Le altre tre al cimitero

Urbanistica fai da te: la baracca al posto del vecchio chiosco edicola di San Pietro in Bevagna

Accolta la proposta dell'assessore Isidoro Baldari

Locali
Manduria sabato 25 settembre 2021
di La Redazione
Chiosco
Chiosco © La Voce di Manduria

Il chiosco dell’ex edicola di piazza delle Perdonanze, diventato un rudere, sarà demolito e sostituito con una delle quattro baracche-vetrina in legno che secondo la giunta comunale avrebbero dovuto contenere i prodotti tipici locali nel periodo estivo ma rimaste tristemente vuote. 

La decisione di sistema la baracca al posto del chiosco non fa parte di nessuno studio urbanistico ma di una idea dell’assessore al Commercio, Isidoro Mauro Baldari proposta accolta poi dalla giunta. Il progetto approvato prevede la trasformazione della baracca in ufficio info-point per il turismo.

Le altre tre casette saranno invece utilizzate come deposito di fiori e merce varia da assegnare ai fioristi ambulanti domenicali presenti all’ingresso secondario del cimitero di Manduria. 

Le quattro baracche-vetrina delle dimensioni di cinque metri per tre, sono costate 30mila euro.

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • Senza cuore ha scritto il 29 settembre 2021 alle 17:45 :

    sarebe interessante sapere come mai nessuno intraprende questa attività economica. mica il comune può decidere di imporre un esercizio commerciale. Che fine ha fatto il proprietario di quel rottame? Glielo ffacessero togliere a sue spese e cmq non si può costringere nessuno a fare un'attività economica Rispondi a Senza cuore

    Leonardo Moccia Piacenza ha scritto il 30 settembre 2021 alle 11:40 :

    Assolutamente non bisogna costringere nessuno, su questo sono d'accordo. Purtroppo non abito più a Manduria ma sono convinto che con tanti disoccupati che ci sono in giro ci sarà pure qualcuno interessato a lavorare. Per ripristinare il servizio giornali sulla piazzetta di San Pietro sarebbe necessario che il Comune trovasse un incentivo, gli Amministratori non sono forse quelli che sono a disposizione della popolazione e del bene comune? Non c'è forma di carità più sublime che quella di amministrare una cosa pubblica, ma forse gli interessi non coincidono. Una volta era davvero bello quel posto, meta mattutina dei villeggianti. Rispondi a Leonardo Moccia Piacenza

  • giovanni ha scritto il 29 settembre 2021 alle 17:32 :

    ma è molto faticoso rimanere a parlare di quello che dice l'articolo'. Si parla di una fatiscente edicola che non funziona da cinque anni.trattasi di proprietà privata della quale il proprietario non ne fa uso. vaendola affittata ad un certo punto ha preteso un aumento che non è stato accettato. di qui la chiusura. Ora, di grazia , vi risulta che ci siano persone disponibili a rilevare licenza e edicola? avete notizia di quanto costerebbe? Atrimenti non solo fate fumo ma anche sfarfallate su argomenti che con la notizia non c'entrano una amata mazza. Rispondi a giovanni

  • Leonardo Moccia Piacenza ha scritto il 27 settembre 2021 alle 09:34 :

    Ma ripristinare il chiosco edicola no ??? Molti manduriani che in estate tornano a San Pietro per fare le ferie avrebbero piacere di rivedere il vecchio e storico giornalaio presente e funzionante sulla piazzetta. I turisti per comprare il giornale devono chiedere come minimo a 10 persone per capire dove andare a sbattere il muso per un'edicola. Visto che si parla di assessore io proporrei di valutare bene questa possibilità, ridare vita a una piacevole pratica mattutina che annetteva altri servizi quali ad esempio prendere il caffè o comprare il pane. Sento parlare di baracche, ma è orribile questa cosa, sembra che la civiltà e la nostra storia siano due cose lontane dai progetti che possano ridare luce e visibilità alla nostra zona balneare. Il discorso non dovrebbe essere complicato. Rispondi a Leonardo Moccia Piacenza

    Senza cuore ha scritto il 27 settembre 2021 alle 17:44 :

    per comprare un giornale serve un'edicola, per aprire un'edicola serve un giornalaio che si impegni anche economicamente. Poi vorrei cedere chi investe per non guadagnare. si tratta pur sempre di attivtà economica. Rispondi a Senza cuore

    Leonardo Moccia Piacenza ha scritto il 29 settembre 2021 alle 10:03 :

    Che si impegni economicamente? Non capisco! Un edicola sulla piazzetta è di sicuro un'attività redditizia ed economicamente conveniente. Non ci sono rischi di fallimento. Il problema credo sia politico, il box è un escamotage giusto per mettere una pezza ad un problema che non si vuole risolvere. Rispondi a Leonardo Moccia Piacenza

    Senza cuore ha scritto il 29 settembre 2021 alle 17:19 :

    lo trovi lei il giornalaio.

