In zona Monaco-Mirante

"Misteriose" sculture con le pietre in equilibrio sulla spiaggia

La composizione è stata immortalata da Salvo Malagnino che ha pubblicato le foto sul suo profilo Facebook.

Cultura
Manduria domenica 16 settembre 2018
di La Redazione
Pietre in equilibrio
Pietre in equilibrio © La Voce

Misterioso artista di “stone balancing” lascia le sue opere sulla spiaggia di Monaco-Mirante. Si chiama “stone balancing”, pietre in equilibrio, ed è una disciplina mentale della pratica Zen consistente nella realizzazione di composizioni fatte con pietre poste in equilibrio una sull'altra, che in apparenza sembrano essere fisicamente impossibili. Una composizione di “stone balancing” è stata realizzata ieri da uno sconosciuto Su una spiaggia in località “Monaco-Mirante”, tra le marine di San Pietro in Bevagna e Campomarino di Maruggio.
La composizione è stata immortalata da Salvo Malagnino che ha pubblicato le foto sul suo profilo Facebook.
«Lo “stone balancing” – si legge sul sito www.zenhome.it - è una disciplina mentale rivolta a porre in equilibrio pietre e massi di varie forme senza alcun supporto ulteriore a quello delle stesse forze di gravità. Il balancing ha una stretta relazione con la pratica Zen, sia nell'esecuzione che nel risultato, in quanto è essenzialmente un viatico per la meditazione, l’aumento della sensibilita’ mentale e la percezione dello scambio di energia tra il soggetto e la pietra da porre in equilibrio. Il tempo di esecuzione non e’ prevedibile, l’energia che scorre dal soggetto alla pietra diventa via via piu’ evidente, l‘effetto rilassante per la psiche si acquisisce nel tempo grazie anche al luogo dove solitamente si esercita: mare, fiumi, ovunque vi sia acqua in movimento e silenzio».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Alessandro il grande ha scritto il 16 settembre 2018 alle 13:01 :

    Non è vero sono stati gli extra terrestri li ho visti io... Rispondi a Alessandro il grande

  • lorenzo ha scritto il 16 settembre 2018 alle 11:33 :

    Bene dopo l'illusione del porto romano sottomarino e le pietre zen, mi aspetto la spada di Federico II di Svevia sotto l'ex edicola di San Pietro o le ossa di Tirannosauro Rex alla Pineta. Rispondi a lorenzo

  • Raffaele “Lele” Pinto ha scritto il 16 settembre 2018 alle 06:14 :

    Amici, le pietre in equilibrio sulla spiaggia delle Saline le ho lasciate io ieri mattina. Ho le prove Rispondi a Raffaele “Lele” Pinto

Altre news
Le più commentate
Le più lette