Domenica, 14 Agosto 2022

Salento Puglia e mondo

Operazione della Guardia di Finanza di Maglie

Truffa dei buoni cultura per un milione di euro, denunciata società salentina

Guardia di Finanza Guardia di Finanza © La Voce di Manduria

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Lecce hanno concluso un'attività ispettiva nei confronti di una società avente sede nell’hinterland della provincia salentina volta ad accertare l’eventuale indebita percezione del c.d. “bonus cultura” negli anni 2016, 2017 e 2018.

Al fine di promuovere lo sviluppo della cultura e la conoscenza del patrimonio culturale, il già Ministero dei Beni e Attività Culturali e Turismo aveva assegnato a tutti i cittadini italiani o di altri Paesi membri dell'Unione europea residenti nel territorio nazionale, maggiorenni a partire dal 2016, una carta elettronica, dell'importo nominale massimo di euro 500, da utilizzare per assistere a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, per l'acquisto di libri, nonché per l'ingresso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi naturali e spettacoli dal vivo.

I finanzieri della Tenenza di Maglie hanno constatato che la società oggetto del controllo, nelle annualità 2017 e 2018 ha effettuato vendite di beni non previsti per il riconoscimento del suddetto “bonus” dalla Legge n. 208/15, quali computer, tablet, smartphone, TV, ecc., consentendo l'indebito accesso al beneficio da parte di oltre 2.500 soggetti dimoranti non solo nei comuni della provincia di Lecce, ma anche in altri del territorio regionale e nazionale.

Le investigazioni hanno permesso di accertare vendite non contemplate dalla normativa di riferimento per un valore complessivo di quasi 1 milione di euro, nonché l’applicazione delle previste sanzioni amministrative nei confronti di tutti gli utilizzatori dei buoni.

Comunicate le risultanze al Ministero della Cultura, lo stesso ha proceduto nei confronti dell’attività commerciale alla cancellazione cautelare dall'elenco degli esercenti “18APP”, alla revoca delle credenziali alla piattaforma, alla sospensione dei pagamenti residui ed al recupero delle somme indebitamente percepite.

Le attività di controllo testimoniano l’impegno della Guardia di Finanza nell’azione di contrasto ad ogni forma di illecito a danno della spesa pubblica nazionale, a tutela delle uscite statali e comunitarie, al fine di prevenire e reprimere lo sperpero di denaro pubblico e nel tutelare tutti i cittadini rispettosi delle regole che hanno beneficiato del “Bonus Cultura” utilizzandolo per le finalità previste.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 agosto

Paura nel quartiere San Vito a Taranto per un’esplosione che ha distrutto una parte di una villetta fortunatamente non abitata. Lo ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 agosto

È morto Piero Angela. L'annuncio su Facebook del figlio Alberto: "Buon viaggio papà". Piero Angela aveva 93 anni ma è stato attivo ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 agosto

Samuele Bersani sarà ospite del Concertone Notte della Taranta in programma il 27 agosto a Melpignano (Le). ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - sab 13 agosto

Nell’ambito delle attività di controllo condotte dai Carabinieri del NAS di Taranto ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - gio 11 agosto

Un turista ha perso la vita sotto gli occhi di famigliari e bagnanti sul litorale jonico di Torre Lapillo, frazione di Porto ...

Vessazioni, percosse e abusi sessuali su anziani della Rsa, 4 arresti a Manfredonia
La Redazione - mer 3 agosto

Quattro operatori sociosanitari della Rsa «Stella Maris» di Manfredonia (Foggia) sono stati arrestati perché accusati di maltrattamenti e abusi sessuali sui loro pazienti. Ai domiciliari sono ...

Movida sicura a Campomarino, vigili urbani e guardie della vigilanza sino alle 3 del mattino
La Redazione - gio 4 agosto

Anche quest’anno con l’aumento del flusso turistico nel pieno della stagione estiva prende vita il progetto “Estate sicura” con l’intento di offrire maggiore sicurezza ai cittadini, ...

Tentata concussione, arrestato il sindaco di Roccaforzata
La Redazione - gio 4 agosto

La polizia ha arrestato ai domiciliari il sindaco di Roccaforzata, Roberto Iacca e un pregiudicato del posto. Sono accusati a vario titolo, con altri cinque indagati, di tentata concussione, induzione indebita a dare o promettere utilità, ...