Domenica, 27 Novembre 2022

News Locali

Sulla buona educazione dei proprietari di cani e gatti

Ordinanza contro le cacche degli animali di proprietà: per casi limite multe sino a 10mila euro

Archivio Archivio

Il sindaco Gregorio Pecoraro ha firmato un’ordinanza che esisteva già dal 2016 sul divieto di abbandono di deiezioni canine in aree pubbliche.

Il primo cittadino ha ritenuto necessario, fatte salve le norme regionali e nazionali che disciplinano la materia, richiamare la pubblica attenzione sul doveroso rispetto di alcune regole di condotta per la conduzione dei cani nei luoghi pubblici ed in quelli aperti al pubblico che garantiscano al tempo stesso la tutela dell’ambiente, la pulizia e l’igiene dei luoghi, l’incolumità delle persone, il benessere dei cani, il diritto dei proprietari di avere con sé il proprio animale e la pacifica convivenza tra cittadini.

Chiunque viola le disposizioni delle ordinanze, in particolare chi non rimuove le deiezioni canine solide e o liquide o non è in grado di esibire nell’immediatezza su richiesta degli organi di controllo e vigilanza, un sacchetto o l’apposita paletta nonché il contenitore dell’acqua (bottiglietta), strumenti idonei per un’igienica raccolta o rimozione delle deiezioni canine, oppure chi non applica al proprio cane guinzaglio e museruola, è soggetto, ad una sanzione amministrativa da un minimo di  25 ad un massimo di 500 euro.

Nell’ordinanza pubblicata ieri, si richiama inoltre un articolo del codice penale sul “deturpamento ed imbrattamento di cose altrui”, reato a cui incorre il proprietario di un cane lasciato libero di fare i bisogni su proprietà privata. Per questa violazione, ricorda sempre l’ordinanza, la pena prevista è una multa sino a 103 euro. Se il luogo imbrattato dall’animale è un bene pubblico, la pena prevista è la reclusione sino a sei mesi e una multa sino a mille euro e nei casi di recidiva le pene salgono sino a tre anni di carcere con una multa fino a 10mila euro.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

17 commenti

  • Giuanni cu la camisa cranni
    sab 29 ottobre 14:32 rispondi a Giuanni cu la camisa cranni

    È inutili cà parlati!! Lu Sinnucu stai ‘mpìgnatu cu la casa ti l’ELISA !! Nó pó batari a bbui!!

  • D.g.
    sab 29 ottobre 06:31 rispondi a D.g.

    Domanda....la stessa ordinanza viene applicata per chi pulisce balconi verande ecc...e tutti i bisogni scendono da canali e non per strada...?

  • Cricoriu
    ven 28 ottobre 21:30 rispondi a Cricoriu

    Il pericolo cu "mmmutti" ed ad ogni metro della città... Ovviamente i nostri amici a quattro zampe non ne hanno colpa ,MA I PADRONI SI.... e qualcuno potrebbe pure rischiare di mangiare le deiezioni del proprio cane. Quindi sacchetto al seguito....

  • giorgio sardelli
    gio 27 ottobre 21:34 rispondi a giorgio sardelli

    le ordinanze hanno il valore che hanno quando sono seguite da qualcuno che fa le multe ai padroni sporcaccioni con cane appresso e poi controllare se i cani hanno il microcip se sono vaccinati se hanno le museruola e guinzaglio

  • Pietro Scrimieri
    gio 27 ottobre 18:29 rispondi a Pietro Scrimieri

    Ogni tanto qualche Vigile Urbano transitasse da Piazza Belle Donne, prima o dopo vedranno un soggetto con sigaro, e già trascurato su se stesso, con un cane tipo pitbull di colore marroncino, senza museruola che bazzica proprio quelle zons/strade poco frequentate e che forse il suo cane predilige x fare i bisogni senza essere rimossi. Domanda: predilige il cane oppure il padrone?? 🤔🤔🤔😂

  • Maria
    gio 27 ottobre 18:25 rispondi a Maria

    Basta andare tutte le mattine intorno alle 11,30 sulla piazzetta nei pressi della palestra infinito e incontrerete un signore anziano più volte ripreso da me perché non raccoglie le cacche del suo cane

  • Antonio
    gio 27 ottobre 17:48 rispondi a Antonio

    Bene l'ordinanza, ma non capisco perchè riporta che i cani debbano essere portati con la museruola? Per legge: "Ai fini della prevenzione dei danni o lesioni a persone, animali o cose il proprietario e il detentore di un cane devono adottare le seguenti misure: utilizzare sempre il guinzaglio, in misura pari o inferiore a mt 1,50, ogniqualvolta si porti l’animale in aree urbane o luoghi aperti al pubblico, con l’eccezione delle aree per cani individuate dai comuni; portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle Autorità competenti; Quindi va bene tutto ma la museruola al cane, deve essere messa per legge solo quando le circostanze dovessero essere tali da richiederne l'utilizzo. Se l'ordinanza del Sindaco riporta la museruola obbligatoria è fuori norma.

  • Maria Margherita Modeo
    gio 27 ottobre 16:28 rispondi a Maria Margherita Modeo

    Chiedo ai vigili di venire in via Camillo Golgi e di controllare il marciapiede verso la fine della via. Non è un marciapiede ma un deposito di cacche. Per non parlare di quelle che mi ritrovo appena apro garage. uno schifo.

