Domenica, 5 Febbraio 2023

News Locali

A cura della Proloco di Manduria

Progetto “Mura Legalitiche" verso la conclusione

Foto di gruppo Foto di gruppo

Si avvia alla conclusione il progetto socioculturale “Mura Legalitiche”, svolto a Manduria nell’ultimo anno e mezzo presso il liceo De Sanctis-Galilei.
Con una piccola cerimonia pubblica che si svolgerà venerdì mattina, giorno 20 gennaio alle 12:00 nell’aula magna di questa scuola pubblica, saranno consegnati gli attestati di partecipazione a tutti i partecipanti.

Questa iniziativa, opera della locale Pro Loco, aveva vinto il bando “Bellezza e Legalità per una Puglia libera dalle mafie”. L’obiettivo principale era quello di far vivere a giovanissimi studenti manduriani esperienze di scoperta, conoscenza e scambio di buone prassi legate alle regole, al territorio, ai diritti e doveri di cittadinanza. Grazie a ciò negli ultimi due anni scolastici oltre cento tra ragazze e ragazzi hanno frequentato uno o più dei dieci laboratori pratico-esperienziali proposti. In totale sono state circa seicento le ore di attività gestite da una ventina di esperti dell’ambito educativo, formativo, psicologico, multimediale.

Così, il terzo settore locale rappresentato oltre che dalla capofila, la Pro Loco di Manduria, anche dalle associazioni Ciak social, Cicatrici e Vento Refolo, e con le cooperative baresi C.r.i.s.i. e Radici Future, ha dimostrato grande capacità di collaborare con le istituzioni pubbliche per il bene della comunità.
La presidente della Pro Loco, Federica Stranieri, ha espresso la sua soddisfazione per il buon esito di questo progetto immaginato a più mani nel pieno del primo lockdown ad aprile-maggio 2020.

Per Stranieri “le ferite nell’animo, che ragazze e ragazzi continuano a patire, anche a causa delle restrizioni imposte in questi tre anni da Covid-19, sono sanabili a condizione che tutto il mondo degli adulti responsabili e socialmente attivi faccia sempre più quadrato al loro fianco per accettarli, ascoltarli, sostenere lo sforzo di crescere, estrarre i propri talenti, compreso il diritto di sbagliare per poi ricominciare”.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Locali
La Redazione - sab 4 febbraio

«Ridicola», «bizzarra», «inadeguata». Questi sono gli aggettivi più utilizzati dai manduriani che respingono ...

Locali
La Redazione - sab 4 febbraio

Ridare dignità al “quartiere” Sice coinvolgendo l’amministrazione comunale e richiamando i residenti al rispetto ...

Locali
La Redazione - sab 4 febbraio

La polizia municipale di Manduria ha pubblicato l'ordinanza che dispone lo spostamento del mercato settimanale lungo il viale Aldo ...

Locali
La Redazione - ven 3 febbraio

Nel 2000 aveva già 80 anni. Ieri la donna più anziana di Manduria ha compiuto 103 anni. Si chiama Maria Giuseppa ...

Locali
La Redazione - ven 3 febbraio

Chi vorrà soggiornare per brevi o lunghi periodi nel territorio manduriano dovrà pagare una tassa di soggiorno come ...

Ufficio anagrafe al collasso, sino a due mesi di attesa
La Redazione - gio 26 gennaio

Lunghe attese per avere un certificato anagrafico per il poco personale in servizio. È la nuova emergenza che si registra nel municipio di Manduria dove gli spostamenti del personale da un ufficio all’altro, spesso contro la volontà ...

Due avvocati manduriani per il prossimo Consiglio dell’Ordine forense ionico
La Redazione - gio 26 gennaio

Sono due gli avvocati manduriani che si candidano per il nuovo Consiglio dell’ordine forense della provincia di Taranto le cui elezioni sono incorso e si concluderanno sabato. Si tratta di Luigia Brunetti e Nicola Marseglia. ...

Artisti manduriani onorano in altri comuni la Giornata della Memoria, mentre Manduria...
La Redazione - ven 27 gennaio

Per Manduria e i manduriani, la Giornata della memoria che ci celebra oggi, si farà altrove. Non di certo nella città messapica, perché per commemorare le vittime dell’Olocausto, l’amministrazione ...