Martedì, 16 Agosto 2022

Storie D

Nella produzione delle due imprenditrici Chiara e Anna Lucia D’Adamo

I pomodorini di Manduria attraggono le telecamere Rai di Linea Verde Estate

Il servizio Rai Il servizio Rai © La Voce di Manduria

Linea Verde Estate approda ancora una volta a Manduria: protagonisti della puntata di Rai 1, i pomodorini manduriani. In onda il prossimo quattro settembre.

A catapultare le telecamere della Rai a Manduria sono le due imprenditrici Chiara e Anna Lucia D’Adamo, cultori e produttori del tesoro rosso Messapico, orgoglio della Confcommercio Manduria.

Merito anche di tutta la comunità del Pomodorino di Manduria, Presidio Slow Food, ad aver avuto l’onore e il piacere di poter parlare di questo straordinario prodotto per un servizio di Linea Verde Estate: “Tutti i produttori hanno partecipato con entusiasmo ed impegno per diffondere questo prodotto - si legge sul profilo Facebook del presidio cui fanno parte Apulia Farm, Spina Sapori di Puglia e Terre di Patuli annunciando l’esperienza con l’emittente pubblica -, e tutte le sue tradizioni di coltivazione e culinarie, strettamente legate al nostro territorio (Manduria),  in tutta Italia”.

Un intero servizio dedicato a uno dei simboli chiave della gastronomia messapica e mediterranea, il pomodorino di Manduria: piccolo e ovale con la buccia liscia e sottile, ma dal gusto forte. Si è parlato poi della sua coltivazione (l’aridocoltura) e della raccolta proprio nel periodo delle salse ossia della conservazione del prodotto tra giugno e luglio. La pianta del pomodoro infatti non viene irrigata ma tra le tecniche più utilizzate c’è senz’altro quella “a polvere”: il suolo viene compattato creando polvere dal terreno e le foglie vengono ricoperte così da preservare la vitalità dell’ ortaggio. Una produzione di nicchia questa del pomodorino manduriano, che ha i suoi tempi e una certa laboriosità e che il presidio Slow Food ha voluto tutelare e promuovere su Rai1.

Marzia Baldari

 


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Francesco Sammarco
    dom 24 luglio 05:23 rispondi a Francesco Sammarco

    Che aggiungere a questa bella descrizione fatta, poco, solo qualche piccolo frammento di ricordi del passato, quando tutti i contadini di Manduria, finiti i trattamenti nel vigneto,si prospettava loro e per i figli, la raccolta del pomodoro di Manduria. Una raccolta, che data la siccità, data la tipologia di produzione (a secco) poteva durare al massimo 7/8 giorni e per non più di 2 ore 3 al massimo e di primo mattino, c'era poi l'interminabile fila ai magazzini dei mediatori per la vendita del prodotto (io l'ho sempre chiamato l'oro rosso di Manduria) dove i camion dei napoletani aspettavano di caricare. I genitori nostri sempre scontenti del prezzo

Tutte le news
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

L'associazione ambientalista manduriana, «Azzurro Ionio», ha avviato una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per finanziare un ricorso ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

«Vi racconto il mio coming out», si chiama Leonardo Caldarola, ha 17 anni, vive a Manduria e sarà ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 agosto

Opere d'arte di breve durata, il tempo di un bagno, a volte sino all'arrivo dell'onda lunga che cancella il lavoro di ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 agosto

Sulla spiaggia di lido dei Cavalieri a Campomarino sta avvenendo la nascita di piccole tartarughe marine che ripaga ...

Tutte le news
La Redazione - dom 14 agosto

Tuffarsi dal ponte del fiume Chidro, oltre che pericolosissimo perchè l'acque è bassa, è anche stato espressamente vietato dalla ...

Concours Mondial de Bruxelles, il Primitivo dell’azienda Erario unico manduriano con l’oro 
La Redazione - mar 7 giugno

«L’Unico Riserva», il Primitivo di Manduria Dop dell’Agricola Erario, è stata l’unica etichetta di un’azienda manduriana ad avere ottenuto la medaglia d’oro al ...

Giovani imprenditori con la voglia di crescere ed andare avanti
La Redazione - gio 9 giugno

Anthony Mero, giovane imprenditore manduriano dalle idee chiare ed innovative, apre nel gennaio del 2019 la sua attività, sostenuto dalla compagna e collaboratrice Aurora D’amato. ...

Cantine Lizzano nel Consiglio Nazionale di Fedagripesca
La Redazione - ven 10 giugno

Si è conclusa il 9 giugno l’Assemblea Nazionale di Fedagripesca che ha visto la nomina del nuovo Presidente Nazionale Carlo Piccinini, già presidente di Confcooperative Modena e alla guida di Fedagripesca Emilia Romagna dal 2014 ...