La invenzioni per la natura e l'igiene

Cannucce e buste dello zucchero compostabili, brevetto di Giovanni Sanasi, il barman green e bio

Il motto di Giovanni Sanasi per questa sua nuova impresa è: «diamo un senso ai nostri consumi salvaguardando l’ambiente che appartiene a tutti»

Locali
Manduria mercoledì 17 luglio 2019
di La Redazione
Giovanni Sanasi con i suoi prodotti
Giovanni Sanasi con i suoi prodotti © La Voce di Manduria

Sarà il primo in Europa (il brevetto è suo) a distribuire ai propri clienti prodotti consumabili interamente bio e compostabili. Dalle bustine dello zucchero (anche questo a chilometro zero), alle palettine per arrivare alle cannucce. E’ la nuova trovata del fantasioso barman inventore-ambientalista, Giovanni Sanasi, proprietario del bar interno all’ospedale Marianna Giannuzzi di Manduria. 

In questi giorni presenta in anteprima ai propri clienti la campagna green intitolata «Siamo ecologicamente pronti» che consiste nel servire lo zucchero in bustina bio compostabile nell’organico (quelle normali vanno nell’indifferenziato), la palettina ecologica per girare il caffè fatta di legno di frassino e - novità più interessante - la cannuccia biodegradabile e compostabile, sogno di tutti gli ambientalisti del mondo che da anni lanciano l’allarme sulle indistruttibili cannucce di plastica plastica e sui danni che provocano soprattutto agli animali marini. La bustina di zucchero, inoltre, anche questa una sua invenzione con brevetto, ne contiene solo tre grammi, circa la metà del normale, consentendo così di eliminare lo spreco di gran parte dei consumatori di caffè nei bar che non svuotano quasi mai l’intero contenuto.



Il motto di Giovanni Sanasi per questa sua nuova impresa è: «diamo un senso ai nostri consumi salvaguardando l’ambiente che appartiene a tutti». Già inventore di altri prodotti da caffetteria sempre in tema sociale e ambientale, Sanasi è un pluripremiato nei concorsi nazionali e internazionali come il «Baraward innovazione dell’anno» organizzato dalla rivista nazionale top di settore, «Bar giornale» L’anno scorso al Baraward ha ottenuto la medaglia d’argento con la sua «Mezza», la bustina da 30 grammi di zucchero. In precedenza è stato tra i premiati con altre invenzioni, ricordiamo il tappo igienico riciclabile per le bottiglie di plastica del latte, il reggi stampella per clienti disabili, il nuovo sistema per impiattare igienicamente i croissant, per non parlare degli innumerevoli cocktail che portano il suo nome.
 
La fervida mente del barman naturalista e ambientalista non si ferma mai. «Ho già realizzato il prototipo di un altro prodotto da consumo che farà parlare il mondo intero», fa sapere lui con gli occhi luccicanti e impazienti di far sapere ma che non svelano il segreto. «Vi dico solo che anche questa avrà cura dell’ambiente e della salute di tutti», conclude Sanasi lasciando l’attesa di scoprire quest’altra sua trovata.

N.Din.

Lascia il tuo commento
commenti