Martedì, 27 Febbraio 2024

Cultura

Richiesta avanzata alla pubblica amministrazione

La proposta di Archeclub: intitolare il Parco archeologico a Michele Greco

Parco dei Messapi Parco dei Messapi

Su decisione dell’ultima assemblea dei soci, Archeoclub Manduria ha presentato un’istanza al sindaco Pecoraro e alla Soprintendente, affinché il Parco Archeologico sia intitolato al professore manduriano Michele Greco, con la dicitura “Parco delle Mura Messapiche Michele Greco”. «Siamo convinti – si motiva nella richiesta - che il bene culturale abbia valenza non solo per quanto potrà apportare alla Città in termini economici, ma principalmente per ciò che rappresenta e tramanda nella vita di una comunità».

Gli attivisti del movimento di opinione pubblica al servizio dei beni culturali e ambientali auspicano che il Parco possa così rendere testimonianza, nella sua denominazione ufficiale, a colui che «negli anni – scrivono -, ha contribuito a che si uscisse dall’oblio e si preservasse per tutti noi, proprio 

Michele Greco è stato bibliotecario della “Marco Gatti”, ispettore onorario della Soprintendenza, attento custode di ogni sia pur piccola espressione del patrimonio culturale della città. Nominato con Decreto Reale del 21 agosto 1922, egli ricoprì tale carica ininterrottamente fino al 1964, quando ne chiese l’esonero per raggiunti limiti di età. Di questa sua attività si conserva traccia in numerosi faldoni conservati nella biblioteca civica. In essi, oltre ad  un suo importante carteggio con studiosi e archeologi di respiro europeo e non solo (come nel caso di Willy Nagai, del Ministero dell’Educazione Giapponese), è presente una fitta corrispondenza con i suoi superiori su questioni inerenti le emergenze urbanistiche dell’epoca (zona di rispetto della cinta muraria, cantieri di lavoro, strada panoramica), in un’area che si andava sempre più scoprendo ricca di preziose testimonianze archeologiche, e che necessitava pertanto di un’importante azione di vigilanza e salvaguardia. Convinto che, per una efficace fruizione dei beni culturali, la società civile dovesse sensibilizzare le fasce popolari, accogliendone e promuovendone le istanze, a lui si devono importanti iniziative in tal senso.  

Ne è un esempio l’impegno che egli profuse per sottrarre definitivamente l’Area archeologica all’aggressione dell’iniziativa privata, sollecitando l’approvazione di quel vincolo che l’ha preservata nel tempo, e ne ha resa possibile la fruizione odierna. Dimostrando così una sensibilità verso il bene archeologico, quasi ante litteram per quei tempi. Auspichiamo che questa nostra proposta venga accolta, ma sarebbe importante che anche gli organi di stampa, altre istituzioni e tanti cittadini la sostenessero riconoscendo i meriti di un illustre concittadino.

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Egidio Pertoso
    gio 30 novembre 2023 05:18 rispondi a Egidio Pertoso

    ...???...che proposta oscena...legare un lascito di altre genti alla contemporaneita' ! Rispettiamo gli antenati, quella era civiltà lontana e distante dalla attuale. E' già sufficiente che ne abbiamo profanato le sacre tombe, scoperchiandole, e distrutto le vestigia sopravvissute all' intemperie ma non alla nostra follia. E poi, dovremmo immaginare anche, il Colosseo romano Matteo Salvini, più adeguato, in quanto addetto all' infrastrutture ?

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

La bara con Matteo Buccoliero, il 19enne savese morto ieri sera nell’incidente stradale in cui ha perso la vita anche la sua ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

Terribile lutto per le due famiglie dei due giovanissimi morti ieri sera nell’incidente stradale avvenuto sulla provinciale che collega ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

Opportunità e soluzioni dell’utilizzo dei droni in agricoltura: di questo si è discusso venerdì 23 febbraio, a Manduria, ...

Tutte le news
La Redazione - lun 26 febbraio

In occasione delle Giornate delle Donne del Vino il 2 Marzo presso le Cantine Soloperto a Manduria  si terrà l’evento “Donne, Vino, Cultura ...

Tutte le news
La Redazione - dom 25 febbraio

Due giovani di Sava e Latiano di 20 e 17 anni, hanno perso la vita questa sera, domenica 25 febbraio, in un incidente ...

All'Arci Calypso di Sava serata in onore di Michela Murgia
La Redazione - ven 8 dicembre 2023

Sabato 9 dicembre dalle ore 19:30 (ingresso libero e gratuito), nella sede Arci-Calypso di Sava, in Via Macello 1, si terrà uno speciale evento dedicato alla vita e alle opere, le lotte e gli ideali della rinomata intellettuale, scrittrice ...

“Amore Primitivo vita fra i trulli”, il libro con l’autrice
La Redazione - gio 14 dicembre 2023

Martedì 19 dicembre, alle ore 18,00, nella sala dell’ex Convento delle Servite, al pianterreno, riprenderanno gli incontri culturali di Archeoclub con la presentazione del romanzo di Alba De Monte “Amore ...

"Presepi in cassetta", la nuova arte di Gianni Vico
La Redazione - sab 16 dicembre 2023

Cassette di legno, spesso riciclate, trasformate in scrigni contenenti paesaggi presepiali di incomparabile bellezza. Le opera d’arte nascono dalle mani e dall’ingegno di un personaggio noto per un'altra arte, quella del cantore. Così ...