Martedì, 16 Agosto 2022

News Locali

Per dissidi con i vertici nazionali della storica associazione reduci e ex combattenti

Il presidente dell'Associazione combattenti si dimette: "per tutelare la mia immagine e della mia famiglia "

Girolamo Libardi Girolamo Libardi © La Voce di Manduria

A meno di due settimane dall’annuncio della sua nomina a capo della storica associazione combattenti e reduci di Manduria, il presidente Girolamo Libardi ha rassegnato le dimissioni nelle mani del presidente provinciale dell’associazione a seguito di duri contrasti con i vertici nazionali dell’associazione stessa. «A seguito di spiacevoli eventi verificatisi negli ultimi giorni – si legge nella lettera - mi trovo costretto a rassegnare formalmente le mie dimissioni per tutelare l'immagine della mia persona e della mia famiglia».

Dopo un periodo di commissariamento affidato a Paolo Pichierri la sezione era stata nuovamente affidata nelle mani dell’ex sottufficiale dell’aeronautica militare quando da Roma è arrivato lo stop per presunte «elezioni illegittime e tesseramenti farlocchi», si legge tra le altre cose nella missiva firmata dal presidente nazionale professore Antonio Landi e indirizzata al commissario Pichierri e ai dirigenti provinciale di Taranto.

Il presidente Libardi, ignaro di tutto e informato dagli organi d’informazione, si era detto subito sconcertato e stupito. «Abbiamo fatto tutto seguendo le disposizioni dei vertici provinciali e nazionali e nel rispetto del regolamento», si giustificava allora l’ex militare che da anni aveva preso a cuore la gestione della piccola sezione ospitata nei locali del vecchio municipio di Manduria. «Se è questo che vogliono – aveva detto sempre a caldo Libardi -, mi farò de parte rassegnando le mie dimissioni». E così è stato. Non si escludono a questo punto azioni più incisive da parte di Girolamo Libardi tese e tutelare la sua persona e onorabilità dalle accuse contenute nella lettera del presidente Landi.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

4 commenti

  • Patrizia Fiorino
    dom 3 luglio 16:38 rispondi a Patrizia Fiorino

    Conosco Girolamo Libardi molto bene,aveva a cuore questa associazione come fosse la sua seconda famiglia cercando di tutelarla dando sempre il meglio e ogni tipo di supporto,a volte trascurando i suoi impegni personali,mi sembrano ingiuste e cattive le accuse,si fa presto a giudicare e dire cose insensate,si mettessero loro ai vertici ....ma per favore.....finitela ,ha fatto bene Libardi a dare le dimissioni ancor prima .... questo dimostra la correttezza e l'integrità di Girolamo Libardi 👏👏👏👏🥰❤️

  • gam over
    dom 3 luglio 11:46 rispondi a gam over

    Cero è una cosa seria l'associazione di ex combattenti e reduci. Ma di quale guerra?

  • Antonio Ruggero
    dom 3 luglio 09:47 rispondi a Antonio Ruggero

    Non entro nel merito alle accuse rivolte al Sottufficiale in congedo ( e non ex), ma mi chiedo che senso ha, oggi, avere una sezione chiamata " combattenti e reduci"? Non sarebbe meglio chiamarla "Associazione militari in congedo"?

    • Carlo De Marzo
      dom 3 luglio 14:57 rispondi a Carlo De Marzo

      --- Con l'aria che tira nel mondo, questa Associazione è sempre attuale; ad integrazione si potrebbe chiamare "Associazione Combattenti, Reduci e Militari in Congedo". ------ Il tizio "gam over" non sa a quale guerra appartengono gli ex combattenti e reduci (((possono appartenere a tutte le guerre che ancora ci sono nel mondo; sono tante e vedono molti italiani sul campo))); il nome deve restare per permettere anche a chi non sa di documentarsi in materia. ---------- Comunque un senso c'è sempre per ricordare le cose del passato che vengono dimenticate facilmente!

Locali
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

Prosegue sino al 4 settembre la rassegna “Remoto – Reperti di futuro”, giunta quest’anno alla sua seconda ...

Locali
La Redazione - sab 13 agosto

“Non abbiamo cancellato le strisce con bianchetto perché non ci sono mai state”. A parlare è il ...

Locali
La Redazione - gio 11 agosto

Il sindaco Gregorio Pecoraro, scavalcando l’assessore al commercio Isidoro Mauro Baldari ...

Locali
La Redazione - gio 4 agosto

«Quanti di voi sono a conoscenza che il progetto del “Parco Acquatico in mare”, ...

Locali
La Redazione - mer 3 agosto

L’ufficio staff del sindaco Gregorio Pecoraro ha annunciato l’apertura della guardia medica turistica a San Pietro in Bevagna. «Nonostante ...

Se ti molestano o subisci violenze, un cocktail ti può salvare dal bruto
La Redazione - ven 22 luglio

Sei in un locale ad una serata e ricevi molestie verbali, palpeggiamenti, violenze di ogni tipo. Oggi un cocktail può salvarti la vita. Si chiama “Angel Shot” ed è il drink in codice per chiedere aiuto ...

Eventi estivi: quello che l’assessora non sa e quello che Legambiente non dovrebbe fare
La Redazione - ven 22 luglio

«Un concerto a pagamento con i soldi dei cittadini … avremmo dovuto sovvenzionare una sedicente impresa privata che poi avrebbe sbigliettato facendo lucro … avrebbero voluto fare impresa sulle ...

San Pietro in Bevagna: immobile sequestrato alla mafia diventa sede della Polizia Locale
La Redazione - mar 26 luglio

Oggi è stata inaugurata la sede estiva della Polizia Municipale sita in via Borraco angolo via delle Tamerici (San Pietro in Bevagna), un grande traguardo che garantirà un maggiore controllo e sicurezza delle nostre ...