Mercoledì, 6 Luglio 2022

News Locali

La giunta è stata richiamata dal Prefetto di Taranto per il ritardo accumulato nella stesura e approvazione del bilancio di previsione 2022. 

Il prefetto bacchetta il sindaco perditempo

Gregorio Pecoraro Gregorio Pecoraro © La Voce di Manduria

L’amministrazione del sindaco Gregorio Pecoraro è stata richiamata dal Prefetto di Taranto per il ritardo accumulato nella stesura e approvazione del bilancio di previsione 2022. Se non lo farà entro 16 da oggi, il comune sarà sciolto e affidato ad un commissario prefettizio. L’amministrazione avrebbe dovuto approvare lo strumento contabile già entro il 30 aprile. 
La giunta Pecoraro è stata richiamata dal Prefetto di Taranto per il ritardo accumulato nella stesura e approvazione del bilancio di previsione 2022. 
Con una lettera indirizzata al presidente del Consiglio comunale, Gregroio Dinoi, alla segreteria generale Eugenia Manduriano e allo stesso primo cittadino, il prefetto Demetrio Martino ha ricordato che già 23 giorni fa, il 30 aprile, è scaduto il termine per l’approvazione dello strumento economico-contabile senza il quale l’ente non può operare. «Poiché a tutt’oggi non è pervenuta notizia del perfezionamento dell’adempimento – scrive il prefetto –, si invita la SV a comunicare l’avvenuta adozione del rendiconto della gestione». Il rappresentante di governo concede venti giorni di tempo all’amministrazione manduriana a partire dalla data di ricevimento del richiamo notificato in municipio venerdì scorso. In caso di ulteriore inadempienza, il prefetto fa presente che «con esplicita avvertenza, in caso di omissione, si procederà in via sostitutiva e si attiverà la procedura per lo scioglimento degli organi dell’Ente». Tradotto: scioglimento dell’amministrazione e commissariamento del comune.
Solo ieri la segretaria ha trasmesso la nota prefettizia ai consiglieri comunali che sono stati oggetto di una convocazione urgente della competente commissione dove la maggioranza, senza nemmeno chiedere la disponibilità di tutti, ha fatto sapere che per l’improvvisa fretta di approvare il bilancio, convocherà due consigli comunali nella stessa giornata di sabato prossimo: il primo alle nove e il secondo al termine del primo. Istituendo così un altro primato di questa originale e sonnolenta amministrazione Pecoraro. Non si ricordano nella storia di questo comune, infatti, due consigli comunali nello stesso giorno.
La prima seduta sarà dedicata al consiglio comunale monotematico sull’ordinanza che limita e rende difficile l’attività dei locali del centro.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

7 commenti

  • Realtà
    mar 24 maggio 14:08 rispondi a Realtà

    Dirigenti......Secretariu comunali.....datevi nna mossa mé

  • giorgio sardelli
    mar 24 maggio 13:46 rispondi a giorgio sardelli

    non voglio essere ripetitivo con chi mi ha preceduto nei commenti la stessa cosa succede in altri quartieri nel quartiere BARCI nato già fine anni settanta inizio anni ottanta certo sono circa quarantacinque anni fa la zona ad oggi è sprovvista di acqua potabile fogna strade dissestate polverose erbacce lungo i marciapidi tutto e anche di più mentre i residenti continuano a pagare IMU TASI TARI IRPEF ADDIZIONALI REG. e COM. ecc.ecc. In Manduria se ultimamente è stato fatto qualche lavoro si deve ringraziare il commissario diversamente non si muove foglia a Manduria hanno regalato le discariche senza nessun benificio per i cittadidini che devono sopportare l'inquinamento dell'ambiente con conseguenze immaginabili hanno regalato il depuratore attaccato all'unica cosa bella rimasta IL MARE per cui sembra che Manduria sta meglio col Commissario che con una amministrazione

  • mandurianolibero
    mar 24 maggio 13:13 rispondi a mandurianolibero

    Nooo e perchè....abbiamo questa possibiità e non la sfruttiamo??? Dai Sig. Prefetto pure lei..perchè ha dato 20 giorni di tempo...ne bastavano 2.. così era la volta buona che se ne andassero tutti a quel paese e non facevano più danni... e finivano anche le nomine di scambio. Dai ragazzuoli andate tutti al mare non pensate al bilancio.

