Domenica, 14 Agosto 2022

Politica

La domanda è ovvia per i civici: «quale autorevolezza e credibilità può dunque avere un sindaco ed una maggioranza che chiedono ai privati qualcosa che loro stessi non sono stati in grado di assicurare»

La critica dei civici: «un’amministrazione «totalmente incapace che parla bene, ma razzola malissimo

Erbacce "comunali" Erbacce "comunali" | © La Voce Di Manduria

«L’amministrazione Pecoraro intima ai cittadini proprietari di fondi e fabbricati adiacenti alle strade comunali la pulizia delle sterpaglie ma non provvede a fare altrettante nelle aree di sue proprietà arrecando rischio alla circolazione di pedoni ed autoveicoli 

A sollevare il problema sono gli attivisti dei movimenti civici, Manduria Migliore e Federcivica che in un comunicato stampa criticano l’atteggiamento del governo cittadino di scaricare sui cittadini responsabilità, norme e divieti, che l’Ente comunale per primo non rispetta. «Lo abbiamo visto con la ignobile ordinanza contro la movida, nella quale gli esercenti sono stati invitati a trasformarsi in giustizieri della notte onde punire gli avventori incivili anziché coordinare il lavoro delle forze dell’ordine, polizia municipale in primis», rilevano i civici ricordando inoltre la vicenda delle strisce blu alle marine applicate in strade che «quando si trattava di necessità di manutenzione ed opere di urbanizzazione venivano definite private salvo poi “magicamente” diventar pubbliche quando si tratta invece di far cassa, ed in mille altre occasioni».

«Un’amministrazione «totalmente incapace che parla bene, ma razzola malissimo», per i due movimenti che mettono in luce come «questo paese – scrivono -, è preda della più assoluta incuria, erbacce e sporcizia ovunque, anche in pieno centro cittadino e nei luoghi adiacenti, per non parlare delle periferie, divenuti posti molto frequentati dal sindaco Pecoraro in campagna elettorale ma, ora, dimenticati dall’amministrazione».

La domanda è ovvia per i civici: «quale autorevolezza e credibilità può dunque avere un sindaco ed una maggioranza che chiedono ai privati qualcosa che loro stessi non sono stati in grado di assicurare per quanto di loro competenza? La risposta – conclude la nota -, la conoscono bene tutti i manduriani».


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

13 commenti

  • Marco
    mer 18 maggio 17:32 rispondi a Marco

    Viste le schifezze lasciate dai cani degli ANIMALIsti forse qualcuno penserà al SECCATUTTO 🧟®

  • Walter
    mer 18 maggio 17:21 rispondi a Walter

    Grego'. Via. Soranii in 74024 Manduria (scuola)

  • Gregorio
    mer 18 maggio 17:16 rispondi a Gregorio

    Qui si vede e si tratta di arroganza e incapacità.Nei prossimità giorno provvederanno al riparo .Vedi il saltafila,le strisce gialle davanti casa propria trascurando da mesi quello del diritto dei Disabili,il centro storico la Ztl e andremo all infinito. VERGOGNARSI MAI.,,Esci allo scoperto e chiedi Scusa ai cittadini opinione

  • Roberto M
    mer 18 maggio 11:46 rispondi a Roberto M

    Lo avevo detto io che non puliscono in città figuriamoci se puliscono le strade comunali di campagna dicono a noi proprietari di terreni colti e incolti di pulire fate lavorare quelli con il reddito di cittadinanza che a vederli stanno bene in salute le donne vanno a fare le badanti gli uomini invece di bere birra tutto il giorno al bar vanno a tagliare erba al bordo delle strade e pulire la città almeno si sentono utili,Vergognatevi

  • Walter
    mer 18 maggio 11:12 rispondi a Walter

    Grego non è compito tuo li bacchettoni??? Ci sono pure quelli di scrementi dei cani

  • Scrimieri Pietro
    mer 18 maggio 09:31 rispondi a Scrimieri Pietro

    Prima di emanare alcune ordinanze, collegate il cervello, fatevi un'esame di coscienza (se mai ne avete una) e poi emanate!! Ma solo la Vostra amministrazione ha la benda agli occhi?? Non elenco tutto lo SCHIFO che c'è in questa Città, altrimenti non finirei più!!

  • Willy G
    mer 18 maggio 06:32 rispondi a Willy G

    ...che puliscano quelli che percepiscono il RdCittadinanza!

