Ambiente malato

Rifiuti ingombranti, costo salato per la raccolta: centomila euro alla Gialplast

Il direttore di esecuzione del contratto, Andrea Occhilupo, su disposizione degli uffici comunali, ha emesso l’ordine di servizio

Locali
Manduria venerdì 11 giugno 2021
di La Redazione
Rifiuti abbandonati
Rifiuti abbandonati © La Voce di Manduria

Costerà centomila euro la raccolta straordinaria dei rifiuti e ingombranti abbandonati sui bordi strada delle marine manduriane. Rendendo pratica l’ordinanza del sindaco che obbliga gli uffici a risolvere il problema entro tre giorni, l’ingegnere Alessandro Pastore, responsabile di area tecnica, ha affidato incarico alla GialPlast di rimuovere e ripulire le discariche a cielo aperto presenti in diversi punti del litorale.   

«Nonostante gli sforzi profusi dall’Amministrazione, tesi a infondere nella collettività il principio del rispetto dell’ambiente come bene primario da tutelare al fine di migliorare la qualità della vita – si legge nella determina - si registrano comunque sul territorio numerosi episodi di abbandono di rifiuti di ogni tipo nelle campagne e lungo le strade, in modo particolare nel territorio marino».

A seguito dell’ordinanza sindacale, dunque, il direttore di esecuzione del contratto, Andrea Occhilupo, su disposizione degli uffici comunali, ha emesso l’ordine di servizio con il quale ordina alla Gial Plast srl di eseguire i lavori extra contratto, così come indicati e anticipando l’inizio della raccolta differenziata nelle marine prevista per capitolato dal 15 giugno. Per quest’ultimo punto il servizio non è ancora partito al completo mancando al momento il personale necessario.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Lorenzo ha scritto il 13 giugno 2021 alle 09:28 :

    Due isole ecologiche a Manduria, una ad Uggiano, una a Torre Colimena, una a San Pietro e una a Torre Burraco. 20 dipendenti comunali lavoranti, un dirigente responsabile che risponde all'assessore competente, mezzi per la raccolta a metano, ibridi e/o elettrici, raccolta differenziata vera, isole ecologiche dotate di container per la raccolta rifiuti edili, stoccaggio elettrodomestici. In estate assunzione di 5/10 operatori stagionali x supporto Marina. Separazione e rivendita, Carta, metalli, vetro e plastica bottiglie. Ti fai la tua società comunale, crei lavoro, vendi i rifiuti buoni separati e se non va bene si dimette il dirigente e l:assessore. Ci guadagni come A. C. e dai un senso logico alle multe che diventerebbero salatissime! Ovvio così ci guadagna la comunità e l' ambiente 😜 Rispondi a Lorenzo

  • Francesco ha scritto il 12 giugno 2021 alle 12:18 :

    Ancora ci devono consegnare i NUOVI CONTENITORI la nuova azienda Rispondi a Francesco

    Gregorio ha scritto il 15 giugno 2021 alle 21:28 :

    ..infatti, .. pensa che la "nuova azienda" la GIALPLAST, non solo DEVE consegnare i nuovi contenitori, ma NON HA MEZZI DISPONIBILI A DISPOSIZIONE per la zona MARINA. Ancora NON ci sono i vacanzieri (anzi ci sono, ma sono pochi) pensa quando ci sarà il CAOS nel mese di agosto, cosa succederà !!! Magari con GLI STESSI MEZZI lavorerà di notte a S.Pietro e di giorno a Manduria.. Come Penelope !! 🤣🤣🤣 Rispondi a Gregorio

  • Walter ha scritto il 12 giugno 2021 alle 05:48 :

    Se è fuori contratto perché non si è fatto gara di appalti. Risposta in automatico 🤑🤑🤑🤑🤑 Rispondi a Walter

  • Mario Fortunato ha scritto il 11 giugno 2021 alle 12:13 :

    Bisogna mettere multe da 1000 Euro! E più controlli per le strade. Rispondi a Mario Fortunato

    Antonio F. ha scritto il 12 giugno 2021 alle 05:34 :

    Signor Mario, hai pienamente ragione, però c’è da dire che il sistema di “RITIRO INGOMBRANTE “NON FUNZIONA alla perfezione. Secondo me, il SERVIZIO RITIRO deve essere effettuato nel giro di pochi giorni, altrimenti “invogli” i cittadini ha smaltire il “rifiuto “ al primo SUOLO che trovano sottomano !!! Penso che il gent.mo Signor Andrea Occhilupo sappia di questo problema che si RIPETE tutti gli anni Rispondi a Antonio F.

    Mario Fortunato ha scritto il 12 giugno 2021 alle 21:14 :

    E ma è difficile che un servizio di ritiro di ingombranti possa essere fatto entro una settimana. Io vivo al Nord per diversi mesi dell'anno, e di solito ci mettono 15 giorni a ritirare gli ingombranti, altrimenti se una persona ha fretta li può portare direttamente all'Isola ecologica.. Rispondi a Mario Fortunato

    Antonio F. ha scritto il 13 giugno 2021 alle 18:41 :

    ..comunque , da quello che ho potuto costatare , che il servizio "ritiro ingombranti" NON funziona tutti i giorni lavorativi, dunque, è chiaro che i (famosi) ritiri si POSTICIPANO sempre più. A questo punto la Ditta Gialplast si DEVE Smuovere per non creare CAOS !!!! Ecco perché, sulla tutta la litoranea , partendo da zona Mirante fino alla zona Boomerang (dietro Torre Colimena) AUMENTANO SEMPRE PIU' I GIORNI per il RITIRO,... troppo bello se erano 15 giorni di attesa !!!

  • Tonino ha scritto il 11 giugno 2021 alle 07:36 :

    Ecco spiegato il motivo per cui non si dispone una regolare e pianificata raccolta dei rifiuti , in special modo nelle marine. E' un disordine organizzato !! Si ha motivo così di dare appalti (extra contratto) e fare una raccolta in emergenza, sperperando soldi pubblici e facendo passare il tutto come una amministrazione buona ed interventista. Rispondi a Tonino

    Gregorio ha scritto il 12 giugno 2021 alle 04:24 :

    Buongiorno Sig Tonino, gioco lecito dell'amministrazione Fatta la legge trovato l'incanno Rispondi a Gregorio

  • MANDURIANO ha scritto il 11 giugno 2021 alle 07:14 :

    mi sembra tanto un circolo vizioso, circa un mese fa ho chiamato per dei rifiuti ingombranti e mi hanno dato una data al 15 luglio......pazzesco, parlando con altri mi raccontavano che le date al momento è intorno la metà di agosto, allora mi chiedo non è che sia mirata la cosa per fare cassa????? uno come me puo' penetr i rifiuti ingombranti per circa due mesi in casa? sempre ammesso che abbia spazio, altrimenti come si risolve la cosa?.... Rispondi a MANDURIANO

  • Gregorio ha scritto il 11 giugno 2021 alle 07:07 :

    .....e non solo , la GIALPLAST deve "RECUPERARE" l' ingombrante entro pochi giorni !! NON E' POSSIBILE TENERE UN MATERASSO e/o UN FRIGORIFERO nel corridoio della casa per un MESE !!! Ma stiamo scherzando ????? Rispondi a Gregorio