  • Giova
    gio 27 ottobre 14:20 rispondi a Giova

    Bene l'ordinanza , ma spero che almeno un controllo al giorno servirebbe come esempio . In viale Aldo Moro sulla piazzetta non puoi fare un passo perché e piena di cacca dei cani , spero quei vigili che si vedono passare sul viale Aldo Moro e qualche volta a prendersi il caffè, dedicassero anche un minimo di tempo a controllare chi si trova sulla piazzetta

  • un cittadino
    gio 27 ottobre 14:12 rispondi a un cittadino

    Complimenti al sindaco! Bravo! (e non sono ironico!!!) Iniziamo a fare qualcosa che già esiste nel resto d'Europa da anni. Ora il prossimo passo è munire le strade di bustine per la raccolta delle feci degli animali

  • LEO
    gio 27 ottobre 13:50 rispondi a LEO

    PANNOLINI X CANI? DOVE SI COMPRANO?

  • stuetuku
    gio 27 ottobre 13:47 rispondi a stuetuku

    E SINI , PUEI KIOI E LAVA TUTTU. CMQ UN PECORARO DOVREBBE AMARE I CANI.

  • manduriano
    gio 27 ottobre 13:05 rispondi a manduriano

    e ci controlla…e chi deve fare ste multe ca ci ni tonnu lu blocchettu,tra nu giurnu ricchimu lu comuni..perché il 99% dei possessori di cani non raccoglie niente,e quell’uno lo raccoglie con apposita busta con tanto di nodo..ma lu mena chiu’ nanzi…ma di cosa stiamo parlando…

  • Cosimo
    gio 27 ottobre 12:15 rispondi a Cosimo

    Un ordinanza molto chiara e giusta, ma chi la fa rispettare? Mi auguro che La signora Laura faccia lo stesso anche con chi butta carte, pastica, mozziconi di sigaretta e spazzatura varia. Manduria è piena di immondizia, ma sulle carte buttare a terra non c’è mai nessuno ordinanza.

  • Lorenzo
    gio 27 ottobre 11:57 rispondi a Lorenzo

    Fare stessa ordinanza per pozzi neri alla Marina e non perché non si vede la cacca in superficie non bisogna pulirli. Dai Sindaco Gregorio, fai almeno una cosa seria per l' ambiente. Opinioni coerenti

  • Anto
    gio 27 ottobre 11:19 rispondi a Anto

    E chi controlla??? Topo Gigio??? Vedo pochissime persone con palette, sacchetti e bottiglietta d'acqua al seguito... La stragrande maggioranza se ne frega perché i controlli sono inesistenti e il rischio di sanzioni è pari a zero... E così purtroppo sarà pure in futuro...

  • Laura
    gio 27 ottobre 10:14 rispondi a Laura

    Finalmente si ricorda ai signori possessori dei cani che non raccoglierne gli escrementi o lasciando che il proprio animale faccia i suoi bisogni sulla proprietà altrui, si è soggetti a multa. Per cui la prossima volta, provvederò a portare le registrazioni di ciò che avviene nelle stradine attigue al corso, presso le autorità competenti. Siamo stanchi di dover provvedere quotidianamente alla pulizia di porte, serrande, marciapiedi e strade delle nostre case da escrementi di animali con proprietario/a al seguito !

Locali
La Redazione - sab 26 novembre

Sarà l’avvocato Enzo Dinoi a ricoprire il posto di comando del corpo di polizia municipale. Già comandante ...

Locali
La Redazione - sab 26 novembre

La Provincia di Taranto si è aggiudicato un finanziamento di 647mila euro per fronteggiare e ridimensionare ...

Locali
La Redazione - sab 26 novembre

Un Albero per ogni nuova vita, una cerimonia che prevede la messa a dimora simbolica di un albero dedicato per ogni nuova vita ...

Locali
La Redazione - sab 26 novembre

Un nuovo fronte di lite giudiziaria si è aperta tra l’amministrazione manduriana e una ditta affidataria di servizi, ...

Locali
La Redazione - ven 25 novembre

Le forti mareggiate dei giorni scorsi hanno interrotto la foce del fiume di Borraco nella marina di Manduria. ...

Due “Via dei Montefuscoli”, quella di Uggiano cambia nome
La Redazione - gio 17 novembre

Via dei Montefuscoli a Manduria e Via dei Montefuscoli nella frazione di Uggiano Montefusco. Due vie uguali disperazione per postini, addetti ai soccorsi (ambulanze, vigili del fuoco e forze dell’ordine) e naturalmente per i residenti che ...

Sorpresa, don Fernando dalla sagrestia passa a Mediaset con Bonolis
La Redazione - ven 18 novembre

L’ex parroco del santuario di San Cosimo alla Macchia che moltissimi manduriani ricorderanno, Don Fernando Dellomonaco, sarà uno dei prossimi concorrenti del notissimo programma “Avanti un altro“. È lo ...

Vialetti tra le sepolture in due aree del cimitero, il comune investe 100mila euro
La Redazione - ven 18 novembre

La giunta comunale di Manduria ha dato mandato all’Ufficio tecnico per effettuare interventi di manutenzione straordinari della pavimentazione di alcune aree del cimitero. ...