Martedì, 27 Febbraio 2024

Giudiziaria

Per un viaggio a Mesagne

Manduriano accusato di furto, assolto in tribunale

Giustizia Giustizia

Accusato del furto di una borsetta a Mesagne, un manduriano è finito sotto processo durato cinque anni per essere poi assolto per non aver commesso. Il protagonista, un sessantenne di Manduria, R.M. le sue iniziali. A maggio del 2017, un suo amico che doveva sottoporsi ad un piccolo intervento agli occhi all’ospedale di Brindisi, gli chiese di accompagnarlo con la propria macchina non potendo guidare al ritorno per via dell’operazione.

Il sessantenne lasciò l’amico all'ospedale intorno alle 8 per riprenderlo alle 12,30 e nel frattempo decise di fare un giro a Mesagne dove fu denunciato da una donna alla quale era stata rubata la borsa che aveva lasciato nell’auto con i finestrini aperti. Ai carabinieri la derubata raccontò di aver visto un uomo mentre s’impossessava della borsetta trovata successivamente nelle vicinanze con tutti i documenti tranne la somma di 65 euro. Nella denuncia la donna dichiarò di aver visto il ladro allontanarsi a bordo di una utilitaria della quale riuscì a prendere il numero di targa.

Fu così rintracciato il proprietario che raccontò di avere affidato la macchina all’accompagnatore che fu così indagato e processato. In sede di dibattimento, assistito dall’avvocato Daniele Capogrosso, l’imputato ha sempre respinto le accuse ammettendo solo che quel giorno aveva fatto un giro a Mesagne per ingannare il tempo. La vittima però insisteva dichiarando di aver visto in volto il manduriano e con lei anche una sua cugina che l’accompagnava.

Apparendo così schiaccianti le accuse, in sede di in udienza, incalzata dalla difesa, la cugina dichiarò di non essersi trovata sul posto, sconfessando così la vittima che a sua volta si disse non più sicura di riconoscere l'imputato nella foto sottopostale in visione. Da qui l'assoluzione dell'imputato per non aver commesso il fatto in quanto le prove presentavano una «insanabile contraddizione».

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Marco
    sab 14 ottobre 2023 08:02 rispondi a Marco

    Per 65€ non ne vale la pena. Ha fatto bene la signora Dio vede e provvede. Il karma esiste

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

La bara con Matteo Buccoliero, il 19enne savese morto ieri sera nell’incidente stradale in cui ha perso la vita anche la sua ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

Terribile lutto per le due famiglie dei due giovanissimi morti ieri sera nell’incidente stradale avvenuto sulla provinciale che collega ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

Opportunità e soluzioni dell’utilizzo dei droni in agricoltura: di questo si è discusso venerdì 23 febbraio, a Manduria, ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

In occasione delle Giornate delle Donne del Vino il 2 Marzo presso le Cantine Soloperto a Manduria  si terrà l’evento “Donne, Vino, Cultura ...

Tutte le news
La Redazione - dom 25 febbraio

Due giovani di Sava e Latiano di 20 e 17 anni, hanno perso la vita questa sera, domenica 25 febbraio, in un incidente ...

Pena ridotta in appello per la baby gang di Sava
La Redazione - mer 20 dicembre 2023

La Corte dell’appello di Taranto ha ridotto la pena per due dei sei imputati savesi, tutti minorenni all’epoca dei fatti, coinvolti, nel 2019, nell’inchiesta sulle vessazioni, ingiurie e violenze ai danni di un 61enne del posto con disabilità ...

Riceve 110mila euro per una caduta, ora dovrà restituirli al comune
La Redazione - ven 29 dicembre 2023

Per il Tribunale di Taranto che lo ha giudicato, un manduriano di 51 anni, S. D. le sue iniziali, dovrà restituire al comune di Manduria ben 110mila euro che l’ente gli aveva versato nel 2015 quale risarcimento danni fisici ...

Torna a casa l'imprenditore arrestato per la droga nella bombola del gas
La Redazione - ven 5 gennaio

Ha lasciato il carcere ieri l’imprenditore manduriano di 50 anni, A. P. , arrestato due mesi fa perché trovato in possesso di una considerevole quantità di droga che nascondeva in una bombola del gas opportunamente ...