Martedì, 16 Agosto 2022

Cronaca

Per motivi igienici e di sicurezza

Fiume Chidro interdetto ai bagnanti, c'è l'ordinanza del sindaco

Fiume Chidro il ponte Fiume Chidro il ponte © La Voce Di Manduria

Il sindaco di Manduria, Gregorio Pecoraro, ha firmato un’ordinanza che vieta l’ingresso dei bagnanti nel fiume Chidro e, tra le altre cose, lo stazionamento sotto il ponte.

«Considerato 
che tutta la zona che va dal ponte sino alla struttura già di pertinenza del Consorzio Arneo – si legge nell’atto pubblicato oggi -, in presenza di bagnanti si presta ad essere infestata di ogni genere di rifiuto organico di natura umana (escrementi) ed inorganico».

«La particolare densità degli utenti nelle spiagge limitrofe e presso la stessa foce del fiume Chidro – prosegue l’ordinanza -, determina anche l’insorgere di aggravamento della situazione di pulizia dell’intera zona ed in particolare del tratto entroterra già di pertinenza del Consorzio Arneo, ora affidato alle cure del Comune di Manduria … e la proprietà comunale fatiscente e pericolosa (dissalatore mai entrato in funzione, ndr».

Ecco in 10 punti tutti i particolari dell’ordinanza sindacale.

  1. E’ INTERDETTA AL PUBBLICO l’intera area RISERVA NATURALE DELLA FOCE DEL FIUME CHIDRO (zona ex ARNEO - TRATTO A PARTIRE DA VIA PANARA E ZONA EST - Foglio 143 p.lle 5442 5427 574 321) per motivi di igiene e salute pubblica; 

  2. E’ INTERDETTA AL PUBBLICO l’intera area delimitata da recinzione in ferro di accesso alle strutture abbandonate e fatiscenti del Consorzio Arneo per motivi di sicurezza, e di pubblica incolumità; 

  3. E’ INTERDETTA AL PUBBLICO l’intera zona di pertinenza proprietà comunale fatiscente e pericolosa sita sulla SP 122 censita al foglio 149 p.lle n. 590 3877 (Area sequestrata alla mafia ex tutti i frutti), per motivi di sicurezza, e di pubblica incolumità 

  4. È fatto DIVIETO di accesso, stazionamento per le persone sotto il Ponte sovrastante la foce del Fiume Chidro, per motivi di tutela ambientale, sicurezza e di pubblica incolumità; 

  5. È fatto DIVIETO ASSOLUTO di tuffi dal ponte sovrastante la foce del Fiume Chidro, per motivi di sicurezza e di pubblica incolumità 

  6. È fatto divieto di balneazione (come da ordinanza balneare della Capitaneria di Porto di Taranto n. 231 del 2 maggio 2022) nelle foce, canali e corsi di acqua che abbiano comunicazioni con il mare; 

  7. E’ fatto divieto assoluto di accedere e sostare nelle zone interdette al pubblico di cui ai punti 1, 2 e 3 della presente ordinanza; 

  8. E’ fatto divieto assoluto di balneazione all’interno dei corridoi che portano alle vasche di pertinenza del Consorzio dell’Arneo per motivi di sicurezza, e di pubblica incolumità; 


9. E’ consentito l’accesso straordinario ai siti sopra indicati ai soli operatori individuati dall’Amministrazione Comunale;

10. E’ fatto obbligo a chiunque spetti, di osservare e far osservare quanto disposto nella presente ordinanza.

Il rispetto dell’ordinanza viene demandata alla polizia municipale e a tutte le forze dell’ordine presenti nel territorio.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

31 commenti

  • Gregorio
    gio 4 agosto 22:31 rispondi a Gregorio

    Dalla riva alla foce, fossi in me, farei una bella RECINZIONE , ....il CHIDRO? Solo da guardare (aggiungo) da lontano !!!🔎

  • Dario Greco
    gio 4 agosto 21:17 rispondi a Dario Greco

    Stessa ordinanza lo scorso anno, stesso periodo. Poi concedono il permesso ai parcheggi più o meno abusivi (visto che non rilasciano ricevuta). Quindi voglio proprio vedere chi andrà a controllare il rispetto dell'ordinanza e chi effettivamente la rispetterà....

  • Svale
    mer 3 agosto 17:14 rispondi a Svale

    Che peccato! proprio adesso che devo venire giù in vacanza nella mia amata Puglia!!!mi rattrista leggere tutto questo! ...ora capisco xchè anni addietro sono andata via.....ci si dimentica guardando alla bellezza della natura da preservare...ma poi come un risveglio brusco ti rendi conto della triste realtà....

