La polemica del commerciante ambulante

Confesercenti smaschera i piani di Baldari: “via gli ambulanti per mettere le casette per il vino"

L'intervento di Giuseppe Nuzzo che parla di "pulizia etnica"

Locali
Manduria giovedì 01 aprile 2021
di La Redazione
Nuzzo - Baldari
Nuzzo - Baldari © La Voce di Manduria

«Più che mettere ordine all’ambulantato, i piani dell’amministrazione Pecoraro sembrano manovre di pulizia etnica». Così il rappresentante manduriano di Confesercenti, Giuseppe Nuzzo, giudica i progetti annunciati dall’assessore al commercio, Mauro Baldari che prevedono lo spostamento del mercatino serale dalla storica postazione di via delle Perdonanze allo spiazzo vicino alla pineta di San Pietro in Bevagna.
Secondo Nuzzo, il tavolo tecnico politico da cui sarebbero uscite queste proposte non era composto dalle giuste rappresentanze e per questo sarebbe tutto da ridiscutere. «A quel tavolo hanno preso parte rappresentanti del nostro settore che non avevano titolo di stare lì», fa sapere il commerciante che attende una nuova convocazione da parte dell’assessore così come richiesto da Confesercenti provinciale di Taranto.
«Vogliono togliere gli ambulanti regolari dal centro di San Pietro per metterci cosa?», si chiede Nuzzo ipotizzando così i progetti dell’amministrazione comunale. «La battaglia deve essere fatta contro l’abusivismo che in questo modo non lo risolvi e non penalizzando i commercianti regolari per fare posto alle fantomatiche casette di legno dove l’assessore Baldari vorrebbe vendere il vino». 
Così facendo, sostiene sempre Nuzzo, il problema dell’abusivismo si raddoppierebbe perché al mercatino di via delle Perdonanze si aggiungerebbe quello previsto vicino alla pineta.  «Non sono capaci di controllare una piazza – afferma il commerciante -, figuriamoci se possono gestirne due».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Luigi Lamusta ha scritto il 03 aprile 2021 alle 16:35 :

    Caro assessore vai avanti valorizza il nostro territorio iniziando da quella zona dove si annida sporcizia e abusivismo finiamola con questo mercatino da quattro soldi San Pietro merita organizzazione pulizia e un piano traffico adeguato. Io comincerei a capire se ci sono zone da acquistare per fare parcheggi controllato a pagamento e navette che portano i turisti nelle zona costiera . I turisti del sabato e domenica non portano benefici e benessere ma rifiuti lasciati qua e là .chi usufruisce del nostro mare e delle nostre infrastrutture qualcosa deve lasciare in termini di benefici economici da investire. Sono decenni che si vede questo schifo. Il resto sono chiacchiere. Rispondi a Luigi Lamusta

  • Manduriano doc ha scritto il 02 aprile 2021 alle 20:18 :

    Giusto Paolo L ignoranza abbonda a manduria... Altro che Mala politica.... Qua so tarati e zzuccati.... Forza Mauro vai avanti..... Questo è un paese di mentalità proprio bassa come idee ecc ecc..... Inizia tu che poi sicuro ci saranno idee migliori x forza di cose..... Curativi e citti che siete la rovina di manduria a sentirvi.... Oiiiiii Rispondi a Manduriano doc

  • Paolo ha scritto il 02 aprile 2021 alle 14:02 :

    Eliminare sicuramente quella casbah e rimodulare la piazzetta con delle ordinate e pulite pagodine con prodotti della nostra terra in modo da dare risalto alle tante meraviglie del nostro territorio ovviamente non solo enogastronomiche ma di rilevanza artigianale tutta (tessuti, ceramiche, florovivaismo e quant'altro...!). Iniziare finalmente ad abbellire un borgo incantevole come San Pietro in Bevagna. Rispondi a Paolo

  • Mimmo ha scritto il 01 aprile 2021 alle 21:22 :

    Magari si facesse è un ottima iniziativa Rispondi a Mimmo

  • Silvana ha scritto il 01 aprile 2021 alle 20:45 :

    Assessore vattene a casa perché sei un incapace, non so come mai nella tua maggioranza stai resistendo tanto. Tutti parlano male di te solo un certo Domenico che non è benvisto da tutta Manduria compresa me perché parla, parla , parla na non conclude mai niente. Guardati caro assessore che la maggioranza si può ampliare e tu saresti il primo a lasciare le penne . Bay, bay. Rispondi a Silvana

  • Tonino ha scritto il 01 aprile 2021 alle 20:35 :

    Assessore tu ed il tuo Domenico che ti vanta tanto fai le valigie e vattene a casa, anche perché il Comune ti paga visto che hai dichiarato un reddito bassissimo, faresti meglio a chiedere il reddito di cittadinanza e liberare Manduria della tua incapacità. Rispondi a Tonino

  • Franco ha scritto il 01 aprile 2021 alle 20:17 :

    Senza dubbio le preferenze a suo favore di Mauro Baldari, è gent2 che lui ha contattato è ha fatto scrivere, il vero problema è lui . Caro assessore o meglio dire consigliere comunale perché con 120 voti anche aiutato da tutta la lista non potresti mai ricoprire quel ruolo, perché sei un incapace ed incompetente. Ha ragione il sig. Nuzzo , devi far vendere in quelle casette del vino magari pure il tuo che compri fal consorzio. IL famoso Lallo detto postino che mai ha fatto perché non dice nulla su questa situazione tanto meno la moglie. Rispondi a Franco

    Luigi Lamusta ha scritto il 04 aprile 2021 alle 10:26 :

    Abbiamo visto assessori e sindaci che hanno preso centinaia di voti avendo alle loro spalle tanto leccapiedi fare danni incalcolabili che stiamo ancora pagando. La politica di misura sulla trasparenza correttezza e il fare per la comunità non col numero dei voti che prendi. La storia non si cancella. Rispondi a Luigi Lamusta

    Tonino Dinoi ha scritto il 02 aprile 2021 alle 07:32 :

    Da questo messaggio, si evince il tuo grado di cultura. Rispondi a Tonino Dinoi

  • Salvo Malagnino ha scritto il 01 aprile 2021 alle 18:57 :

    plauso allassessore Baldari, che propone un idea innovativa per San Pietro. Incentiviamo i prodotti del nostro territorio. Diamo lustro al centro della nostra zona costiera e togliamo quell'obbrobio di mercatino da 4 soldi che oltremodo non porta alcun beneficio ai nostri cittadini e semmai deturpa l'immagine. Puntiamo al decoro urbano, al turismo di qualità. Diamo finalmente lustro al nostro territorio. Rispondi a Salvo Malagnino

  • Ale ha scritto il 01 aprile 2021 alle 18:30 :

    Be almeno finalmente piu ordine e non quel casino che ogni hanno si verificava , uno scempio e mi fermo qui bravo assesore vada avanti siamo con te Rispondi a Ale

  • domenico ha scritto il 01 aprile 2021 alle 16:11 :

    finalmente un assessore che ha visto giusto!sono un assiduo frequentatore di s. pietro da ben 14 anni e visto che verso la famigerata imu al comune mi piacerebbe che venisse tolto quello sconcio mercatino che con il territorio non ci azzecca proprio niente.quello di spostare il cosiddetto mercatino etnico e un'ottima idea e lasciamo spazio ai prodotti sia artigianali che alimentari del territorio.detto ciò mi auguro che per QUESTA ESTATE SI CAMBI IN MEGLIO.GRAZIE estate si cambi Rispondi a domenico

    Amedeo ha scritto il 01 aprile 2021 alle 19:11 :

    Se poi ci aggiungessimo dei marciapiedi e delle piste.ciclabili.. Rispondi a Amedeo

  • Mario Ciriolo ha scritto il 01 aprile 2021 alle 12:42 :

    Baldari ha visto giusto,finalmente si valorizzi il prodotto principe e si tolgano le cineserie. Rispondi a Mario Ciriolo

  • Maria ha scritto il 01 aprile 2021 alle 10:00 :

    A me il progetto delle casette piace Rispondi a Maria

  • Marco ha scritto il 01 aprile 2021 alle 09:19 :

    92 minuti di applausi 👍🏻 Rispondi a Marco

  • Francesco ha scritto il 01 aprile 2021 alle 09:09 :

    Non solo Vino, anche acqua frizzante Rispondi a Francesco

    Senza cuore ha scritto il 02 aprile 2021 alle 16:04 :

    e i tarallucci no? Rispondi a Senza cuore

    Domenico Scialpi ha scritto il 01 aprile 2021 alle 16:44 :

    Sempre meglio delle cineserie...... non crede? Rispondi a Domenico Scialpi