  • Uccio
    mar 24 maggio 09:01 rispondi a Uccio

    Che FIGURA,siamo alle solite ..Nella speranza del Commissariato,Io sono IOOOOO

  • Antonio Daggiano
    mar 24 maggio 08:19 rispondi a Antonio Daggiano

    Si prega sua eccellenza il Ptefetto, di sollecitare questa Amministrazione di intervenire presso i Quartieri periferici di Manduria, ed in particolare il Quartiere Cittu--Cittu, e nel contempo si chiede di nominare una commissine ad Ok appunto per verificare lo stato di indegenza che si fa vivere ai Cittadini che risiedono. Ad iniziare dall'assenza di ACQUA E FOGNA, da oltre 40 anni l'impraticabilita delle strade, l'indecenza che permane sulle strade riferito alle erbacce infestanti mai intervenuti per pulire. La carenza insufficiente di potenza di ENERGIA elettrica sia DOMESTICA CHE PUBBLICA. Ccontinuamente si verificano distacchi in tutte le ore sia di giorno che di notte. Mi Auguro che questo mio lamento possa essere preso in considerazione da chi ancora ha un po di dignità morale e Civile,

    • betty
      mar 24 maggio 09:41 rispondi a betty

      insufficiente potenza di energia elettrica, telefoni all'Enel e si faccia dire come mai! ma quando è andato a vivere lì non lo sapeva che mancavano tutte queste cose? vive in aperta campagna e si lamenta delle erbacce...mah!

      • giorgio sardelli
        mar 24 maggio 22:05 rispondi a giorgio sardelli

        cara betty non tutti hanno avuto la stessa fortuna che ha avuto lei di abitare in una zona servita non so lei ma qui noi paghiamo le tasse al comune e non capisco perchè noi non possiamo avere i servizi come gli altri e se oggi la strada di casa sua forse è asfaltata viene pulita e servita di tutti i servizi deve ringraziare anche i tributi dei cittadini residenti in periferia tra le erbacce la polvere ecc. ecc. non tutti hanno potuto scegliere o avuto la possibiltà di sceglire una residenza in centro per cui non si accettano dichiarazioni offensive dando dell'ignorante agli altri sono quarantacinque anni che aspettiamo che il comune serva la zona di acqua e fogna e sono quarantacinque anni che si paga i tributi al comune ladrone hanno fatto il depuratore nuovo per raccogliere la cacca di sava quando il 50% di manduria non è servita dalla fogna che cosa ne pensa? buona sera.

Locali
La Redazione - mar 5 luglio

Per scarso interesse delle famiglie che non hanno presentato domande o lo hanno fatto in misura troppo ridotta per avviare il progetto, il comune ...

Locali
La Redazione - lun 4 luglio

Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro, centro per l’Impiego di Manduria, informa che sono attive nuove offerte di lavoro per i seguenti ...

Locali
La Redazione - lun 4 luglio

Prima foto: Manduria, sottoportico di Vico degli Ebrei, centro storico nelle vicinanze delle poche sinagoghe della Puglia. Seconda foto: Trani, centro storico, ...

Locali
La Redazione - dom 3 luglio

A meno di due settimane dall’annuncio della sua nomina a capo della storica associazione ...

Locali
La Redazione - sab 2 luglio

Il suo nome è Pietro, è un ex dipendente del comune di Manduria a cui gli è stata riconosciuta un’invalidità ...

Lotto fortunato, a Manduria vincita di 124mila euro
La Redazione - ven 24 giugno

La dea bendata ha baciato un manduriano che ha centrato il biglietto vincente acquistato da una ricevitoria della città Messapica. ...

Sei ausiliari del traffico per le marine, ecco i nomi
La Redazione - ven 24 giugno

Il sindaco di Manduria con apposito decreto ha assegnato la qualifica di ausiliario del traffico a sei persone selezionate dalla S. I. S. Segnaletica Industriale Stradale srl, titolare del servizio di gestione, controllo e sanzioni dei parcheggi a ...

 I Passionisti donano due metri di terreno per allargare e rendere più sicura la strada
La Redazione - sab 25 giugno

Il comune di Manduria provvederà ad allargare la sede stradale di via Regina Margherita nel tratto compreso tra il muro di cinta dei Padri Passionisti e la palizzata della ferrovia. Per farlo occorrerà ...