28 :

    Se l`onorabilita` diventasse la regola non avremmo piu corruzione. Prendiamo esempio dall`amministrazione Rispondi a CA

  • Lorenzo ha scritto il 01 febbraio 2021 alle 14:56 :

    Ahhh se anziché 1 ci fossero 5 Breccia a Manduria... Il Sig. Mimmo non sarebbe solo, e quando uno non è solo, certi Manduriani vecchio stile non si sentirebbe così forti da usare il potere contro chi dice quello che pensa e che dà molto fastidio. Perché a Manduria è così, alle spalle o con il potere in mano ci si sente forti. Poi presi da soli, negano tutto e anzi danno sempre la colpa agli altri. Che usassero il potere e la forza per migliorare un paese mal ridotto, dove comunque negli anni 90' qualcuno ha gestito le rate di condono ( tanti soldi) alle MARINE senza portare l'acqua potabile. I veri forti se hanno a cuore Manduria, non temono Breccia e fanno i fatti. Ahh se Manduria avesse 5 Mimmo Breccia... Oggi sarebbe meglio. Mia opinione, ovviamente non opinabile 😜 Rispondi a Lorenzo

  • K. ha scritto il 01 febbraio 2021 alle 08:23 :

    Non capisco come si possa difendere l’indifendibile.. andando chiaramente contro ogni regola .. pur di rimanere fermi nel proprio pantano. Assurdo! E’ sotto gli occhi di tutti il passo falso fatto contro Mimmo Breccia solo perché “da fastidio” che senso ha difendere a oltranza? Se il senso è voler fiaccare la volontà il coraggio e la perseveranza di un Uomo che cerca solo ( e non che sia facile,ma dovrebbe essere obiettivo di tutti!) di portare chiarezza e limpidità dove di regola dovrebbe già esserci mi sa che un bel po’ di gente sarà delusa. E’ una vergogna per gli onesti cittadini vedere un proprio rappresentate cacciato umiliato delegittimato solo perché prova da anni a cambiare le cose. E questo fa aprire gli occhi a molti. Rispondi a K.

  • PINUCCIO ha scritto il 31 gennaio 2021 alle 17:43 :

    In questa vicenda c'è tutto per un risvolto penalemente rilevante. Chi ha sbagliato nel controllo, PAGHI!...Stavolta paghi di tasca sua e non con quelle dei contribuenti. Rispondi a PINUCCIO

  • Jerry ha scritto il 31 gennaio 2021 alle 15:59 :

    Signori miei, tutti bravi a criticare l amministrazione...ma a vanvera...potete per favore informarvi prima cosa dice l art.63 c.4 del TUEL? Grazie Rispondi a Jerry

    Manduriano ha scritto il 31 gennaio 2021 alle 18:56 :

    ba corchiti, forse non hai chiaro che Breccia non ha pendenza con il Comune. Rispondi a Manduriano

  • K. ha scritto il 30 gennaio 2021 alle 13:53 :

    Forse grazie alle loro azioni si inizierà a respirare un altra aria in questo paese.. la gente piano piano apre gli occhi e molti moltissimi elettori sono pentiti di non aver creduto nel cambiamento VERO.. adesso che le azioni parlano da sole forse i passi in questo senso saranno veloci e ben distesi! Mimmo non mollare hai tantissima gente dalla tua parte tieni duro ! Rispondi a K.

  • Domenico Scialpi ha scritto il 30 gennaio 2021 alle 12:30 :

    Dopo aver letto molti commenti su questa storia e dopo aver letto tanti commenti a favore anche del titolare di una pescheria chiusa per mancanza di condizioni basilari riguardo la conservazione di prodotti ittici sono giunto alla conclusione che a Manduria molti cittadini sono a favore di chi non rispetta le regole. E voi chiedete onestà agli altri? Fate ridere e per questo motivo mi piace leggervi oltre il fatto che non avete il coraggio di esporvi con nome e cognome Rispondi a Domenico Scialpi

    Manduriano ha scritto il 31 gennaio 2021 alle 13:32 :