  • Marco ha scritto il 26 settembre 2021 alle 07:06 :

    Complim€nti €hh...500€ al m€tro quadro p€r d€ll€ baracch€ non abitabili è un r€cord 👀🧟 Rispondi a Marco

  • Piero Modeo ha scritto il 25 settembre 2021 alle 20:42 :

    MA IO NON CEDO AI MIEI OCCHI, INVECE DI RISTRUTTURARE IL CHIOSCO EDICOLA CHE RAPPRESENTAVA UN SEVIZIO PER L A COMUNITA' SI PIAZZERA' UNA BARACCA DESTINATA AI PRODOTTI LOCALI !!!!!! MA A CHI VENGONO QUESTE IDEE BISLACCHE ? MA LASCIATE STARE I PRODOTTI LOCALI.. PER RILANCIARE SAN PIETRO CI VOGLIONO ALTRE INIZIATIVE. RISTRUTTURARE LA PINETA CON ILLUNINAZIONE E VIALETTI INTERNI CON PANCHINE E UN PAIO DI CHIOSCHI BAR (VEDI CAMPOMARINO !!! ) ORGANIZZARE EVENTI MUSICALI DI UN CERTO LIVELLO E ... NON FIERA DEI PIZZARIEDDI O DELLE FRISE. PER NON PARLARE DELLE STRADE PIENE DI BUCHE E IMMONDIZIA..MA TANTO E' SOLO PER DUE MESI !!!! Rispondi a Piero Modeo

    Angela ha scritto il 27 settembre 2021 alle 17:46 :

    lei conosce qualcuno che vuole fare l'edicolante? nel caso ci faccia sapere. Non è che si apre un'edicola senza la volontà almeno di uno che voglia fare quel lavoro. Non è mica un compito del comune. Rispondi a Angela

  • Ohi mamma ha scritto il 25 settembre 2021 alle 17:07 :

    Quelle casette andrebbero bene per delle spogliarelliste tipo amsterdam..avrebbero fatto più figura..ahaha Rispondi a Ohi mamma

  • Hobby Terapia ha scritto il 25 settembre 2021 alle 16:00 :

    La domanda esatta da porsi, a mio avviso, è perché le altre aziende che hanno locato le altre due casette (la terza è stata adibita a infopoint) e, quindi, avendo corrisposto il relativo canone di locazione hanno ritenuto opportuno farle rimanere chiuse anziché aprirle e mettere del personale a disposizione della clientela per fornire informazioni. Puntualmente molte persone si fermavano alla nostra casetta per chiedere notizie in merito alla mancata apertura delle altre. Per il resto, con amarezza, ritengo che noi manduriani abbiamo la memoria corta. Forse avremmo preferito la piazza piena di ambulanti abusivi con l’aria irrespirabile a causa dei gas di scarico prodotti dai numerosi gruppi elettrogeni. Rispondi a Hobby Terapia

  • Hobby Terapia ha scritto il 25 settembre 2021 alle 15:59 :

    Avendo letto l’articolo mi preme sottolineare alcune inesattezze che, a mio modo di vedere, sono state scritte. Premetto che intendo volutamente tralasciare sia la polemica relativa all’acquisto delle casette che al loro successivo utilizzo, non essendo competente in materia non sono, conseguentemente, in grado di esprimere un giudizio sulla congruità della spesa effettuata. Tuttavia, essendo stata parte attiva nell’utilizzo di tali casette ritengo che all’amministrazione, e all’assessore Baldari in particolare, siano state addossate ingiustamente delle responsabilità. Infatti posso affermare senza alcuna remora che, a partire dalla fine di Luglio, la casetta occupata dall’associazione che mi onoro di rappresentare è stata regolarmente aperta tutte le sere fino ai primi di Settembre. Rispondi a Hobby Terapia

    Manduriano ha scritto il 26 settembre 2021 alle 13:18 :

    Carissimo, quelle che lei dice non ho sostegno. Queste famose casette sono state messe per altri obiettivi. Non difendiamo l'indifendibile, siamo coerenti. Non si tratta di criticare a occhio o tanto per; è sotto gli occhi di tutti la sterilità di questa amministrazione, anche chi ha votato a favore se ne è resa conto. Per altro lo stesso sindaco ha ammesso che in 10 mesi hanno fatto poco o niente e fatto male, detto in pubblico comizio sabato scorso alla presenza di 4 gatti tra familiari di consiglieri di maggioranza e qualche lecchino. Quindi di cosa stiamo parlando? (Tra l'altro è stato ridicolo vedere vicino all'ex comune, per ascoltare ciò che diceva il sindaco (favole), qualcuno che ha votato contro al consiglio comunale di sabato mattina scorso: siete ridicoli: pevera Manduria). Rispondi a Manduriano

