Politica ed economia

Il “regalo” al Gal incuriosisce solo Breccia e i lettori de La Voce

Indifferenti i politici notoriamente cauti nell’inimicarsi personaggi e uffici di potere, soprattutto in campagna elettorale.

Locali
Manduria venerdì 18 settembre 2020
di La Redazione
Gal
Gal © La Voce

La notizia resa pubblica ieri dal nostro giornale relativa alla decisione della commissione straordinaria di non far pagare più al Gal il canone per l’occupazione della splendida sede ospitata nell’ex convento delle Servite a Manduria, ha lasciato come sempre indifferenti i politici notoriamente cauti nell’inimicarsi personaggi e uffici di potere, soprattutto in campagna elettorale.

Unica eccezione il candidato civico, Mimmo Breccia che ieri, dal palco di Uggiano Montefusco, ha ripreso la notizia chiedendosi come sia stato possibile che una società consortile a responsabilità limitata composta da banche, aziende e imprese e da comuni, sia stata classificata come una onlus così da giustificare il canone zero della prestigiosa sede per la quale prima pagava 800 euro al mese. «Una onlus strana – ha detto il leader del movimento Manduria Noscia -, che ogni tanto gestisce milioni di euro di danaro pubblico che poi stanzia sempre in un’unica direzione».

La stranezza non è passata inosservata neanche ad un nostro lettore che così ha commentato la notizia. «I commissari sono generosi cu la tasca degli altri», afferma Domenico Della Valle. «Con il bilancio comunale nelle condizioni reali in cui si trova – prosegue - e tutte le emergenze sociali, avrebbero dovuto aumentare i canoni di locazione. Il Gal – continua Della Valle - dovrebbe rifiutare il "regalo". Sembra che la maggior parte dei manduriani debba subire passivamente, con arroganza, gli ultimi giorni di commissariamento. Spero – conclude - che dopo l'insediamento, la prossima amministrazione qualunque essa sia rimedi senza far finta di ignorare o dimenticare.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Laura ha scritto il 22 settembre 2020 alle 05:30 :

    Non solo Breccia, siamo tutti incuriositi da questa scelta dei commissari. Ci spieghino come mai abbiano deciso di optare per questa soluzione in un comune sciolto per mafia.. Ci illuminino i cari commissari che di bene fino ad ora non mi sembra che ne abbiano fatto al nostro paese Rispondi a Laura

  • CosimoP ha scritto il 18 settembre 2020 alle 16:52 :

    E vai... Manduria sempre più strana , anche se ci mandano i commissari , a me sembra ( ripeto mi sembra Corleone ). Boh Sarà una mia impressione. Rispondi a CosimoP

  • Antonio ha scritto il 18 settembre 2020 alle 14:21 :

    Chiediamo chiarimenti su questo passaggio o regalo.La città deve venire a conoscenza e deve essere spiegato tutto il passaggio che priva la comunità di un tributo che aiuta le casse della città completamente vuote.I candidati alla carica di sindaco devono intervenire e spiegare come si può ovviare a quanto accaduto tra i rapporti del Gal e i commissari che hanno amministrato la città. Rispondi a Antonio

  • pro copio ha scritto il 18 settembre 2020 alle 10:41 :

    Vero che le casse comunali piangono. Ma nessuno dice niente per il fatto che ancora non sono state emesse le cartelle per la raccolta dei rifiuti e non è stata pagata neanche la prima rata. Cosi va bene? Che Breccia parli del GAL fa parte del copione: vedi una notizia e spari a zero: Andasse in comune chieda gli atti approfondisca ed eventualmente emergono irregolarità denunci. Comodo fare comizi e fare domande equivoche in modo che si alimenti sospetti e sfiducia. Cosi Breccia costruisce sulla sabbia per un pugno di voti causati dai mal di pancia. Rispondi a pro copio

    Cosimo ha scritto il 25 settembre 2020 alle 13:57 :

    Tu parli delle cartelle spazzatura ancora non arrivate ma arriveranno,e visto che fai il paladino ci spieghi perchè le cartelle della spazzatura sono sempre più costose anche assorbendoci tutta la spazzatura della puglia?sai dare una risposta,mi dici perchè paghiamo più adesso con la discarica sotto casa e la puzza nauseabonda che ci invade e non quando conferivamo la spazzatura a massafra? Non abitio a manduria? Rispondi a Cosimo

  • scialpi.marcello@alice.it ha scritto il 18 settembre 2020 alle 07:18 :

    O tutti gli altri candidati non parlano per paura di perdere voti o breccia ne parla per poter acquisire voti Rispondi a scialpi.marcello@alice.it

    giorgio sardelli ha scritto il 18 settembre 2020 alle 11:51 :

    O Breccia ne parla perchè c'è da dire e non teme l'eventuale perdita di voti come dici tu ma uno quando "è" "è", e non sa fare finta ho il volta bandiera e comunque unico a parlarne invece gli altri? non gli importa? ho i commissari fanno solo numero? e se così fosse chi propone e dispone? Rispondi a giorgio sardelli