    Tu quando impari a stare zitto è sempre tardi. Se il Sig. Breccia ha pagato è in perfetta regola, quindi TACI.Vediamo gli altri consiglieri sono in regola? Stai tranquillo che ci sono tanti Manduriano che rispettano le regole caro mio, e le rispettano bene molto bene. LA VERITA' E' CHE BRACCIA DA FASTIDIO, METTE I BASTONI FRA LE RUOTA, questa cosa pecoraro e company non l'ha preventivata..... . VAI MIMMO NON MOLLARE E FATTI RISPETTARE, CON TE C'E' TANTA GENTE ONESTA E SINCERA, ricandidati vedrai che sarà diverso, vedrai che ci ha votato pecoraro (oggi delusi) finalmente voterà nel cambiamento PULITO, SINCERO E ONESTO. Quindi domenico scialpi statti cittu ca faci kiù bella figura perchè sei poco credibile anzi per niente prioprio. Rispondi a Manduriano

    M. ha scritto il 31 gennaio 2021 alle 17:35 :

    non credo proprio che chi ha votato l'attuale sindaco si sia pentito ,chi l'ho ha votato ha pienamente fiducia nel suo operato Rispondi a M.

    Domenico Scialpi ha scritto il 31 gennaio 2021 alle 23:31 :

    Hai capito bene!!!! Io valuto e traggo le conclusioni sull operato di un ammistrazione dopo almeno un triennio. A chi non sta bene questa amministrazione peggio per lui, se ne faccia una ragione,la campagna elettorale è finita ed ha vinto un candidato sindaco con la sua coalizione......ciao ciao.

    Manduriano ha scritto il 31 gennaio 2021 alle 18:58 :

    La fiducia, vedendo le cose che sta combinando, è venuta meno. ha usato un buona tattica per farsi rieleggere, altro che come dice lui è stato chiamato dai giovani, da gente nuova a candidarsi........

  • Franco ha scritto il 30 gennaio 2021 alle 11:52 :

    Devono pagare tutti compresi i consiglieri di maggioranza che hanno alzato la mano, questo significa ancora una volta che i consiglieri di maggioranza gli hsnno messi lu per caso pur di non dare fastidio, ma stavolta pagheranno pure loro mi auguro con l'espulsione dal consiglio comunale. Bravo Breccia continua con il tuo lavoro di consigliere e denuncia tutti. Rispondi a Franco

  • Lucia pastorel ha scritto il 30 gennaio 2021 alle 08:36 :

    Prescindere il colore politico che uno ha ...dico solo una cosa ..forse Breccia è scomodo a qualcuno?ma nn volete assolutamente un amministratore pulita?e poi da che pulpito arrivano le prediche.. Rispondi a Lucia pastorel

  • Mandurianodeluso ha scritto il 30 gennaio 2021 alle 08:18 :

    QUESTA E' DITTATURA PURA. pecoraro e il suo compagno inseparabile di merenda gregorio dinoi stanno esagerando e anche la giunta e consiglieri di maggioranza. Carissimi mettetevi l'anima in pace perchè il Sig. Mimmo Breccia (che non ho votato ma rispetto e apprezzo) sarà la vostra spina nel fianco. Quando c'è una persona fastidiosa ovvio che si vuole fare fuori, ma vi è andata male, molto male. Sig. Mimmo fatti rispettare, pretendi le dovute scuse pubbliche, scritte non a voce, con tutte le azioni necessarie che riterrai opportune. Orgoglioso di non aver ceduto a candidarmi con la coalizione vincente, non ero convinto e i fatti sono a mio netto favore perchè questi atteggiamenti non fanno parte della mia persona. Piena solidarietà al Sig. Breccia, non mollare. Rispondi a Mandurianodeluso

  • Cosimo Francesco Francesco Malagnino ha scritto il 30 gennaio 2021 alle 07:32 :

    L'ARROGANZA E L'IGNORANZA VANNO SEMPRE A BRACCETTO , COME MAMMA E FIGLIA , CON RUOLI INTERSCAMBIABILI !! E' UN MALE ASSOLUTO !! Rispondi a Cosimo Francesco Francesco Malagnino

    cittadino ha scritto il 30 gennaio 2021 alle 08:35 :

    aggiungerei anche; incapacità, incompetenza,e rancore inbarazzanti . Casi clinici da far analizzare a scienziati e studiosi. Rispondi a cittadino