  • Viva Chidro
    mer 3 agosto 15:33 rispondi a Viva Chidro

    Ma se quel ponte venisse tolto lasciando spazio ad un’area umida protetta visitabile ed attrezzata nel rispetto della natura e la strada di collegamento facesse il giro della sorgente con degli espropri mirati di aree demaniali abusivamente occupate? Fantascienza?

    • Lorenzo
      mer 3 agosto 16:39 rispondi a Lorenzo

      Sarebbe il sogno perverso di chi ama il Chidro senza guadagnarci soldi. Poi torni con i piedi per terra e ti domandi semplicemente: 1) il direttore delle aree protette / parcheggi a pagamento come la pensa? 2) Sua eccellenza 'Bomba Kid' rinuncerebbe ai suoi averi... sudati 🤔 3) la politica locale sa cosa sia una riserva naturale? Sciolti questi quesiti si può ragionare e smettere di sognare. Opinioni

  • Abitante del pianeta Terra
    mer 3 agosto 12:48 rispondi a Abitante del pianeta Terra

    L’ordinanza può piacere oppure no. L’amministrazione ha sicuramente delle gravi colpe, come quello di non dare lustro ai meravigliosi posti che abbiamo. C’è una cosa che è necessario osservare...l’inciviltà umana è ai limiti storici. Non c’è rispetto per nulla e soprattutto non si da l’esempio ai propri figli. La colpa non è neanche dei Manduriani perché quelle spiagge vengono popolate da tutti. Occorre essere più civili, occorre farlo in fretta, occorre impegnarsi tutti insieme.

  • Onesto Cittadino
    mer 3 agosto 00:05 rispondi a Onesto Cittadino

    Rimango esterrefatto da quanto leggo.. e quelli fanno e quelli non fanno, e quelli dicono e quelli non dicono. Ma tutti Voi cosa fate per cambiare tutto questo scempio. Domenica ho fatto una passeggiata lungo la strada del Chidro per mostrare a mio figlio piccolo i miei posti dell’infanzia. Un disastro , a cominciare dal parcheggio “rudere” nelle rovine del Munich Club, alle “foche” umane spiaggiate ed ammassate sulle sponde del fiume, alle “scimmie” che si arrampicavano sulle recinzioni del ponte per tuffarsi nel fiume e fare colpo sulle “pantegane” che sguazzavano di sotto. Mi sono vergognato di essere uno del posto e di appartenere a quella razza che si crede superiore. Facciamoci tutti un esame di coscienza.

  • Angelo Esposito
    mar 2 agosto 21:25 rispondi a Angelo Esposito

    Degrado, incuria e tanta sporcizia incontrollats. Mi rattrista davvero tanto perché c'è un mare splendido con delle spiagge meravigliose ma tenute in modo squallido. Invito i cittadini ad una maggiore responsabilità ed allo stesso modo mi rivolgo alle autorità competenti ad una maggiore presenza del territorio utilizzando, se necessario, anche provvedimenti fiscali nei confronti di chi usa atteggiamenti non consoni alla civiltà quotidiana.

  • Salvatore Greco.
    mar 2 agosto 16:24 rispondi a Salvatore Greco.

    Quando si fa un'ordinanza bisogna anche farla rispettare sennò è come scrivere t'amo sulla sabbia.

  • Cosimo Attanasio
    mar 2 agosto 12:20 rispondi a Cosimo Attanasio

    Dal non far niente ad esagerare a volte è un attimo.. posso capire il bivaccare sotto il ponte e i tuffi, ma vietare addirittura di fare il bagno nel fiume mi sembra esagerato.. Oltretutto, come riportato in altri articoli e come mi disse a luglio una vigilessa quando mi lamentai delle macchine parcheggiate nelle dune, se è vero che loro non hanno competenza sulle aree demaniali, se io mi faccio il bagno nella foce del fiume loro non sono competenti ad elevare eventuali sanzioni.. Sig. Sindaco.. facciamo le cose con logica, non potete dire una cosa e smentirvi da soli.. dai!!!

  • Fontana Michele
    mar 2 agosto 11:59 rispondi a Fontana Michele

    Diciamo pure che era ora che qualcuno si preoccupasse di preservare delle aree che dovrebbero essere sotto la tutela del ministero per l'ambiente in quanto siti unici nel loro genere. Ma fare un'ordinanza e mettere dei cartelli, serve a poco se poi non viene posta sotto continuo controllo delle autorità preposte. Caro sindaco, lo dico da Manduria no, manco dal mio paese da 40anni e... San Pietro in Bevagna era più Viva quando io avevo 20anni. Oggi è un posto per anziani e famiglie con figli piccoli. Svegliaaaaaa

  • Piero Sanasi
    mar 2 agosto 11:25 rispondi a Piero Sanasi

    Bene così La gente esagera troppo purtroppo a discapito di altre persone sensibili e attenti alla natura e ambiente.

