Un buco di 12mila euro

Lavori nel parco non pagati, la rabbia della presidentessa Greco

«Ora fuori bilancio ci sta la cooperativa che dirigo», commenta con amarezza la presidentessa Greco che batte giustamente cassa rivendicando il maltolto

Locali
Manduria giovedì 26 marzo 2020
di La Redazione
I lavori nel parco
I lavori nel parco © La Voce di Manduria

«Vi ricordate questa bella notizia? Vi voglio solo informare che noi stiamo ancora aspettando». Angela Greco, presidentessa della cooperativa “Spirito Salentino” che gestisce per conto del Comune il Parco archeologico dei Messapi, esprime così la sua rabbia per i ritardi con cui il responsabile del settore economico finanziario dell’ente, avvocato Enzo Dinoi, sta procedendo nel saldare un debito di 12mila euro che spettano alla cooperativa per aver anticipato, nel lontano agosto del 2019, il denaro necessario per i lavori di sfalcio e pulizia del Parco. Per quell’esborso la commissione straordinaria del comune a gennaio scorso aveva anche deliberato il pagamento della fattura inserendola tra i debiti fuori bilancio. Era tutto pronto, insomma, per saldare il debito. Invece. «Ora fuori bilancio ci sta la cooperativa che dirigo», commenta con amarezza la presidentessa Greco che batte giustamente cassa rivendicando il maltolto.

«Lavoro eseguito al posto del Comune, trattorista pagato – scrive ancora su Facebook - parco pulito e ripulito più volte con la forza di amici volontari. Ora fuori bilancio ci sta la cooperativa che dirigo, e il parco e il museo chiusi per emergenza sanitaria».

La dottoressa Greco ricorda poi l’altra mancata promessa di chi dirige il comune. «Un terzo polo mai avuto in gestione, solo per ricordare a quanti ci hanno detto parole di scoraggiamento, quasi quasi ci siete riusciti a farmi smettere di sognare», sottolinea sempre Greco riferendosi al museo archeologico delle Mura Messapiche ancora nelle mani della Soprintendenza. Il post della presidentessa si conclude con frasi di sconforto che lasciano subito il posto alla determinazione di andare avanti. «Lo so – scrive - non è momento di abbattersi e il nostro Paese sta affrontando qualcosa di impossibile e dobbiamo restare uniti per non perderci, per non scoraggiarci, per sopravvivere, perchè fra la salute e il lavoro io scelgo sempre la salute».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Gregorio Pecoraro ha scritto il 26 marzo 2020 alle 13:24 :

    Mi dispiace molto per le difficoltà economiche vissute adesso dalla dott.ssa Greco e i soci della cooperativa che rappresenta. Mi dispiace ancora di più del fatto che le difficoltà possano essere causate da inadempienza del Comune di Manduria. Ricordo molto bene la prima fila della cerimonia pomeridiana della restituzione del parco alla Città (con il sudore di voi operatori). Non mi meraviglio del tenore dell'articolo, perché attualmente il Comune non svolge per niente il ruolo che dovrebbe. Se ritardi ci sono circa le Vostre spettanze non sono dovute a niente, se non ad una gestione superficiale ed approssimata. Io che ho avuto l'onore di essere stato il Sindaco di Questa Meravigliosa Città e di averla servita con rispetto, voglio che torni normale e attraente. Rispondi a Gregorio Pecoraro

  • Fabio Dostuni ha scritto il 26 marzo 2020 alle 08:26 :

    Coraggio. In questo momento ci vuole tanta pazienza. Questa situazione passerà e la nuova amministrazione metterà a posto le cose. Intanto se non vi sono motivi impeditivi al pagamento, dei quali comunque deve dare comunicazione al creditore, il dirigente non può esimersi dal farlo. Consiglio si interessare il segretario generale dell'Ente. Buona giornata a tutti. Rispondi a Fabio Dostuni

  • Cosimo Malagnino ha scritto il 26 marzo 2020 alle 08:06 :

    Certo , tra salute e lavoro la prima scelta è la salute. Ma se lavoro e non vengo pagato non potrò mangiare non potrò soddisfare almeno le esigenze e necessità primarie e quindi non potrò " mantenermi in salute" , o no? Gli " amministratori" che amministrano Manduria , stando ben lontani da Manduria , e i plurincaricati ubiquitari vengono pagati puntualmente o no ? O anche loro vanno fuori bilancio? Vengono pagati puntualmente , ma non fanno sempre quello che dovrebbero fare e per cui vengono pagati puntualmente !! SORRIDI POPOLO !! Rispondi a Cosimo Malagnino

  • Pasquale 60 ha scritto il 26 marzo 2020 alle 07:49 :

    Carissima presidente come ben sai la funzionalità di un comune non è solo di politici bravi ma sopratutto di dirigenti sono loro la vera macchina del comune . Rispondi a Pasquale 60

    Oronzo novolese ha scritto il 26 marzo 2020 alle 12:08 :

    Dopo bisognerà ripensare per i comuni la dirigensa tecnica e politica.. Per obiettivi.. E non sino inillotempore se... Raggiunti avrai se no via anche per i politici Rispondi a Oronzo novolese