Ora le priorità

Strade nuove per mezzo milione di euro

La ditta che se ne incaricherà è la «Carbotti Giuseppe» di Martina Franca che ha vinto con un ribasso del 32,40% su una ottantina di offerte pervenute

Locali
Manduria giovedì 30 gennaio 2020
di La Redazione
Tappetino
Tappetino © Google

Una buona notizia, finalmente, per le martoriate strade di Manduria. La commissione di gara composta dall’ingegnere Claudio Ferretti, dirigente del settore tecnico, dal geometra Francesco Lacarbonara e dal ragioniere Giuseppe Soloperto, ha concluso le fasi di gara e di aggiudicazione che permetteranno l’attuazione dell’accordo quadro per i lavori di manutenzione straordinaria della rete urbana ed extraurbana del territorio comunale. Nel giro di qualche settimana, definita la parte burocratica, la società aggiudicataria potrà iniziare gli interventi di bitumazione e rifacimento delle strade sino ad una spesa di 552mila euro, tanto quanto è la somma prevista e messa a gara.

La ditta che se ne incaricherà è la «Carbotti Giuseppe» di Martina Franca che ha vinto con un ribasso del 32,40% su una ottantina di offerte pervenute. Indipendentemente dal ribasso percentuale offerto, chiarisce la determina pubblicata ieri, dovranno essere effettuati interventi fino alla concorrenza dell’importo disponibile pari, appunto, a 542.900 euro.

Ottenuto questo, toccherà ora stabilire le priorità da assegnare alle strade più bisognevoli. In teoria il criterio dovrebbe essere quello dello stato dell’arte delle strade dando precedenza a quelle mai asfaltate e via via alle altre con maggiore deterioramento del manto bituminoso, senza trascurare comunque quelle con il più alto transito.

Al momento non è dato sapere quante strade potranno beneficiare di questi interventi. Dai questi che sono nella disponibilità degli uffici tecnici comunali. Da segnalar, infine, l’ottima scelta del dirigente Ferretti di espletare una unica gara per la disponibilità economica a differenze di chi lo ha preceduto che ha invece parcellizzato l’investimento gestendo e aggiudicando più gare, una per ogni strada o gruppo di strade da sistemare, facendo così lievitare i costi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Greg ha scritto il 03 febbraio 2020 alle 12:45 :

    Qualcuno puo' spiegare cosa vuol dire 32,40% di ribasso quando i 542.900 euro devono essere spesi comunque? A parte questo, condivido la preoccupazione che un ribasso cosi' elevato possa avere un impatto elevato sulla qualità' dei lavori, del materiale, costi di manutenzione, livelli di garanzia, etc... Rispondi a Greg

  • C.p ha scritto il 02 febbraio 2020 alle 17:37 :

    Mi pare da semplice umano ma asfalteranno solo 500metri con 500.000-, euro? Rispondi a C.p

  • Francesco ha scritto il 30 gennaio 2020 alle 20:29 :

    Ora vengono fatti, PRIMA NO Rispondi a Francesco

  • giorgio sardelli ha scritto il 30 gennaio 2020 alle 18:15 :

    MMHAA!!!!. non si capisce una cosa per me quasi assurda e cioè: la ditta che ha vinto la gara deve asfaltare strade pari a euro 542000 circa come spesa, se il comune da un elenco di strade ad esempio 20 tutte lunghe e larghe la ditta parte con i lavori arriva a metà e dice "HO FINITO I SOLDI" Manduria rimane senza i soldi e con le strade fatte a metà e magari con un avvocato che la difende e si sa come va ha finire visto gli ecomostri che ci sono in giro mai più portati a fine. Io da ignorante non volendomi mettere al posto di nessuno dico che sarebbe stato meglio visto il denaro a disposizione avrei calcolato quante strade posso sistemare e poi dare il via alla gara indicando il quantitativo di lavoro da fare con i soldi disponibili da spendere... HO NO? Rispondi a giorgio sardelli

  • Leonardo Notarnicola ha scritto il 30 gennaio 2020 alle 15:46 :

    Mi associo alle considerazioni fatte dal direttore in merito alla scelta di optare per un'unica gara al fine di ottenere un unico ribasso. In altra occasione, pur avendo a disposizione più o meno lo stesso importo si operò in maniera completmente differente. Spero però che non vada a finire allo stesso modo e cioè che in fase di indiviuazione furono scelte delle strade che di traffico e sconnessioni del manto stradale ne avevano e ne hanno proprio poco. Rispondi a Leonardo Notarnicola

  • Ale ha scritto il 30 gennaio 2020 alle 15:19 :

    Mi preoccupa. Il ribbasso del 32% e piu. Spero che qualcuno controllera il materiale da usare per un buon asfalto Rispondi a Ale

  • giorgio sardelli ha scritto il 30 gennaio 2020 alle 13:45 :

    prima acqua potabile e poi le strade a BARCI Rispondi a giorgio sardelli

  • gregorio bru. ha scritto il 30 gennaio 2020 alle 12:15 :

    Via 229 nei pressi della casa di riposo oasi santa maria Strada mai asfaltata. Rispondi a gregorio bru.