Venerdì, 12 Agosto 2022

News Locali

Verifiche a Sava, assenti Avetrana e Maruggio

Il giallo della delibera del coordinamento dell’Ambito sociale con assenti che approvano tutto

Sostegno Sostegno | © depositphotos.com

Chi ha firmato la delibera del coordinamento dell’ambito sociale di cui Manduria è comune capofila che si oppone all’assistenza dovuta ad un alunno con disabilità? Perché l’atto risulta avere ottenuto il voto favorevole della totalità dei componenti (sette sindaci o loro delegati) se almeno due non sarebbero stati presenti al voto e un altro ha sollevato dubbi sulla regolarità della discussione?

Fanno parte del coordinamento dell’ambito e risultano presenti a quella riunione, i rappresentanti istituzionali dei comuni di Sava, Maruggio, Avetrana, Torricella, Fragagnano, Lizzano e Manduria capofila. Ne fa parte anche la Asl di Taranto che non prende però parte al voto.

Il primo a fare intendere che qualcosa non abbia funzionato come avrebbe dovuto, è il sindaco di Sava, Dario Iaia, assente a quell’incontro e sostituito dalla sua assessora ai Servizi sociali, Roberta Friolo. «In seno a quel coordinamento – spiega il primo cittadino dopo essersi confrontato con la sua collaboratrice -, c’è stata semplicemente fornita comunicazione di questo provvedimento adottato dall’ufficio di ambito. Peraltro – aggiunge Iaia -, tale argomento non era iscritto all’ordine del giorno». Avendo a cuore l’argomento anche per il fatto che la scuola frequentata dal ragazzo si trova nel suo comune, il sindaco Iaia sembra interessarsi al problema. «Già in questi giorni, assieme all’assessore Roberta Friolo – dice -, stiamo verificando la questione sia dal punto di vista giuridico che dal punto di vista sociale e siamo a disposizione della famiglia per affrontare insieme la problematica», conclude Iaia.

Ancora più complessa la posizione dei due rappresentanti dei comuni di Avetrana e Maruggio, rispettivamente Elisabetta Marchetti, assessora, e Alfredo Longo, sindaco. La prima sostiene di non essere stata proprio presente a quella deliberazione che la vede, invece, tra i presenti e favorevole al voto. Anche il sindaco Longo che avrebbe abbandonato la riunione prima della sua chiusura, non ricorda ci sia stata alcuna discussione sull’argomento.

Probabilmente non tutti avranno approfondito la proposta di delibera portata al voto, traditi forse dall’oggetto che non specificava l’argomento ma si limitava ad esprimere il voto su una generica «Ordinanza del Tribunale, seconda sezione civile del 16 novembre 2021, presa d’atto, provvedimenti consequenziali».

Approfondendo l’argomento, i sindaci avrebbero scoperto che si trattava dell’opposizione all’ordinanza del giudice e al contestuale incarico all’avvocato di parte, esterno, che dovrà perorare la causa dei sette comuni oppositori al diritto all’assistenza stabilita dal Tribunale di Taranto.

Nazareno Dinoi

Foto: depositphotos.com


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • GERARDO.MARZO
    mar 18 gennaio 12:54 rispondi a GERARDO.MARZO

    sta' di fatto che gli unici a pagare seriamente sono i nostri ragazzi , ci si deve solo vergognare !!!

Locali
La Redazione - gio 11 agosto

Il sindaco Gregorio Pecoraro, scavalcando l’assessore al commercio Isidoro Mauro Baldari ...

Locali
La Redazione - gio 4 agosto

«Quanti di voi sono a conoscenza che il progetto del “Parco Acquatico in mare”, ...

Locali
La Redazione - mer 3 agosto

L’ufficio staff del sindaco Gregorio Pecoraro ha annunciato l’apertura della guardia medica turistica a San Pietro in Bevagna. «Nonostante ...

Locali
La Redazione - mer 3 agosto

Non si ferma il braccio di ferro tra amministrazione comunale e assegnatari di spazi di vendita nel mercatino estivo vicino ...

Locali
La Redazione - mar 2 agosto

Aziende di tutti i settori alla disperata ricerca di personale da assumere. Il centro dell’impiego di Manduria ...

L’analisi dell’esperto: San Pietro in Bevagna affollato solo per il mare ma la sera c’è il mortorio
La Redazione - gio 21 luglio

A che punto siamo con la movida a San Pietro in Bevagna nel pieno dell’estate 2022? “Non esiste. Qui è un totale mortorio”, racconta il cittadino manduriano Mimmo Fontana, gestore ...

Passerelle per l'accesso facilitato in spiaggia il comune completa il piano DOVE SI TROVANO
La Redazione - ven 22 luglio

In questi giorni sono state installate e ripristinate le passerelle di legno per garantire a tutti l’accesso al mare. 35 passerelle lungo tutto il litorale manduriano, da Torre Borraco fino a Torre Colimena. ...

Se ti molestano o subisci violenze, un cocktail ti può salvare dal bruto
La Redazione - ven 22 luglio

Sei in un locale ad una serata e ricevi molestie verbali, palpeggiamenti, violenze di ogni tipo. Oggi un cocktail può salvarti la vita. Si chiama “Angel Shot” ed è il drink in codice per chiedere aiuto ...