Domenica, 2 Ottobre 2022

News Locali

Sospesa la manifestazione che era prevista oggi

Vertenza commercianti di San Pietro in Bevagna, il sindaco accoglie le proposte rifiutate dal suo assessore

Pecoraro - Nuzzo Pecoraro - Nuzzo

Il sindaco Gregorio Pecoraro, scavalcando l’assessore al commercio Isidoro Mauro Baldari che non intendeva mettere in discussione le sue scelte in materia di gestione del mercato esito nelle marine, ha convocato il rappresentante dei commercianti, Giuseppe Nuzzo, delegato di Confesercenti Taranto, dicendosi pronto a sottostare a tutte le richieste della categoria. Nuzzo che poco prima aveva avuto una riunione infruttuosa con l’assessore Baldari, ha preteso a questo punto che il primo cittadino firmasse un documento in cui si impegna a dare risposte concrete alle richieste della categoria. Questo successo portato a casa dalla brillante e decisa azione di Nuzzo, ha comportato la revoca della manifestazione prevista per oggi pomeriggio organizzata dagli ambulanti che avrebbero dovuto occupare pacificamente i loro vecchi posti in piazza delle Perdonanze a San Pietro in Bevagna. Una brutta cosa per Pecoraro, consapevole della cattiva immagine che tale proteste avrebbe portato alla città e alla sua persona nel periodo più caldo della stagione turistica.

«Dopo ampia discussione – si legge nel documento firmato da Pecoraro -, il sindaco si rende disponibile ad una verifica delle tariffe (sull’occupazione del suolo pubblico, ndr) alla luce del disagio verificatosi nell’area mercatale destinata al mercatino serale estivo; e l’immediata pulizia del piazzale per renderlo quanto più possibile idoneo». 

Il terzo punto strappato da Nuzzo è quello che aveva sollevato le proteste maggiori degli espositori perchè riguarda l’eliminazione di quello che loro definiscono come un mercatino abusivo e illegale perché non rispetterebbe il bando pubblico che stabiliva l’assegnazione di solo sei posti di mercanzia determinata come giocattoli e frutta secca. È accaduto invece che l’appetibile, perché più frequentata dal pubblico, piazza centrale di San Pietro in Bevagna è stata concessa gratuitamente a due associazioni che hanno allestito un mercato alternativo di mercanzia di ogni genere, tutto esentasse per gli espositori, determinando, lamentano i commercianti «regolari» un caso di «concorrenza sleale». Il sindaco Pecoraro si è per questo impegnato affinchè «via delle Perdonanze – si legge nell’atto sottoscritto -, dovrà essere occupata con i soli 6 posti del bando pubblico».

«In questo round abbiamo vinto noi, ma non abbasseremo la guardia sino a quando le promesse fatte non saranno mantenute», ha dichiarato Nuzzo che comunque ha vinto la sua battaglia personale mei confronti dell’assessore Baldari, di fatto, scavalcato dal sindaco.

 

 


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

10 commenti

  • Bruna
    gio 11 agosto 20:54 rispondi a Bruna

    Rispondi a cittadino illustre. Se può servire io personalmente sono andata presso una bancarella,nello specifico,zia Daniela,ho fatto acquisti pagato con bancomat e ovviamente ho ricevuto regolare scontrino! Non bisogna sempre generalizzare altrimenti succede che l'onesto paga pure per chi non lo è!

  • Realtà
    gio 11 agosto 18:13 rispondi a Realtà

    ASSESSÓ stiamo ritendo :-) -:)

  • Graziano fronda
    gio 11 agosto 16:03 rispondi a Graziano fronda

    Stessa cosa per Torre Colimena, il mercato in piazza,che era un momento di incontro e di condivisione sociale è stato spostato in alcune viuzze ed è praticamente Morto! Il motivo è bil solito la pulizia! I commercianti pagano il posto e all'ora dalla cassa defalcate i soldi della pulizia dopo i mercati e imparate a fare gli amministratori del territorio e Non Contro Il Territorio!!!!

