Martedì, 27 Febbraio 2024

News Locali

Più spazi e maggiore sostenibiità

Nuove volumetrie, il comune si adegua alla normativa regionale

Edilizia Edilizia

Le novità previste dalla legge n. 36/23 pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia il 21 dicembre scorso, in tema di ristrutturazione edilizia, introduce incentivi volumetrici, ispirati alla sostenibilità ambientale per il recupero del patrimonio edilizio esistente.

L' Amministrazione comunale, recependo le prescrizioni impartite dalla nuova legge, ha prontamente demandato all'ufficio Urbanistica la perimetrazione dell'intero territorio comunale per  definire, con variante urbanistica semplificata, da sottoporre alla  necessaria definitiva approvazione del Consiglio Comunale, gli “ambiti” (nelle zone B, C, D, E ed F) dove consentire gli interventi.

Il riconoscimento degli incentivi volumetrici previsti  infatti, è subordinato all’approvazione di una deliberazione del Consiglio comunale, supportata da perimetrazione, effettuata sulle planimetrie esistenti degli strumenti urbanistici vigenti, che individui gli ambiti edificati in cui promuovere interventi di ristrutturazione edilizia che prevedono l’ampliamento o la demolizione e ricostruzione di edifici esistenti, legittimi o legittimati, aventi qualsiasi destinazione d’uso.

La novità legislativa offrirà agli operatori ed ai cittadini, uno strumento in grado di garantire certezza e procedure semplificate, mirato a sviluppare una nuova visione di recupero e valorizzazione del patrimonio edilizio esistente.

Questa legge offre la possibilità di eseguire interventi in una prospettiva completamente sostenibile dal punto di vista ambientale, con un focus sull'efficienza energetica  prevedendo il salto di almeno due classi energetiche rispetto all’esistente, ovvero, qualora non risulti possibile, il conseguimento della classe energetica superiore, e sul contenimento del consumo di suolo.

Gli incentivi sono previsti per gli ampliamenti, le demolizioni e le  ricostruzioni  con limiti specificati per ciascun caso.

I bonus, consistenti in aumento di volumetria, interesseranno  le zone B ( completamento) e C (espansione) dove sarà previsto un incremento di volumetria del 20%, entro il limite dei 300 metri cubi. 

Nelle zone E (rurali) l’aumento è del 20%, fino a 200 metri cubi con divieto di cambi di destinazione d’uso. In caso di demolizione e ricostruzione, le volumetrie potranno aumentare del 35% (con un limite di 200 metrI cubi nelle zone rurali).

Le novità riguardano la possibilità di interventi anche nelle zone D (artigianali) ed F (per servizi collettivi, come le scuole), a patto che siano «intercluse» nel tessuto urbano. Con le entrate comunali ottenute con gli interventi in zona D e F si potranno finanziare in parte il recupero di edifici in zona A (centro storico) e in parte l’edilizia residenziale sociale per fasce economicamente deboli. È consentito, inoltre, “delocalizzare” le volumetrie (quelle esistenti più l’aumento del 35%) in caso di demolizione di immobili che si trovino in aree interessate da vincoli paesaggistici o ambientali: per esempio una casa in zona a rischio idraulico o a meno di 300 metri dal mare.

Infine, tra le disposizioni diverse, sono presenti norme sull'abbattimento delle barriere architettoniche, con l'obbligo per il Comune di destinare il 15% dei proventi annuali per tali interventi, pena l'esclusione da finanziamenti e trasferimenti regionali.

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Locali
La Redazione - lun 26 febbraio

Due pesi e due misure. Sono i doppi criteri con cui l’amministrazione comunale di Manduria ha deciso di gestire lo stadio comunale Dimitri, ...

Locali
La Redazione - mer 21 febbraio

L'appello lanciato attraverso La Voce, ha dato un altro risultato positivo. La fede nuziale del ...

Locali
La Redazione - mer 21 febbraio

Nei primi due mesi di incasso, novembre e dicembre scorsi, le soste a pagamento a Manduria hanno fruttato solo 23. 294 euro.  Novembre, ...

Locali
La Redazione - mar 20 febbraio

Dopo la storia a lieto fine della manduriana che pensava di aver perduto tutto il patrimonio fotografico dei propri genitori e dei nonni, finito per ...

Locali
La Redazione - lun 19 febbraio

La manduriana Francesca Moscogiuri è riuscita a riavere indietro le foto di famiglia che per errore erano finite in ...

“Caro sindaco, le parlo da donna, da mamma, da volontaria, da manduriana”
La Redazione - mar 23 gennaio

Dopo aver appreso dal giornale locale il pensiero da lei espresso riguardo alla correlazione esistente tra mancanza di senso civico, criminalità giovanile e a suo dire "mancata collaborazione da parte delle associazioni ...

La rotatoria troppo stretta per i pullman di linea
La Redazione - mer 24 gennaio

La piccola rotatoria installata di recente sulla via per Sant’Antonio incrocio via per Lecce a Manduria crea problemi di svolta ai pullman e ai mezzi di lunghe dimensioni. Ieri sera un pullman doppio delle Ferrovie del Sud Est diretto nel Salento ...

Fiera Pessima, il Tar fissa la data per la discussione e marzo si avvicina
La Redazione - mer 24 gennaio

Si corre contro il tempo per far partire quanto prima i lavori di allestimento della prossima Fiera Pessima manduriana. Lo scoglio da superare è il ricorso al Tar di Lecce presentato dalla “Quiet Please” ...