Quando la gonna non piace alle catechiste

Locali
Manduria martedì 21 giugno 2011
di Redazione On-Line
Quando la gonna non piace alle catechiste
Quando la gonna non piace alle catechiste © n.c.

Sono la mamma di una bambina che martedì scorso ha fatto la Cresima nella chiesa di Sant’Angelo. Voglio denunciare un comportamento che non mi è piaciuto da parte delle catechiste. Secondo il programma stabilito giorni prima da loro stesse, la madrina della cresimanda, un’altra mia figlia di 19 anni, durante la cerimonia avrebbe dovuto leggere uno dei brani sacri. Da tenere presente che all’evento era presente sua eccellenza il Vescovo di Oria e Manduria. Ebbene, probabilmente proprio per l’importante presenza, il gruppo di catechiste che organizzava il tutto, ha impedito alla madrina la lettura perché, a suo dire, aveva la gonna troppo corta. Tengo a precisare che non era assolutamente una minigonna che a mia figlia, tra l’altro, non piacciono proprio, ma un normale vestito che arriva appena al di sopra del ginocchio. Tanto è vero che mia figlia stessa ha fatto notare che una delle catechiste aveva una gonna di poco più lunga della sua. Le organizzatrici però sono state irremovibili e mai figlia non ha più letto sull’altare.

Io mi sono arrabbiata perché mia figlia piccola ci teneva moltissimo ed era orgogliosa della sorella che leggeva qualcosa sull’altare. Senza fare commenti su quanto di poco pulito accade in alcune sacrestie (premetto che non è il caso della chiesa in questione), una sola considerazione mi viene da fare: e poi si lamentano che i giovani si allontanano dalla chiesa. (Lettera firmata)

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • greg ha scritto il 22 giugno 2011 alle 23:41 :

    @Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia): grazie, aspetto con fervida attesa.... e i Sacri Forzieri dello IOR saranno ingrossati a dovere! Rispondi a greg

  • pasquino ha scritto il 22 giugno 2011 alle 15:20 :

    Immagino che tutti coloro che qui hanno scritto contro la Chiesa, siano coerenti e non ci mettano piede nemmeno per sbaglio o per convenienza. Rispondi a pasquino

  • Nello ha scritto il 22 giugno 2011 alle 12:59 :

    "Quando arrivarono i missionari, gli africani avevano la terra e i missionari avevano la Bibbia. Ci insegnarono a pregare a occhi chiusi. Quando li aprimmo, loro avevano la terra e noi la Bibbia." Jomo Kenyatta (1889-1978 primo Presidente del Kenya indipendente) Rispondi a Nello

  • Salvatore ha scritto il 22 giugno 2011 alle 12:40 :

    Candil de la calle... oscuridad de su casa... se verr veramente il giorno del giudizio quanti amici del Signore faranno una brutta fine... Pregate che il tutto non avvenga... P.s.: cara redazione non mi piace essere censurato quando scrivo qualcosa che non vi va!!! Cordialmente!!! Rispondi a Salvatore

  • tarantinowalter@gmail.com ha scritto il 22 giugno 2011 alle 11:10 :

    @michele: signor MICHELE . io ho detto che : ogni volta che si inquisisce uno squalo della finanza entra in gioco lo IOR , basta vedere la cronaca , e/o tornare indietro al banco ambrosiano , il potente vescovo americano marcincus ecc. ecc. ecc. il PRETE-CASSAFORTE a ROMA , notizia di qualche mese fa ,lo abbiamo dimenticato ? AVEVA PARECCHI MILIONI DI LIQUIDITA' che servivano per pagare in nero ,giri illeciti . questa cronaca sig. MICHELE . la saluto Rispondi a tarantinowalter@gmail.com

  • maria ha scritto il 22 giugno 2011 alle 10:09 :

    sei stupendo Michele!!!!! volevi fare il superman della chiesa, ma poi anche tu, nel formulare la domanda, ti sei reso conto che nemmeno superman pu farci qualcosa!!!! infatti, al sig. Walter, con tono intimitatorio, hai chiesto: sei sicuro che nella banca vaticana tutto denaro sporco? non hai chiesto se c' del denaro sporco! ..ma se tutto denaro sporco!!!!!!!!!!!!!!! cosa vuoi che ti risponda Walter: nooo, non sono sicuro se tutto! o se probabilmente qualche offerta di un bimbo innoccente c'!!!! Rispondi a maria

  • Angelo (Svizzera) ha scritto il 22 giugno 2011 alle 06:28 :

