Venerdì, 7 Ottobre 2022

Gli articoli

In tutta Italia, da Milano Marittima a Palermo, si stanno diffondendo fenomeni di chiusura anticipata

Destagionalizzazione facendo i conti con le bollette

Tullio Mancino Tullio Mancino © La Voce Di Manduria

Si polemizza sulla scelta di alcuni operatori turistici e commerciali della litoranea di chiudere le proprie attività in questo periodo, nonostante la presenza di visitatori.

Siamo i primi a gioire dei risultati della destagionalizzazione, che abbiamo sempre auspicato e favorito, ma bisogna contestualizzare. Oggi un bar, un ristorante, una salumeria deve fare i conti con bollette di luce e gas triplicate, i costi delle materie prime alle stelle, il conseguente decremento delle marginalità e la difficoltà di trovare personale.

Stiamo parlando di piccole attività che hanno sopravvissuto alle chiusure forzate e alle limitazioni del Covid (che forse qualcuno ha già dimenticato) e che oggi vivono una seconda emergenza, che rischia di mettere a repentaglio la loro stessa sopravvivenza.

In tutta Italia, da Milano Marittima a Palermo, si stanno diffondendo fenomeni di chiusura anticipata da parte di esercenti che decidono di abbassare la serranda anziché aumentare i costi e gravare sul consumatore.

Sfortunatamente noi non viviamo sulla luna e i nostri commercianti non sono esclusi da questa guerra alla sopravvivenza che stiamo vivendo. Chi può davvero pensare che oggi una attività stagionale che deve portare avanti la famiglia con i ricavi del lavoro di tre mesi l’anno, possa scegliere con tanta leggerezza di rinunciare ad un mese in più di lavoro?  Siamo seri!

Tullio Mancino


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

1 commento

  • Lorenzo
    mar 20 settembre 08:24 rispondi a Lorenzo

    Ogni scusa è ottima per un popolo che da decenni chiude prima di San Gregorio. 😂😂😂 Per favore non facciamo statistica con gli ultimi 2 anni. Il commercio alla Marina è sempre stato mordi e fuggi. Sempre, tranne il bar tabacchi in piazza Padronanze, ma qui è altra cultura. Opinioni

Ricordando Antonio Minò e i giochi del Mediterraneo
La redazione - sab 17 settembre

Sono passati più di tre anni, quando quella di Taranto era soltanto una candidatura e lanciai questa suggestione.   ...

"Al comizio del M5S il pubblico come i carri armati di Mussolini"
La redazione - mar 20 settembre

Poche persone ieri in Piazza Garibaldi ad assistere al comizio elettorale del Movimento 5 Stelle cittadino. Pubblichiamo un'analisi sul tema dell'architetto Andrea Casto, portavoce del Movimento civico "Azione Messapica". ...

Perché la storia di Fabiola deve far vergognare
La redazione - mer 21 settembre

La vicenda del piccolo Ludovico e della terribile battaglia che ha dovuto intraprendere la madre Fabiola Molendini per vedere riconosciuto a suo figlio quello che è il fondamentale diritto all'istruzione lascia basiti, affranti e, soprattutto, ...