  • Ale
    gio 11 agosto 13:30 rispondi a Ale

    Bene andare incontro ai commercianti , noto che alcune bancarelle non vengono liberate una volta finita la vendita rimanendo lì h24 diventando anche rischioso per qualcuno , di solito in altri posti la mattina non vedo le bancarelle vuote e lasciate lì per la vendita serale

    • Giova
      gio 11 agosto 16:50 rispondi a Giova

      Ale sono daccordo con te che bisogna liberare il tutto alla fine della serata

  • Gregorio
    gio 11 agosto 10:57 rispondi a Gregorio

    E no je ora cu lu manna a casa ca no sapi fari nienti. Comunque a parere meramente personale, il nostro caro Sindaco è buta na tirata ti recchi ti lu Prefetto ecco perché ie butu a sottostari, ci noni e mo ti lu friechi. Caro Sindaco ma tantu ncioli cu ni lu manni. Ca 300 voti ti merda te purtatu…è possibili ca a tiniri lu culu fittatu a vita. No sapi fa nientt, a casa. Perché l’opposizione non chiede le dimissioni?

  • Manduriano
    gio 11 agosto 08:41 rispondi a Manduriano

    Finalmente ascolta il sindaco, finalmente viene incontro ai problemi evidenziati. assessore baldari dimettiti che fai più bella figura, come vedi non servi, c'è chi decide per te, mollala la poltrona tanto prima o poi là tocca.

  • Cittadino illustre
    gio 11 agosto 07:49 rispondi a Cittadino illustre

    Si invoca il rispetto dei bandi e delle regole. Giustissimo nulla da dire a riguardo. Quindi mi aspetto che ogni sera le bancarelle vengano smontate e rimontate il giorno seguente come dice il bando pure, oltre al rilascio di regolare scontrino da parte di tutti i commercianti, anche se so che molti di quei commercianti non sappiano neanche cosa sia il registratore di cassa!! Sono le regole ed è giusto che si rispettino

    • Marco
      ven 12 agosto 12:47 rispondi a Marco

      Il CITTADINO ILLUSTRE è un amico del pecoraro??? 🧟‍♂️®

    • Lorenzo
      gio 11 agosto 12:07 rispondi a Lorenzo

      Ben detto. Come è giusto far rispettare le ordinanze sindacali. 😜 Mesciu Cosimo

Locali
La Redazione - oggi, dom 2 ottobre

Il primo settembre è iniziato il mese di preghiera e iniziative dedicato al Tempo del Creato per l'anno ...

Locali
La Redazione - sab 1 ottobre

La giunta comunale di Manduria ha deliberato l’atto che dà il via ai lavori di abbattimento del muro di cinta del giardino dei Padri Passionisti ...

Locali
La Redazione - sab 1 ottobre

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto Aiuti-ter, bar e ristoranti di Manduria trovano una notizia che può far ...

Locali
La Redazione - ven 30 settembre

Domenica mattina 2 ottobre i frati minori del Convento di San Francesco di Manduria, in collaborazione con la Pro Loco di Manduria, organizzano la sesta edizione de ...

Locali
La Redazione - gio 29 settembre

La food blogger manduriana “Tamy” diventa ospite fissa di TeleNorba. Da oggi giovedì 29 settembre ...

Nuova antenna di telefonia vicina al centro
La Redazione - mar 20 settembre

Il Comune di Manduria ha avviato le procedure per l’autorizzazione all’installazione di un nuovo impianto di telefonia multigestore di proprietà InWint Spa su cui dovrà essere ospitato l’impianto Vodafone Italia. ...

Parte la pulizia dei tombini, il programma e le strade interessate dal divieto di sosta
La Redazione - mer 21 settembre

Partiranno oggi e si protrarranno sino alla fine dell’anno i lavori di pulizia dei tombini che si trovano in diverse strade cittadine secondo un elenco prestabilito. I lavori affidati alla Gial Plast e alla ...

Il documento dimenticato nel cassetto delle Poste, una storia triste
La Redazione - mer 21 settembre

E’ una storia triste di cattivo servizio pubblico  quello che una giovane manduriana racconta ai nostri microfoni quando qualche giorno fa ha scoperto che il pacco contenente la sua tessera sanitaria, mai arrivato, era sempre ...