    Ma per favore, queste cresime (e prime comunioni) sono solo avvenimenti sociali al meglio per incontrarsi fra parenti e amici, al peggio per esibire vestiti sciccosi ed abbuffarsi in banchetti trimalcionici. Non ci crede pi quasi nessuno. Abbiate almeno la decenza di vestirvi come si conviene, ipocriti che non siete altro! Rispondi a Angelo (Svizzera)

  • michele ha scritto il 22 giugno 2011 alle 01:18 :

    Vorrei rispondere al sig. Walter, lei ha parlato di banca vaticana, adesso le faccio una domanda lei sicuro che il denaro che "gira" nella banca vaticana tutto denaro sporco? Se si, mi deve dire gentilmente da quale fonte ha preso queste informazioni. Grazie Rispondi a michele

  • Sergio, Webmaster UAAR ha scritto il 21 giugno 2011 alle 20:29 :

    Sono ateo. Le regole della chiesa sono quelle, se volete stare in una chiesa stateci con la decenza che vi chiedono. Se non volete, non stateci, si fa presto. Mica obbligatorio fare la cresima e imporla ai figli. Rispondi a Sergio, Webmaster UAAR

  • tarantinowalter@gmail.com ha scritto il 21 giugno 2011 alle 19:00 :

    @vitosemeraro1@gmail.com: FINALMENTE QUALCUNO CHE HA CORAGGIO . basta con il dire secolare ..." fai quello che ti dico e non fare quello che faccio " questa gente sono dei mercenari di professione , che vivono nel lusso pi sfrenato , senza neanche preoccuparsi di nasconderlo . VERGOGNATEVI , COMPRESO I VOSTRI LECCHINI . come dissi a un prete un po di tempo fa .....meno male per voi che dio non esiste . Rispondi a tarantinowalter@gmail.com

  • Gianna ha scritto il 21 giugno 2011 alle 18:43 :

    @Giulio: "diventano una sfilata specie per le ragazzine con minigonne, pose da star nelle foto e nulla, assolutamente nulla, di religioso." Evidentemente prendono spunto dal Papa che se ne va in giro vestito da Faraone, ammanatato d'oro e di pietre preziose... Rispondi a Gianna

  • Gianna ha scritto il 21 giugno 2011 alle 17:35 :

    @SERGIO: Il mio era sarcasmo. Avevo dimenticatdi metterci :lol: Io sono felicemete uscita fuori dalla chiesa proprio da quando ho saputo di esserene inconsapevolemnte suddita. Mi sono "sbattezzata" 5 anni fa. Non immagina il gran senso di LIBERAZIONE non far pi parte di un'organizzazione criminale (basta che si legga la Storia della chiesa, pu fare ricerche sul web "crimini chiesa" con google che le escono fuori i quasi 900.000 pagine! Ma anche i tantissimi libri pubblicati) Altro che Ges Cristo! Non capisco davvero come sia possibile che la gente vada ancora dietro certi impostori. Ho visto che la notizia fa il giro del web. Rispondi a Gianna

  • Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia) ha scritto il 21 giugno 2011 alle 17:15 :

    @greg: sig greg inoltrer volentieri la sua richiesta a S.E. Reverendissima Cardinal Angelo Bagnasco. Io non sono altro che un umile servitore. L'importante che non si presenti alla riunione a mani vuote. Le offerte a Santa Madre Chiesa sono indispensabili per ingrossare i Sacri Forzieri dello IOR (Istituto Opere di Riciclaggio). Che Dio la benedica. Rispondi a Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia)

  • max ha scritto il 21 giugno 2011 alle 16:25 :

    ...ma perch esiste una chiesa? ma quale chiesa? io conosco solo Vaticano S.P.A. non conosco nessuna chiesa. Ma chiesa inteso come religione che cura lo spirito non curandosi delle cose materiali?.... Mi sembra non esista nessuna chiesa.Se la trovate fatemi sapere dove si trova in che via..... Rispondi a max

  • greg ha scritto il 21 giugno 2011 alle 16:14 :

    @Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia): posso venire alla prossima riunione? Rispondi a greg

  • Marco ha scritto il 21 giugno 2011 alle 15:05 :

    Se vuoi sottomettere tua figlia ai sacramenti di una Chiesa da sempre bigotta ed ipocrita, non vedo cosa hai da lamentarti se poi i loro seguaci si comportano in questo modo. Continuando a frequentarli, un giorno anche tua figlia potrebbe diventare come loro. Un saluto. Rispondi a Marco

  • vitosemeraro1@gmail.com ha scritto il 21 giugno 2011 alle 13:22 :

    solo una piccolissima parte di tutto quello che ci sarebbe da dire lo trovate nella canzone "Prete" di Simone Cristicchi Rispondi a vitosemeraro1@gmail.com

  • Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia) ha scritto il 21 giugno 2011 alle 13:01 :

    chietto co la barba bianca ce sta veramente" Rispondi a Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia)

  • Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia) ha scritto il 21 giugno 2011 alle 13:01 :

    trarre ben bene con i soliti argomenti a) vite eterne b) esseri soprannaturali che opportunamente sollecitati con rituali e preghiere aiutano e provvedono c) mondi paralleli dopo la morte in cui la giustizia, che non di questa Terra, verr realizzata d) la vera vita nun de sta Tera e) luomo nasce colpevole, col peccato originale, e deve sempre esse giudicato e controllato da chi ha il potere di perdonare ed emendare le sue colpe, cio li preti f) la Tera na valle de lacrime g) bisogna rassegnarsi e perdonare in attesa di un vecchietto con la barba bianca che punir i ricchi e potenti ingiusti e cattivi e premier i sudditi buoni e giiusti. Nzomma le solite cose ha aggiunto Pierferdy quelle che funzionano da dumila anni e se funzionano da dumila anni nun se capisce perch non dovrebbero continu a funzion. Tanto chi controlla ? ha concluso come al solito Pierferdy con un sorrisetto Nessuno mai tornato indietro pe raccont se er vec Rispondi a Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia)

  • Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia) ha scritto il 21 giugno 2011 alle 13:01 :

    Riportare il popolo alla moralit cristiana, nel gregge, come un figliuol prodigo la conclusione unanime del mondo cattolico italiano riunito a casa della Marchesa Aldobrandi Ieri pomeriggio, come vi avevo preannunziato in mattinata qua sul blog, ci siamo ritrovati tutti a casa della Marchesa Aldobrandi per dibattere lo scottante tema della perduta moralit cristiana allinterno del popolo italiano. Ce stavano tutte le mejo menti del mondo cattolico: Giovanardi, Rosi Bindi, Casini, Formigoni, Letta Gianni ed Enrico, Buttiglione, il cardinal Bagnasco, Don Gallo, Don Ciotti, Don Gelmini e Don Seppia. A tenere banco stato Pierferdy Casini, che la mente pi lucida de tutti, che ha iniziato elencando le motivazioni per cui urgente ed essenziale ricondurre il gregge allovile, s come un figliuol prodigo: 1) Il gregge si porta meglio a tosare che le singole pecore sparse 2) Riportare il gregge al pastore serve a farlo rincoglionire e dis Rispondi a Giovan Maria Catalan Belmonte (Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia)

  • vitosemeraro1@gmail.com ha scritto il 21 giugno 2011 alle 12:55 :

    rt del pensiero (quest'ultima, la pi bella cosa che abbiamo). Rispondi a vitosemeraro1@gmail.com

  • vitosemeraro1@gmail.com ha scritto il 21 giugno 2011 alle 12:55 :

    Io dico che non tutto il male non viene per nuocere; questo atto di finto moralismo da parte di questi esseri un'ulteriore conferma dell'abuso e dei privilegi che i cattolici hanno dato a dei loro simili, nullafacenti e pagati. arriver il giorno in cui il tanto atteso secolarismo arriver e, finalmente, saremo liberi dal razzismo, sessismo e omofobia della chiesa e dei suoi uomini. Fino ad allora imparate a vedere bene gli uomini di chiesa, capire che sono meno di tutti voi, ascoltare bene i loro valori per capire che non esistono e prenderne le distanze. Essere loro seguaci e sudditi uno schiaffo all'intelligenza ed all'evoluzione dell'essere umano. le loro prediche "andavano bene" nel medioevo. Il "santo padre" il primo ladro, finto, inutile essere della Terra: mai un giorno di lavoro, solo ricchezza e benessere il tutto condito da prediche. servirebbe un'altra Breccia di Porta Pia per, questa volta, pi severa. W l'Ateismo e la libe Rispondi a vitosemeraro1@gmail.com

  • tarantinowalter@gmail.com ha scritto il 21 giugno 2011 alle 12:41 :

    la chiesa , grande esempio di morale etica , morale , politica . una chiesa che si scandalizza per qualche centimetro di stoffa sopra un ginocchio . certo , salvare la faccia importante . nulla invece sa di scandaloso quando , qualsiasi faccendiere , politico , ogni volta che si scava su questi personaggi si arriva alla banca pontificia , lo IOR , dove si riciclano soldi sporchi , economie di intere nazioni . tutto questo non il vero scandalo ? w il papa re , w il sacro denaro pontificio , w il suo primo esponente , il padrone benedetto XVI .....ALLELUIA . ALLELUIA Rispondi a tarantinowalter@gmail.com