  • Walter ha scritto il 25 settembre 2021 alle 13:47 :

    Altra Normale figura di amministrare denaro pubblico. Amministrazione CERCA pezza a colore x giustificare.. Assessore che FIGURA Rispondi a Walter

  • Cricoriu ha scritto il 25 settembre 2021 alle 13:45 :

    Secondo me( e non solo) questa amministrazione è SPALUMMATU...in tutti i sensi si intende. Riuscirete mai a portare a termine una cosa e, possibilmente, fatta bene????? No creu....quindi SCIATIBINI Rispondi a Cricoriu

  • giorgio sardelli ha scritto il 25 settembre 2021 alle 12:28 :

    Quando andrete a casa sarà sempre tardi basta!!! ormai non vi vuole più nessuno neanche chi vi ha votato Rispondi a giorgio sardelli

  • Nessuno ha scritto il 25 settembre 2021 alle 12:04 :

    Buon giorno capisco l assessore che i conti non li fa di tasca sua perché non capisce nulla meglio che fa il suo mestiere e coloro che hanno approvato? Perché non approvano pure di ritornare a casa al più presto Rispondi a Nessuno

    Manduriano ha scritto il 26 settembre 2021 alle 13:19 :

    e c'è so fessi!!! ahahahhaha Rispondi a Manduriano

  • Arturo ha scritto il 25 settembre 2021 alle 09:24 :

    Assesso' no ie piettu pi tei, va banni a casa ca faci chiu bella figura. Rispondi a Arturo

  • Lucio Moscogiuri ha scritto il 25 settembre 2021 alle 08:27 :

    Son costate quantu na casa, complimenti, un vero affare. Rispondi a Lucio Moscogiuri

  • Lorenzo ha scritto il 25 settembre 2021 alle 07:27 :

    Facile deliberare senza PRG? Pensi assessore, ora non sa più dove piazzare le casette dei puffi. Con 30 mila euro si poteva affittare un locale a San Pietro da adibire a guardia medica per il periodo estivo e da ambulatorio per i medici di base anche in inverno, visto che c'è la farmacia aperta tutto l'anno. Ops, i titolari di tale farmacia non sono di Manduria? Facile assessore quando si maneggiano i soldi anche della Marina, svegliarsi alla mattina e comprare le casette? Difficile avere idee che portino a dare servizi essenziali ai veri residenti della Marina? Il politico locale ha il dovere di essere vicino a tutti. Ma questa è una dote che molti politici locali non hanno nel loro modo di operare. Meglio l' uovo oggi che la gallina domani. Si vede da come è ridotta la Marina. Opinioni Rispondi a Lorenzo

  • Manduriano ha scritto il 25 settembre 2021 alle 06:22 :

    assessò è l'infopoin che sta vicino alla Chiesa nella pineta no jè buenu? Ebbè dovete giustificare, mettendo le toppe, la scelta di queste casette e vi inventate di tutto pur di non ammettere di aver sbagliato. Mi dici assessò cosa ne faranno i fiorai di queste casette, al cimitero, se tutti sono dotati di furgoni attrezzati per svolgere il loro lavoro? Sempre e comunque prevale arroganze e presunzione, complimenti. Se ogni tanto ammettete gli sbagli forse, dico forse, guadagnate qualcosa in termini di onestà non di voti perché di voti ormai non ne avrete più. Rispondi a Manduriano

    Gregorio ha scritto il 25 settembre 2021 alle 13:43 :

    Buongiorno Manduriano. Un altro Flop, non sanno che farne di queste casette l importante che hanno dato 30.000 euro al compare SUGGERISCO che con le 4 cassette si possono mettere dentro loro facendo i Burrattini... E. Io. pago!! Mai visto amministrazione così, Solo Dannii Rispondi a Gregorio

    Manduriano ha scritto il 26 settembre 2021 alle 13:11 :

    Concordo. Speriamo di liberarci presto da questi personaggi dannosi come il veleno! Rispondi a Manduriano

  • Manduriano ha scritto il 25 settembre 2021 alle 06:13 :

    30.000€ per depositi di fiori e infopoint è davvero eccezionale, idea geniale. Mizzica c'è assessori tinimu, nu geniu. E quiddi ancocchi a iddi pesciu. Povera Manduria. Prendete atto che avete fallito con queste casette (a mare erano vuote, utilità zero) oltre che tanto spreco di soldi. Rispondi a Manduriano