  • Marco Tanzi
    mar 2 agosto 08:47 rispondi a Marco Tanzi

    Meglio tardi che mai. Comunque assodato l'incivile comportamento dei bagnanti ma l'amministrazione è colpevole di non assicurare un minimo di servizi e decoro dell'area. L'unica preoccupazione è stata i parcheggi a pagamento.

  • Giuseppe Pizzi
    mar 2 agosto 07:06 rispondi a Giuseppe Pizzi

    Purtroppo è da prendere atto che le bellezze naturali non possono essere fruite da chiunque e ne vediamo i risultati. Ben vengano questi provvedimenti a tutela dei beni ambientali e perché no, anche artistici.

  • Annibale
    mar 2 agosto 00:48 rispondi a Annibale

    Quindi, a distanza di poche ore, il sindaco ha sconfessato il comandante Nigro sulle mancanza di competenze specifiche in materia di demanio. Si puo' facilmente dedurre dopo una così articolata ordinanza, che le forze dell'ordine sul territorio, compresa la polizia locale, debbano intervenire per iprestinare ordine e legalita' senza demandare ad altri i compiti che istituzionalmente gli derivano dallo stato di servizio, ne debbano attendere l'esposto di alcuno, che rispettoso dei luoghi e della natura, segnala, salvo vedersi rimpallare da un organo all'altro. Questo credo sia l'epilogo.

  • Capolli Vincenzo
    lun 1 agosto 23:14 rispondi a Capolli Vincenzo

    Che il sindaco facesse alzare il xulo dalla sedia e facessero il loro lavoro questi cari vigili I quali nn si vedono MAI!!

  • Cittadino illustre
    lun 1 agosto 23:02 rispondi a Cittadino illustre

    Alcuni commenti sotto questo articolo non meritano neanche una risposta per quanto sono stupidi!!!!

  • Fontana Salvatore
    lun 1 agosto 21:16 rispondi a Fontana Salvatore

    Caro Sindaco, mi spiace dirlo ma onestamente 🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬 ......poi 🤬🤬🤬🤬 e ancora 🤬🤬🤬🤬!!!. Si dimetta cortesemente perché non 🤬🤬🤬🤬. Saluti

  • Fontana Salvatore
    lun 1 agosto 21:15 rispondi a Fontana Salvatore

    Caro Sindaco, mi spiace dirlo ma onestamente 🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬 ......poi 🤬🤬🤬🤬 e ancora 🤬🤬🤬🤬!!!. Si dimetta cortesemente perché non 🤬🤬🤬🤬. Saluti

  • Cricoriu
    lun 1 agosto 20:48 rispondi a Cricoriu

    Perdonate la schiettezza " ma stonnu bueni cu la capu"???? Le cose si fanno PRIMA noni Lu primo agosto.... Per essere precisi l'intera area è fatiscente e nondimeno il Ponte Ca sta "sgarra" quindi l'inverno scorso potevate fare qualcosa.... Ma evidentemente sta durmiti (ancora) ti ponta.... PS quannu si tratta ti depuratore e munnezzz bi manisciati .....per il resto no...Ahhh maledetti sordi

    • Uccio
      mar 2 agosto 14:26 rispondi a Uccio

      Sig Cricoriu...stessa cosa delle passerelle x scendere a mare.Adesso primo agosto stanno sistemando in zona Burraco e ancora ,per fine stagione finiranno..Ma VERGOGNATEVI ,Ii lavoro penso si fanno prima dell'inizio stagione e non a fine...Chiedo x un amico ,,,,,,Ma ha casa vostra prima traslogate e poi pulite????Grazie

  • Buongiorno
    lun 1 agosto 18:38 rispondi a Buongiorno

    Cosa bolle in pentola!!!!!Precedente era compito del Demanio.....Adesso emette ordinanze....Certo che è strano capirvi ,.Ma chi controllera ??????Lu Sindaco..numero telefonico da contattare!!

  • Tiziano
    lun 1 agosto 17:49 rispondi a Tiziano

    Ma il comandante lo sa?