  • SERGIO ha scritto il 21 giugno 2011 alle 12:36 :

    . Gianna rispondetemi: preferite che una ragazza di 19 anni legga la domenica durante l'eucarestia un testo sacro indossando una gonna di poco superiore al ginocchio o preferite che si parli di DON SEPPIA (per carit, senza generalizzare, visto che ormai fattispecie come queste non sono pi sporadiche e coinvolgono il "modus operandi" di vari e insisto vari sacerdoti!)??? Rispondi a SERGIO

  • SERGIO ha scritto il 21 giugno 2011 alle 12:36 :

    @Giulio: @Gianna: Sig. Giulio, sono sulla sua stessa linea di pensiero asserendo che i "costumi sociali" sono andati allegerendosi negli ultimi tempi. A mio dire, per, se la scrivente ha esagerato e/o generalizzato ponendo "...a quanto di poco pulito accade in alcune sacrestie...", Lei ha indubbiamente fatto di peggio ponendo "...RAPPRESENTA UNA GRAVE ILLAZIONE DI CUI LEI DEVE ASSUMERSI LA RESPONSABILITA'...": Responsabilit? e di fronte a chi? di fronte a Lei? di fronte a Dio?? Cortesemente, togliamoci le bende dagli occhi e cerchiamo di valutare razionalmente l'agghiacciante contesto ecclesiastico per quello stato e per quello che tutt'ora ! Sig. Giulio e sig Rispondi a SERGIO

  • Tonino Roberto ha scritto il 21 giugno 2011 alle 12:25 :

    Un sacerdote che redarguiva una avvenente signorina manduriana che si era presentata in Chiesa con una minigonna da capogiro, venne dalla stessa apostrofato con: Padre G. no a istu mai cristu? pi llu sangu n! Chiss se padre G. cristu lo aveva mai visto o immaginato, per ..... cce st sputtimu puru lu cristianu? puei tici ca la casa chioi. Rispondi a Tonino Roberto

  • Gianna ha scritto il 21 giugno 2011 alle 11:47 :

    I fedeli devono rispettare i dettami della Chiesa Cattolica perch di Essa sono sudditi ed essere "obbedienti e sottomessi alle Gerarchie Ecclesiastiche, cos come recita il Catechismo (nn. 1267 e 1269)! Alrimenti si rivolgano ad altre Religioni, che ce ne sono tante. La porta aperta, accomodatevi! W il Santo Padre Bendetto XVI! Rispondi a Gianna

  • Maria giovanna Tindari ha scritto il 21 giugno 2011 alle 10:21 :

    Salve o Ecclesia,fulcro di raccomandazioni per tuo mezzo abbiamo a capo dirigenti fasulli per tuo mezzo chi vale resta nell'ombra per tuo mezzo la gente valente costretta a espatriare ecc ecc(la poesia continua,questa favola anche) Rispondi a Maria giovanna Tindari

  • Giulio ha scritto il 21 giugno 2011 alle 09:58 :

    , e di sicuro meglio avere meno praticanti ma sinceri, che una massa di attori e divi che usano i sacramenti come spot personale. Ribadisco che il concetto generale e non entro nel suo caso specifico, non essendo stato presente per poter valutare. Saluti Rispondi a Giulio

  • Giulio ha scritto il 21 giugno 2011 alle 09:58 :

    Pur non volendo entrare nel merito della questione specifica non avendo dati oggettivi per poterla giudicare, dico solo all'autrice della lettera che il riferimento "a quanto di poco pulito accade in alcune sacrestie" davvero superficiale e indibbiamente rappresenta una grave illazione di cui lei deve assumersi la responsabilit. Di certo c' solo che molti ragazzi di oggi (e i loro genitori e padrini) hanno perso il senso del rispetto verso il luogo sacro, verso il sacramento religioso verso cui stanno per accostarsi, ed allora vedi come in tutte le chiese in occasione di cresime e comunioni diventano una sfilata specie per le ragazzine con minigonne, pose da star nelle foto e nulla, assolutamente nulla, di religioso. Al contrario suo, signora autrice, io contesto che la maggior parte dei sacerdoti o dei catechisti non allontanino queste persone, anche in maniera plateale, come si sarebbe fatto un tempo. Ci che sta avvenendo uno schifo Rispondi a Giulio

  • maria ha scritto il 21 giugno 2011 alle 08:27 :

    p n spettaculu onna pijatu la messa!!!! brava! ...bell'insegnamentu alli piccinni sign, l'importante ti cuddu ca si leggi ...noni cinca leggi!!! evviva la cultura berlusconiana..evviva il grande fratello... poveri a noi!!!! Rispondi a maria