Tavola rotonda

Sava: politici, Aqp e Regione allo scoperto sul depuratore

​Nuova offensiva del sindaco di Sava, Dario Iaia, per accelerare i tempi di realizzazione del depuratore consortile previsto a Specchiarica...

Locali
Manduria sabato 08 dicembre 2018
di La Redazione
Locandina
Locandina © La Voce di Manduria

Nuova offensiva del sindaco di Sava, Dario Iaia, per accelerare i tempi di realizzazione del depuratore consortile previsto a Specchiarica marina di Manduria.Dopo la lettera di diffida indirizzata ai vertici istituzionali della Regione Puglia e dell’Acquedotto pugliese, il primo cittadino tira fuori un altro asso dalla manica e organizza una iniziativa pubblica nel suo comune, sempre sullo stesso argomento, proprio tre giorni prima la prevista manifestazione di piazza che si terrà a Manduria organizzata dal movimento «No depuratore sulla costa».

La tavola rotonda che ha tutta l’aria di essere la controproposta di Sava alla manifestazione dei manduriani e savesi contrari al progetto presentato, è stata fissata per le ore 17 nella sala Amphhipolis del Palazzo municipale di Sava. Il titolo dell’evento, che racchiude il senso delle battaglie del sindaco Iaia, è molto eloquente: «Depuratore consortile ed emergenza ambientale». Per quella occasione Iaia cercherà d riunire attorno allo stesso tavolo le personalità tecniche e politiche da cui dipende l’esito della vertenza ambientale (in difesa del mare per i manduriani e avetranesi, igienica per i savesi privi di fogna). All’incontro sono stati invitati il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’assessore regionali all’Ambiente, Giovanni Francesco Stea, alle Opere pubbliche Gianni Giannini e alle Attività economiche Mino Borraccino; il presidente di Aqp, il responsabile unico della procedura dell’opera, ingegnere Tarquinio, i consiglieri regionali della provinciale jonica, il presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti, i commissari straordinari del comune di Manduria.

Se la mossa del sindaco Iaia funzionerà, sarà la prima volta in cui si potrà conoscere la posizione di tutti i protagonisti dell’intricata questione che si protrae da circa dieci anni. Un’occasione importante che sarà trasmessa in diretta streaming sui canali de La Voce di Manduria per dare la possibilità a tutti di sentire e vedere come la pensano gli attori principale di quella che comincia a prendere le sembianze di una telenovela.

L’esito della tavola rotonda voluta dal sindaco di Sava (sempre ammesso che riesca a calamitare a Sava in una volta sola tutti i protagonisti della vicenda)

Influirà sicuramente sulla manifestazione che si terrà a Manduria il 16 dicembre con corteo e comizio in piazza Garibaldi.

Nazareno Dinoi

Lascia il tuo commento
commenti
Altre news
Le più commentate
Le più lette