Martedì, 4 Ottobre 2022

Il miniracconto

Il rinvio

Il rinvio Il rinvio | © n.c.

La cartolina era arrivata un qualsiasi giorno. Diceva che lui si doveva presentare al distretto alla visita dei tre giorni per il militare di leva. Come scampare a una tale tragedia? Andò dal potente per chiedergli cosa avrebbe dovuto fare, ma quello gli disse che non avrebbe potuto fare altro che fargli avere un rinvio: il motivo si trovava! E se si fosse dichiarato obiettore di coscienza? No! Bisognava dimostrare certe cose che lui non era in grado di dimostrare. Ma c’era anche la possibilità di un certificato medico compiacente. No! Il medico quando sentì quello che lui cercava lo buttò fuori dallo studio. Quando non furono più possibili rinvii, C.A.R. ad Albenga, quindi in Friuli, dove lui manifestava il su profondo odio per le “spine” e le “firme”. Quell’anno finì troppo presto e lui si accorse della bella esperienza che aveva fatto. Ora avrebbe voluto raffermarsi, ma pesava sul suo curriculum tutte le volte in cui aveva manifestato odio per le firme e non gli restò che tornare a casa a raccontare di eroismi mai esistiti, e di rimpianti veri e reali.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Svegliarsi per lui
La redazione - sab 27 giugno 2020

Forse era troppo presto, ma tuo marito voleva un figlio e tu accettasti di fargli questo dono. Ma che brutto il periodo della gravidanza! E che terribile esperienza che fu il parto! Però adesso lui c’era e tu ti perdevi in quel cosetto che avevi portato dentro. Adesso i rapporti sessuali ...

?Si fece furbo
La redazione - mar 30 giugno 2020

Il paese era piccolo, la gente mormorava, ma lui non si era mai accorto di nulla. A volte incontrava vecchie amiche d’infanzia, le salutava come avrebbe salutato chiunque e mai avrebbe immaginato che questo modo di comportarsi gli causasse di guai. Un giorno, tornando a casa, trovò la ...

?Buona notte Leonardo
La redazione - mer 1 luglio 2020

E dopo anni che hai combattuto con le unghie e con i denti, sempre capace di un sorriso, la morte ha ottenuto il suo tributo. Sei stato davvero coraggioso nell’affrontare la malattia ed un esempio per chi era stanco della vita, di una vita che comunque è sempre bella, qualunque ...