Giovedì, 23 Maggio 2024

Salento Puglia e mondo

In corso approfondimenti per individuare l'intera filiera

La Finanza di Taranto sequestra 7mila euro di banconote false

Guardia di Finanza Guardia di Finanza

È di oltre 7.000 euro il valore delle 182 banconote false sequestrate dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto a seguito di attività dirette a contrastare il fenomeno del cosiddetto “falso nummario”.

In tale contesto gli approfondimenti delle Fiamme Gialle tarantine sono stati finalizzati a ricostruire l’intera filiera del falso, partendo anche dal singolo detentore di banconota contraffatta, per individuare le eventuali ipotesi di reato connesse, quali la truffa e il riciclaggio.

La “classifica” delle banconote false sequestrate vede tra i primi posti i tagli da 50 euro (86 banconote per un valore di 4.300) e 20 euro (84 banconote per un valore di 1.680), seguiti da quello da 100 euro (8 esemplari per un corrispondente valore pari a 800 euro); nelle restanti posizioni figurano le banconote con tagli da 200 euro (1 pezzo), 10 euro (2 pezzi) e 5 euro (1 pezzo). Non si registra invece la presenza di banconote da 500 euro.

Un significativo supporto alle indagini arriva anche dalle sinergie attuate con il Centro Nazionale Analisi (“C.N.A.”) della Banca d’Italia, che rimette periodicamente a questo Comando Provinciale le banconote già riconosciute false e sulle quali vengono esperiti approfondimenti investigativi utili a rilevare potenziali collegamenti con episodi criminosi che hanno interessato la provincia di Taranto.

Lotta alla criminalità economico - finanziaria e sicurezza in materia di circolazione dell’euro e degli altri mezzi di pagamento: sono queste le prerogative di legge affidate al Corpo per arginare l’immissione sul mercato di banconote e monete contraffatte, a tutela del corretto funzionamento dei mercati dei capitali e a salvaguardia della fiducia che il pubblico ripone nell’utilizzo della valuta. (Nota stampa della Guardia di Finanza)

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Salento Puglia e mondo
La Redazione - oggi, gio 23 maggio

“Il centro storico di Avetrana sembra abbandonato, ci sono erbacce ovunque che stanno ricoprendo marciapiedi e strade. La scala del torrione, ad ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - mar 21 maggio

Il giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Taranto, Francesco Maccagnano, ha archiviato l’indagine a carico di un addestratore ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - lun 20 maggio

Diverse persone, tra cui alcuni bambini, sono rimaste ferite questa a sera a San Severo in seguito alla rottura di una giostra che si è staccata da ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - lun 20 maggio

Tre mesi fa Vincenzo Nocerino e la fidanzata Vida Shahvalad furono trovati morti in un box auto a Secondigliano, fu un tragico incidente. ...

Salento Puglia e mondo
La Redazione - lun 20 maggio

Nella mattina odierna, le Fiamme Gialle aeronavali di Taranto hanno dato attuazione a un’ordinanza esecutiva di misure cautelari personali, ...

Ucciso da un’auto pirata mentre soccorre il figlio rimasto senza benzina
La Redazione - lun 6 maggio

Un uomo di 60 anni della provincia di Bari che era andato a soccorrere il figlio rimasto senza benzina, è stato investito e ucciso questa notte da un’auto pirata che lo ha travolto mentre versava il carburante ...

“Due Giugno Grottaglie”: presentata la nuova edizione
La Redazione - lun 6 maggio

Grottaglie (Ta) - Presentata in conferenza stampa, moderata da Anna Santese, lunedì 6 maggio, presso l’aula consiliare del Comune di Grottaglie, la prima edizione del “Due Giugno Grottaglie”. ...

Corruzione, arrestato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti TUTTI I NOMI degli arrestati e LE ACCUSE
La Redazione - mar 7 maggio

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, è agli arresti domiciliari per un inchiesta che lo vede indagato per il reato di corruzione. Alba di oggi, 7 maggio, su Genova, Spezia ...