Venerdì, 9 Dicembre 2022

Gli articoli

Mimmo, canta per noi

Mimmo Olivieri Mimmo Olivieri

Quell’estate non era difficile trovare esercizi in cui si facevano serate al karaoke. A me è sempre piaciuto cantare, ma avevo paura: paura che l’ondata dei ricordi mi facesse male. Ma quella ragazza sapeva di me più di quanto io stesso non sappia. Non sono in tanti a Manduria a sapere che ho cantato nei Morgan’s, e che lo facevo anche abbastanza bene. Poi che cosa è successo? Buio completo! Ma la ragazza mi chiese di cantare per lei, e non una canzone qualsiasi, la canzone che avevo dedicato a Maria trent’anni prima. Nella mia comitiva mai avrebbero pensato che riuscissi a cantare senza stonare! Eppure riuscivo a farlo. Mimmo, canta per noi, era diventata la parola d’ordine in tutti gli esercizi in cui andavamo a passare le serate. Quante canzoni ho cantato! Non pensavo di avere ancora un repertorio. Solo una canzone non ho mai voluto cantare, quella che mi ricorda il sedici agosto 1984, quando lei mi chiese di cantarla mentre stava morendo. E da quel giorno sono morto un po' anche io, e vorrei andarmene, ma non si può. Di Mimmo Olivieri


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
?Si fece furbo
La redazione - mar 30 giugno 2020

Il paese era piccolo, la gente mormorava, ma lui non si era mai accorto di nulla. A volte incontrava vecchie amiche d’infanzia, le salutava come avrebbe salutato chiunque e mai avrebbe immaginato che questo modo di comportarsi gli causasse di guai. Un giorno, tornando a casa, trovò la ...

?Buona notte Leonardo
La redazione - mer 1 luglio 2020

E dopo anni che hai combattuto con le unghie e con i denti, sempre capace di un sorriso, la morte ha ottenuto il suo tributo. Sei stato davvero coraggioso nell’affrontare la malattia ed un esempio per chi era stanco della vita, di una vita che comunque è sempre bella, qualunque ...

?Separazione
La redazione - gio 2 luglio 2020

La suocera fin da subito non lo aveva potuto soffrire il marito di sua figlia. Aveva voluto sposarla? Decise che non se la sarebbe goduta! E cominciò a trovare difetti su difetti al genero, tassativamente in sua assenza, tanto che la moglie finì col crederci e finirono in tribunale per la ...