  • Laura B
    mer 18 maggio 05:36 rispondi a Laura B

    Un degrado tale a Manduria, governata da un sindaco, non si era quasi mai visto : strade completamente dissestate e con voragini, erbacce ovunque, incuria... Con che coraggio si intende fare partire la stagione turistica e fare pagare anche i parcheggi ? Io mi vergogno ! Mi vergogno di definirmi cittadina di Manduria. È uno scempio... Rimboccatevi le maniche cari signori dei miei stivali e dimostrate, se ne siete in grado, di saper governare una piccola città senza fare a scarica barile, altrimenti andate a casa che fate prima !

    • Pietro Sicara
      mer 18 maggio 13:16 rispondi a Pietro Sicara

      Come se a votarli sono stati altri, come se non è vero che lo stato di una città non è lo specchio di chi la vive e ci abita, come se noi venissimo da altri posti.....ma allora in questa bella e sfortunata città chi ci vive?? Tutti a commentare le colpe(che ci sono pure) degli altri e le nostre? Abbiamo un grande potere per le mani, si chiama voto e civile protesta....usiamoli entrambi e per favore, con cognizione, votiamo chi merita..sempre, anche a livello nazionale!

    • Cittadino illustre
      mer 18 maggio 11:35 rispondi a Cittadino illustre

      Il degrado di Manduria è colpa dei cittadini, non certo di questa o altre amministrazioni, quindi anche colpa sua. Se ne faccia una ragione

    • Lorenzo
      mer 18 maggio 07:46 rispondi a Lorenzo

      Gentilissima signora Laura, lungi da me recarle offesa. Lei sbaglia nel dare la definizione di vergognarsi di essere Manduriana. Grande errore. Essere Manduriani con il mare favoloso, vino olio da eccellenza, storia e arte da invidiare e cibo super fantastico, pone un Manduriano qualsiasi ad essere e sentirsi orgogliosamente fortunato per tanta abbondanza in un unico posto. Purtroppo e le do ragione, l' ignoranza abbinata alla furbizia, hanno portato Manduria ad affossarsi, complici politici anziani e giovani senza cultura del bello e ancora legati al XX secolo. Opinioni con il cuore 👍

      • Donato
        mer 18 maggio 12:09 rispondi a Donato

        La zona archeologica sembra un campo in cui hanno piantato Avena. I fondi che percepiscono dallo Stato dove vengono spesi, qualcuno controlla il loro operato. Saluti

        • M M
          mer 18 maggio 18:49

          Mi piacerebbe sapere quale amministrazione negli ultimi 50 anni ha lasciato un ricordo almeno discreto. Io chiedo una riflessione e pongo una domanda: Votate chi stimate o chi vi promette un favore? Possibile non ci siano 10 galantuomini stronzi nel non fare favorì non spettanti? Basta votare "l'amico" al quale non affidereste il portafoglio, di contro gli affidate la città barattando la vostra dignità con un "favore", lo stesso si realizza dandovi quanto non vi spetta togliendo a chi ne avrebbe diritto.

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Nuovo colpo di mercato del sodalizio presieduto da Giuseppe Vinci. Dopo una laboriosa trattativa, il direttore  sportivo ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Fiamme nella notte a San Pietro in Bevagna dove un incendio di cui non si può escludere l’origine dolosa ha provocato danni ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Quindi avevano ragione i commercianti del mercatino estivo confinati vicino alla pineta di San Pietro in Bevagna. Gli espositori patrocinati dalla giunta comunale ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

La piccola comunità di uggiano Montefusco e tante persone della vicina Sava, paese di origine ...

Tutte le news
La Redazione - sab 13 agosto

Il movimento dell’ex sindaco di Napoli Luigi De Magistris, “Unione Popolare”  a Manduria punta per la Camera ...

Interpellanza dei Progressisti per rimediare agli errori del piano parcheggi nelle marine
La Redazione - dom 10 luglio

Il gruppo politico dei Progressisti, a firma del capogruppo Domenico Sammarco, ha presentato una interpellanza al presidente del Consiglio e al sindaco di Manduria per chiedere modifiche al piano dei parcheggi a ...

Capogrosso: «Ci sarebbero tutti i presupposti per la revoca della concessione della discarica»
La Redazione - mer 13 luglio

Il consigliere comunale del gruppo Gea, Agostino Capogrosso, potrebbe aver trovato la soluzione al temuto ampliamento della discarica La Chianca. «Ci sarebbero tutti i presupposti per la revoca immediata ...

I consiglieri compatti per respingere l’ampliamento della discarica Manduriambiente
La Redazione - gio 14 luglio

La quarta commissione consiliare Ambiente convocata ieri dal presidente Agostino Capogrosso, del gruppo Gea, ha approvato all’unanimità una risoluzione che impegna l’amministrazione comunale ad esprimere ...