Martedì, 27 Febbraio 2024

News Locali

Secondo ricorso dopo quello al Tar

Pessima, la Pirene “ingaggia” l’Anac per indagare sulla regolarità della gara

Fiera (Archivio) Fiera (Archivio)

La regolarità della gara per la gestione della prossima edizione della Fiera Pessima di Manduria, passerà sotto la lente d’ingrandimento dell’Anac. L’autorità nazionale anticorruzione, è stata chiamata in causa dalla Pirene srl, società milanese ma con sede amministrativa a Roma che aveva presentato un’offerta ritenuta non conveniente dalla commissione di gara e per questo esclusa dalla centrale di committenza dell’Unione dei comuni di Montedoro a cui il comune di Manduria aveva affidato le procedure di selezione.

L’impresa milanese ritiene che alcuni suoi titoli non siano stati valutati correttamente facendo così abbassare il punteggio finale risultato inferiore alla "Man Solution" di Pulsano, aggiudicataria di gara con un punteggio di 67,33 contro il 58,8 di Pirene. I dubbi che dovrà dirimere l’autorità indipendente italiana con compiti di tutela dell’integrità della pubblica amministrazione, contrasto dell'illegalità, lotta alla corruzione, attuazione della trasparenza e di controllo sui contratti pubblici, riguarderebbero l’offerta tecnica che la commissione ha valutato con un quoziente di 48,3, quattro punti in meno rispetto alla vincitrice. Ora l’Anac avvierà la fase ispettiva e se lo riterrà necessario chiederà al comune la verifica dei punti eventualmente meritevoli di approfondimento prima di emettere la risoluzione finale che potrà essere l’archiviazione del caso oppure l’invito al comune di rivedere tutti i conteggi e quindi procedere ad una nuova possibile assegnazione di gara. La Pirene, in caso di inerzia dell'ente, potrebbe a quel punto far ricorso alla giustizia ordinaria, sia civile che penale e amministrativa. Tutto questo alle porte del 7 marzo, data della prevista inaugurazione della Pessima su cui pesa un'altra spada di Damocle rappresentata dall’altro ricorso al Tar presentato dalla «Quiet Please» del compositore manduriano, Ferdinando Arnò, che aveva presentato un progetto escluso dalla gara per una presunta carenza di requisiti.

Dall’esito di questi due ricorsi, prima quello del Tar che si esprimerà il 14 febbraio ed ora questo nuovo all’Anac il cui parere potrebbe arrivare anche dopo quello della giustizia amministrativa, dipende il futuro della Pessima 2024. Un qualsiasi rimescolamento delle carte che annullerebbe l’assegnazione fatta alla Man Solution, significherebbe rinunciare all’appuntamento non essendoci certamente tempo per permettere a chiunque di allestire in pochi giorni un evento simile. Non sarebbe la prima volta per la Pessima manduriana, saltata altre volte, anche recentemente, ma per motivi pandemici e non per presunti errori nella gestione della gara come sostengono le due imprese escluse. Intanto la Man Solution, forte del precontratto firmato con il comune e la presa in gestione dell’area mercatale dove si allestirà la fiera, sta già concludendo i contratti con gli espositori e i fornitori. In questi dovranno partire i lavori per la realizzazione dei capannoni e gli stand fieristici. L’impresa pulsanese dell’imprenditore Alberto Mandrillo ha già gestito la Pessima dell’edizione 2022, cosa che ha fatto anche la  Pirene nel 2023 e che a quanto pare, non intende rinunciare anche a questa edizione. 

Nazareno Dinoi su Quotidiano Puglia

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Cittadino illustre
    mar 6 febbraio 07:38 rispondi a Cittadino illustre

    Dopo lo schifo dell' anno scorso dovrebbe essere il comune a denunciare la Pirene, per aver organizzato la "più pessima" fiera che io ricordi

Locali
La Redazione - lun 26 febbraio

Due pesi e due misure. Sono i doppi criteri con cui l’amministrazione comunale di Manduria ha deciso di gestire lo stadio comunale Dimitri, ...

Locali
La Redazione - mer 21 febbraio

L'appello lanciato attraverso La Voce, ha dato un altro risultato positivo. La fede nuziale del ...

Locali
La Redazione - mer 21 febbraio

Nei primi due mesi di incasso, novembre e dicembre scorsi, le soste a pagamento a Manduria hanno fruttato solo 23. 294 euro.  Novembre, ...

Locali
La Redazione - mar 20 febbraio

Dopo la storia a lieto fine della manduriana che pensava di aver perduto tutto il patrimonio fotografico dei propri genitori e dei nonni, finito per ...

Locali
La Redazione - lun 19 febbraio

La manduriana Francesca Moscogiuri è riuscita a riavere indietro le foto di famiglia che per errore erano finite in ...

“Caro sindaco, le parlo da donna, da mamma, da volontaria, da manduriana”
La Redazione - mar 23 gennaio

Dopo aver appreso dal giornale locale il pensiero da lei espresso riguardo alla correlazione esistente tra mancanza di senso civico, criminalità giovanile e a suo dire "mancata collaborazione da parte delle associazioni ...

La rotatoria troppo stretta per i pullman di linea
La Redazione - mer 24 gennaio

La piccola rotatoria installata di recente sulla via per Sant’Antonio incrocio via per Lecce a Manduria crea problemi di svolta ai pullman e ai mezzi di lunghe dimensioni. Ieri sera un pullman doppio delle Ferrovie del Sud Est diretto nel Salento ...

Fiera Pessima, il Tar fissa la data per la discussione e marzo si avvicina
La Redazione - mer 24 gennaio

Si corre contro il tempo per far partire quanto prima i lavori di allestimento della prossima Fiera Pessima manduriana. Lo scoglio da superare è il ricorso al Tar di Lecce presentato dalla “Quiet Please” ...