Da una interrogazione del consigliere manduriano

Anche in Puglia il dosaggio flash e gratuito della glicemia, la soddisfazione di Morgante

Rispetto alla classica metodologia, consentono di essere meno invasivi, costituendo un indubbio vantaggio per i pazienti, in particolare i bambini.

Locali
Manduria venerdì 19 aprile 2019
di La Redazione
Luigi Morgante
Luigi Morgante © La Voce di Manduria

“Un altro impegno mantenuto, stavolta con i tanti malati di diabete e le loro famiglie», lo scrive il consigliere regionale Luigi Morgante commentando la recente decisione del governo regionale di fornire ai diabetici dei nuovi strumenti per il monitoraggio non traumatico della glicemia nel sangue. «Il 30 marzo del 2017 - dichiara il consigliere manduriano -, avevo presentato un’interrogazione facendomi interprete delle sollecitazioni e aspettative di associazioni e cittadini, per garantire, ai numerosi affetti da gravi tipologie della malattia nella nostra regione, il controllo della glicemia attraverso una strumentazione diagnostica di ultima generazione, chiedendo al presidente Michele Emiliano la prescrizione e la rimborsabilità del nuovo sensore glicemico da parte del Servizio Sanitario della Regione Puglia, per i pazienti affetti dalle patologie più gravi e rispondenti a requisiti fissati dai rispettivi Centri diabetologici». Rispetto alla classica metodologia, consentono di essere meno invasivi, costituendo un indubbio vantaggio per i pazienti, in particolare i bambini. La gratuità dei dispositivi, riguarderà fino a 27mila persone in Puglia (su 300mila persone affette dalla patologia), in particolare chi soffre di diabete 1 e 2 ma anche gli ipoglicemici. Si stima che 800 pazienti in età pediatrica potranno utilizzare questi importanti strumenti“

«L’interrogazione - prosegue -, ha determinato un approfondimento in merito da parte degli addetti ai lavori, e nella seduta consiliare dedicata al Bilancio di previsione 2018, nel successivo mese di dicembre, si è trasformata in un emendamento, firmato con il collega Francesco Ventola, diventato poi articolo aggiuntivo alla Legge di Bilancio; e che grazie all’approvazione nell’assemblea prevedeva l’introduzione della nuova strumentazione a totale carico del Servizio Sanitario Regionale per coloro in possesso dei requisiti e delle prerogative richieste, accogliendo pienamente le mie istanze. Nel marzo 2018 è arrivata una delibera di Giunta, che determinava la possibilità per 27mila malati di diabete - affetti dalle manifestazioni più gravi della patologia e costretti a fare ricorso all’insulina, distribuiti in maniera uniforme su tutto il territorio regionale - di usufruire dei sensori di ultimissima generazione per il monitoraggio flash e continuo della glicemia, sempre a carico del Servizio Sanitario Regionale».

Ieri la notizia dell’adozione delle ‘Linee di indirizzo regionali per l'utilizzo appropriato delle tecnologie per la somministrazione dell'insulina ed il monitoraggio in continuo della glicemia in persone affette da diabete’, previste dalla stessa delibera di Giunta; e del mandato alla ASL BT per acquistare su scala regionale i dispositivi di monitoraggio flash del glucosio per i pazienti con diabete mellito in trattamento insulinico intensivo, da fornire poi alle sei Aziende Sanitarie Locali della Regione Puglia attraverso la stipula dei relativi, singoli contratti.

I medici operanti nei centri regionali autorizzati dalla Regione, in possesso dei requisiti previsti dalla normativa, potranno così finalmente prescrivere l'utilizzo dei dispositivi, da distribuire gratuitamente agli assistiti aventi diritto nelle farmacie.

«Il coronamento di un percorso iniziato due anni fa - conclude Morgante - per una Puglia all’altezza delle aspettative e delle esigenze dei suoi cittadini più bisognosi. E una vittoria della politica intesa come servizio per la collettività, in particolare in un ambito delicato come quello della salute».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette