Ambiente a rischio

Rifiuti non conformi, partono le prime multe e la spazzatura si ammassa nei quartieri

Alla case occupate le buste sbarrano la strada di accesso

Cronaca
Manduria lunedì 01 novembre 2021
di La Redazione
La spazzatura del rione
La spazzatura del rione "Padre Pio" © La Voce Di Manduria

Tolleranza zero dell'amministrazione comunale di Manduria sulla non corretta differenziazione della spazzatura. Dopo gli avvertimenti dei giorni scorsi con il mancato ritiro dell'umido misto a materiale non organico («umido sporco»), oppure contenuto in buste non biodegradabili, da ieri sono iniziate le sanzioni. Per la prima volta una pattuglia dei vigili urbani ha accompagnato gli operatori della Gialplast, la società incaricata del ritiro e smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel territorio comunale, multando una quindicina di utenze indisciplinate, tra private e commerciali, che oltre a doversi riprendere la spazzatura differenziata male, dovranno pagare al comune una sanzione di 50 euro. Ad accompagnare la polizia municipale c'era anche il responsabile della regolarità del contratto Giallast-Comune, Andrea Occhilupo.
C'è però chi non si piega agli inasprimenti iniziando una vera e propria battaglia che rischia di degenerare. È il caso dei residenti delle palazzine del quartiere «Padre Pio» che al mancato ritiro dei bidoncini che a quanto par dura da diversi giorni, hanno deciso di raccogliere alla meglio l'immondizia prodotta e di ammassarla sino a creare una barriera che impedisce il passaggio delle auto.

Non sono i soli, comunque, a lamentare un eccesso di regole da parte della pubblica amministrazione. È dell'altro ieri la protesta dei proprietari dell'hotel Morgans di Manduria che denunciano il mancato ritiro dell'immondizia ritenuta non conforme e rimasta per tre giorni fuori dall'albergo con evidenti danni all'immagine per la struttura.
L'assessorato all'ambente del comune Messapico retto dall'avvocatessa Ketty Perrone, cerca da parte sua di trovare rimedio alla scarsa quantità di differenziata che pone la sua città tra gli ultimi posti in provincia per quantità di indifferenziato che va a finire in discarica. 


I dati pubblicati nel portale «Osservatorio rifiuti» della Regione Puglia, aggiornati a settembre 2021, provano infatti che solo il 54,6% dei rifiuti solidi urbani manduriani (quelli domestici per intenderci), viene riciclato in carta, vetro, metallo e organico mentre il 45,4% viene buttato tal quale negli impianti di smaltimento. Meglio di Manduria fanno tutti gli altri comuni del circondario come Sava che manda in discarica il 29,1%, Avetrana il 18,1%, Maruggio il 26,7, Fragagnano il 17%, Lizzano il 38,8%, Torricella il 31,4%. 
Peggio di Manduria solo i comuni di Pulsano e San Marzano di San Giuseppe che occupano rispettivamente l'ultimo e il penultimo posto della classifica provinciale con Manduria che è terzultima. Una posizione che richiede interventi per diffondere il rispetto della raccolta differenziata e per migliorare le percentuali della raccolta.
L'amministrazione comunale della città del Primitivo, quindi, sta adottando tutte le misure che ritiene utili per risalire la china rischiando così l'impopolarità portata dalle multe elevate dai vigili urbani che anche nei prossimi giorni pattuglieranno il territorio in compagnia dei netturbini.

Lascia il tuo commento. (Quelli con indirizzo email falso non saranno pubblicati)
commenti
I commenti degli utenti
  • Giacomo ha scritto il 05 novembre 2021 alle 09:12 :

    Va bene, bisogna differenziare correttamente e dall'altra parte bisogna lavorare correttamente, informare i cottadini se si é cambiato il modo di differenziare prima di far partire le multe. A parte questo, mi chiedo, ma i vigili, il sindaco, quelli della giunta comunale, quali strade percorrono? Non lo vedono in che condizioni oscene e pietose versano le strade asfaltate? MANUTENZIONE STRADALE ASSENTE O FATTA ALLA CAZZO DI CANE . E i danni che mi ritrovo in auto ( vibrazioni rumorose a causa delle continue sollecitazione dovute alle strade dissestate, sospensioni e braccetti rumorosi e usurati troppo, troppo in fretta, ecc ecc) chi me li paga? Sarebbero da multare loro perché sanno, vedono, e non fanno nulla per migliorare la sicurezza stradale.. Rispondi a Giacomo

  • giorgio sardelli ha scritto il 02 novembre 2021 alle 13:50 :

    Ai signori VIGILI o POLIZIA MUNICIPALE chiedo quante segnalazioni - multe -avete fatto agli sporcaccioni con i cani? quante segnalazioni per le strade dissestate buie polverose incroci di pericolo quante segnalazioni per erbacce lungo i marciapiedi quante segnalazioni di aria puzzolente, HAAAA!!!!! OK la colpa è dei cittadini come siete anche voi Rispondi a giorgio sardelli

  • Gregorio ha scritto il 02 novembre 2021 alle 07:59 :

    Il caso dei residenti delle palazzine del quartiere «Padre Pio» MAI FATTA LA DIFFERENZIATA !!! Idem i 3 condomini ( ultimi ) traversa di viale Aldo Moro !! P.s. Non conviene mettere le telecamere, altrimenti SPARISCONO !!! Rispondi a Gregorio

  • Gregorio ha scritto il 02 novembre 2021 alle 05:54 :

    Sicuramente è giusto prendere PROVVEDIMENTI come è giusto informare per il cambio della separazione,,,,,, NON è giusto fare cassa x quadrare i conti dopo lo sperpero e i flop dei soldi pubblici SEMPRE PIÙ ARROGANZA E IGNORANTITA. Nella mia via si ritira Organico e Indifferenziata con lo stesso compattatore rimischiando il TUTTO? Chi controlla??? A dimenticavo qui c'è detto.,,, vai quello che fdico non fare quello che faccio, I VIGILI CONTROLLASSE LA PESSIMA VIABILITÀ Rispondi a Gregorio

  • giorgio sardelli ha scritto il 01 novembre 2021 alle 21:05 :

    aggiungo che succede nella zona dove abito e non so delle altre detto questo pensiero personale giusto a far notare che chi si alza prima la mattina comanda senza rispettare le direttive. Sabato ho portato un ingombro all'isola ecologica si è discusso delle regole della differenziata e non eravamo in sintonia chi diceva una cosa e chi ne diceva un'altra finchè l'operatore è uscito con il nuovo fascicolo della differenziata e mi sono dovuto stare zitto perchè avevo torto ma ho chiesto del fascicolo quando era stato distribuito mi ha risposto sarà fatto il prima possibile intanto erano partite già le multe da una settimana. Allora Sig. Sindaco di cosa volete parlare se quelli che sbagliano sono gli altri e non i cittadini anzi i cittadini anno sbagliato a votare questo è sicuro Rispondi a giorgio sardelli

  • giorgio sardelli ha scritto il 01 novembre 2021 alle 20:52 :

    Secondo un mio pensiero c'è un'altro disservizio da parte degli operatori GIALPLAST, ES: oggi è giovedì e stasera mi preparo la spazzatura da mettere fuori per il venerdì OK? siccome è il venerdì del vetro esco anche il vetro OK? Vorrei che qualcuno mi spiegasse perchè il furgone del vetro o umido passa la sera 22:30 23:10 circa è ritira la spazzatura o umido o vetro o entrambi prima della mezzanotte cioè il giovedì e non dopo la mezzanotte cioè il venerdì? se una persona non può uscire la spazzatura prima ma la mette fuori alle 23:50 quella spazzatura rimane a terra, è giusto che i rifiuti del venerdì si ritirano il giovedì? il cittadino deve solo subire subire e solo subire e come sempre accade gli altri non vanno mai a capo dei problemi si bastona il cittadino perchè è più comodo Rispondi a giorgio sardelli

  • Aleandra ha scritto il 01 novembre 2021 alle 20:46 :

    Perché noi dobbiamo stare attenti a differenziare x tenere pulito il nostro paese e l ambiente e nn guardano la schifezza che c é vicino le scuole specialmente sui marciapiedi della scuola Enrico Fermi, certo è anche la maleducazione di chi porta i cani a fare i bisogni,ma è anche vero che ci sono i bisogni dal primo giorno di scuola e nessuno va a pulire, peccato che nn stia piovendo......questa schifezza nn la vede nessuno? Rispondi a Aleandra

  • Giuse ha scritto il 01 novembre 2021 alle 16:54 :

    MA SIAMO PROPRIO SICURI CHE I PROBLEMI DELLA SCARSA "INDIFFERENZIAZIONE" A MANDURIA SONO SOLO COLPA DEL SINGOLO CITTADINO/ATTIVITA'????????? Rispondi a Giuse

  • D29 ha scritto il 01 novembre 2021 alle 16:12 :

    La spazzatura non raccolta dagli operatori ecologici perché non conforme ora che fine farà? Ah già dimenticavo... Andrà dritta nelle strade di campagna. Rispondi a D29

  • giorgio sardelli ha scritto il 01 novembre 2021 alle 13:20 :

    si viene a conoscenza solo ora sbagliando la differenziata chiedendo spiegazioni agli operatori GIALPLAST che la carta sporca di pizza è organico mentre ieri era differenziato e cosi un piatto di plastica se sporco era differenziato oggi nella plastica anche se sporco il polistirolo era differenziato e spesso lasciato a terra se messo con la plastica oggi è plastica perchè non si è fatta corretta informazione prima? anche gli operatori ecologici hanno le idee confuse non si possono usare buste non trasprenti perchè? e perche il cittadino deve comprare le buste? L'amministrazione di Manduria punisce i cittadini che non differenziano bene ok!!! ma è la stessa che fa vivere i cittadini con la puzza nauseante da anni i propri cittadini senza i servizi primari strade sporche e polverose buie ec Rispondi a giorgio sardelli

    malagnino cosimo ha scritto il 02 novembre 2021 alle 11:34 :

    Carta assorbente sporca di alimenti : da sempre nell'organico ! Piatti e bicchieri in plastica ( sporco o meno) da sempre nella plastica come il polistirolo! E' sufficiente leggere " vademecum raccolta differenziata" che venne fornito dalla igeco all'inizio dell'avventura raccolta differenziata!! Vademecum da leggere in caso di dubbi al momento della differenziazione! TUTTO E' RIMASTO COME PRIMA !! Importante è non perdere quel vademecum , e non fare di testa propria!! Rispondi a malagnino cosimo

  • Realtà ha scritto il 01 novembre 2021 alle 11:05 :

    NON TROVATE SCUSE!! OK? Le regole vanno rispettate......segno di educazione e civiltà, che molti sembrerebbero non avere. Negli altri paesi fanno così! Rispondi a Realtà

  • Manduriano stanco ha scritto il 01 novembre 2021 alle 11:02 :

    Il problema, se esiste, nn si risolve così. Nel mio bidoncino che esco la sera , durante la notte chiunque può inserire altri rifiuti nn conformi da quelli da ritirare. A me nn li ritirano e per di più fanno la multa ? Bella scoperta !!!!!! Come la mettiamo? Rispondi a Manduriano stanco

    Manduriano estremamente stanco ha scritto il 02 novembre 2021 alle 12:55 :

    Hai perfettamente ragione... Proprio ieri ho visto un individuo buttare un sacco di spazzatura nel bidoncino di un supermercato... Rispondi a Manduriano estremamente stanco

  • Vito Antonio Barnaba ha scritto il 01 novembre 2021 alle 09:25 :

    Scusate una domanda... ma se cambiano il modo di differenziare senza informare la cittadinanza.... come facciamo a differenziare in modo corretto e come vogliono loro? Prima il cartone sporco della pizza andava nell'indifferenziato.... adesso va nell'umido.... un informazione generale a tutta la cittadinanza la vogliono dare o dobbiamo andare sempre ad intuito? Rispondi a Vito Antonio Barnaba

    Gregorio Sitesoro ha scritto il 01 novembre 2021 alle 19:23 :

    Bè , evidentemente hanno cambiato il tipo di qualità del cartone, ma NON È questo il problema , ..il problema è .che c’è gente ( compreso gli intellettuali) che non comprende la differenza tra carta, plastica, vetro ecc... Rispondi a Gregorio Sitesoro

  • Lorenzo ha scritto il 01 novembre 2021 alle 09:00 :

    Ripeto: investire con appositi opuscoli informativi da distribuire a tutti, scuole e attività comprese. Manduria grazie anche alle amministrazioni passate, anche dei ' Cognati', è purtroppo all' anno zero come cultura e impegno alla raccolta differenziata. Stessa cosa per le vecchie e le nuove amministrazioni che, ancora non hanno dotato Manduria, Uggiano, Colimena e San Pietro di piattaforme ecologiche degne di paesi civili. Poi alcuni cittadini e sporcaccioni pendolari dell' estate, ragionano ancora da ignoranti. Si attende per il periodo estivo, multe superiori a chi, non dimostra l' avventura pulizia dei pozzi neri alla Marina. Grazie. Opinioni Rispondi a Lorenzo

    Gregorio ha scritto il 01 novembre 2021 alle 19:34 :

    Bravo Lorenzo, condivido pienamente! Rispondi a Gregorio

  • Aldo11 ha scritto il 01 novembre 2021 alle 08:47 :

    Mi inserisco malvolentieri a margine di un problema con troppe sfaccettature. La mia colpa è di vivere in periferia, sulla S.P. 135, dove sporcaccioni di passaggio in macchina, troppi, usano buttare rifiuti domestici di ogni tipo sul ciglio della strada. Settimanalmente, munito di mascherina, guanti e tanta pazienza, raccolgo i rifiuti sul tratto di strada prospiciente il mio terreno (non sono il solo a farlo) in una bustona nera e la deposito in corrispondenza della mia proprietà. Con il nuovo regime "tolleranza zero" gli organi preposti mi hanno spiegato che sbaglio a raccogliere i rifiuti dalla strada e che loro non sono tenuti a ritirarla. Eppure sono disposto a consegnarla presso un centro di raccolta! Non è previsto! Mediti l'assessore al ramo. Rispondi a Aldo11

Le più commentate
Le più lette