  • Giovanni Dinoi
    lun 1 agosto 17:46 rispondi a Giovanni Dinoi

    Caro Sindaco ,, su alcuni aspetti ha ragione ma su alcuni ha proprio toppato ,in quanto su alcuni aspetti ha ragione ma basterebbe un maggior controllo e vigilanza con la presenza di vigili in borghese per far cessare quanto da lei rappresentato. Non si può vietare ai cittadini corretti di godersi un bene comune (fiume chidro),l'unica cosa che ci è rimasta per poco,dico per poco che fra un po verrà messo in funzione il depuratore e lascio immaginare a tutti cosa accadrà . Io non riesco a capire i cittadini manduriani perchè sono così silenti davanti a tutto ciò ,ma vi sta bene tutto ? Ci siamo arresi alla realizzazione del depuratore ,ecc....,,fra un po ci chiudono l'ospedale,fra un po gli dovremmo dare anche una copia delle chiavi di casa nostra lo sapevate. Sindaco ma l'ordinanza per far cessare i cattivi odori nel nostro paese non se ne parla? Sarebbe più giusta quella

    • Gregorio
      lun 1 agosto 18:31 rispondi a Gregorio

      Sgi Giovanni. Nessuno controllerà come altrove.Serve solamento per pararsi il c,,,,,,,Vedi altri decreti, vedi soste vietate ,vedi circolazione e viabilità( probabilmente non sono ingrati). Opinioneeee

  • Arcangelo passiatore
    lun 1 agosto 17:34 rispondi a Arcangelo passiatore

    Anche lo scorso anno vi è stata ordinanza ma nessun organo è stato in grado di farlo rispettare chi vivrà vedrà

  • Gregorio
    lun 1 agosto 17:18 rispondi a Gregorio

    Allora li vigili ponnu fa ncuna cosa... è c'è c... ta scrittu all'otru articulu ca li vigili no tennu competenza... ticiti ca no li ncodda. Beh mo na bella segnalazioni alla Procura no ncioli?.L'opposizioni c'è cazzu ti fini ie fatta. no nci parla chiui? O sonna spartuti li piatticieddi e sonna sta citti puru loru?

  • Lorenzo
    lun 1 agosto 17:17 rispondi a Lorenzo

    Dio esiste. Grazie Signore che hai illuminato Pecoraro sulla via di Damasco. Unica pecca, va bene che il direttore della Riserva non si vede mai al Chidro ma almeno lui, se capita, fatelo entrare, altrimenti se legge l' ordinanza, è giustificato. Grazie ancora a nome di tutti coloro ( e sono tanti vi assicuro) che amano il Chidro non per fare soldi ma per lasciarlo ai nostri nipoti nella sua naturale bellezza. 🌏🌎🌍

  • Mary
    lun 1 agosto 17:14 rispondi a Mary

    Era ora... e adesso chi farà rispettare queste norme di sicurezza?

  • Antonio
    lun 1 agosto 16:47 rispondi a Antonio

    Ora il Comandante alzerà il ....

  • Egidio Pertoso
    lun 1 agosto 16:40 rispondi a Egidio Pertoso

    Ben fatto...era ora... ! Non trascurare, pero', i controlli. E sanzionare. Il denaro servira' al ripristino dopo i danneggiamenti. E si educhi al rispetto della casa comune avuta da madrenatura gratis.

Tutte le news
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

L'associazione ambientalista manduriana, «Azzurro Ionio», ha avviato una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per finanziare un ricorso ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, mar 16 agosto

«Vi racconto il mio coming out», si chiama Leonardo Caldarola, ha 17 anni, vive a Manduria e sarà ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 agosto

Opere d'arte di breve durata, il tempo di un bagno, a volte sino all'arrivo dell'onda lunga che cancella il lavoro di ...

Tutte le news
La Redazione - lun 15 agosto

Sulla spiaggia di lido dei Cavalieri a Campomarino sta avvenendo la nascita di piccole tartarughe marine che ripaga ...

Tutte le news
La Redazione - dom 14 agosto

Tuffarsi dal ponte del fiume Chidro, oltre che pericolosissimo perchè l'acque è bassa, è anche stato espressamente vietato dalla ...

Manduria, ordinanze ignorate dai bagnanti che protestano e contestano il divieto
La Redazione - dom 7 agosto

Protestano i residenti e villeggianti di Torre Colimena perché contrari all’ordinanza emessa dal sindaco di Manduria che vieta la balneazione nella spiaggetta dell’insenatura naturale, uno arenile della ...

Atti vandalici alla cappella del Crocefisso di Uggiano Montefusco
La Redazione - lun 8 agosto

Nuovi atti vandalici alla cappella del Crocefisso di Uggiano Montefusco. La scorsa notte degli sconosciuti hanno sfondato la porta d’ingresso del luogo di culto danneggiandola seriamente. Era già successo in passato. ...

Commercianti in guerra: “siamo stati ingannati”
La Redazione - mar 9 agosto

E’ tutto pronto per la manifestazione prevista per dopodomani dei commercianti a posto fisso del mercatino estivo di San Pietro in Bevagna che contestano la cattiva gestione del commercio da parte dell’amministrazione Pecoraro-Baldari, sindaco ...