Martedì, 27 Febbraio 2024

Gli articoli

La replica dei fedeli delle veggente manduriana

"Debora come Padre Pio non creduti dalla chiesa"

Debora Marasco, ieri e oggi Debora Marasco, ieri e oggi

In ordine al vostro articolo del 9 febbraio 2024 (Dalla Francia su Ebay l’olio miracoloso della veggente manduriana Debora) circa l’olio miracoloso di Manduria, corre l’obbligo di una breve riflessione. In premessa ricordiamo che Padre Pio subì ben 70 visite apostoliche per indagare sul suo conto a cominciare da quella di padre Gemelli. Era accusato di immoralità, di circonvenzione psicologica, disobbedienza ed era giudicato psicopatico e bugiardo. Anche Natuzza Evolo venne inquisita da p. Gemelli e isolata. Adelaide Roncalli venne anch’essa condannata dall’autorità ecclesiastica con decreto del Vescovo Bernareggi.

Ora le due mistiche nel corso degli anni hanno onorato e seguito il deposito della Fede cattolica operando il bene a cui erano state chiamate e p. Pio è stato dichiarato Santo! Per Natuzza è in corso il processo di beatificazione. Ora, in ordine all’articolo sull’olio di Manduria, pubblicato sul vs giornale, va chiarito che si tratta di un olio benedetto, dunque di un Sacramentale che, nel corso degli anni, ha sortito effetti certi e documentati a livello di conversione personale e di guarigione fisica e spirituale. L’olio di cui stiamo parlando è scaturito anche recentemente dagli occhi della statua della Vergine dell’Eucaristia e chi scrive ne è personalmente testimone con documento video e nulla osta che ogni cristiano orante e devoto alla S. Vergine dell’Eucaristia, ne faccia un uso corretto come peraltro la Chiesa cattolica stessa permette essendo un Sacramentale come l’acqua benedetta e il sale benedetto.

Non dimentichiamo che padre Amorth, esorcista e prima di lui l’abate Laurentin, mariologo di fama mondiale, hanno confermato la bontà e autenticità dei messaggi ricevuti da Debora alla Celeste Verdura, una persona che, in obbedienza al decreto vescovile, vive secondo quanto in esso prescritto. In conclusione, considerati i fatti e verificato che non esistono illiceità di sorta, sembra evidente che nessuna censura o anatema debba colpire un semplice Sacramentale in uso presso quei cristiani che, fedeli alla Dottrina e rispettosi del deposito stesso della Fede, rivolgono alla Santa Vergine la loro filiale preghiera accompagnando la devozione con i segni esteriori della recita del Santo Rosario e dell’unzione.

Alla fine la Verità sarà manifestata e solo allora potremo giudicare, intanto cerchiamo di non dimenticare la vicenda umana e spirituale di San padre Pio e di come il giudizio affrettato o interessato di chi non è il grado di discernere, può recare danno a persone e cose, gettando un velo di negatività là dove al contrario può splendere una grande luce. Tutti noi, oggi, abbiamo bisogno di recuperare una dimensione verticale verso il Cielo, per non cadere negli errori e nelle devianze che emergono sempre di più, purtroppo anche all’interno della chiesa stessa e per tributare alla Madonna quell’onore che Ella merita e dal quale possono scendere le Grazie necessaria a percorrere la Via maestra.

Walter Salin

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

4 commenti

  • Gregorio
    mer 21 febbraio 14:43 rispondi a Gregorio

    ..ma c’è una differenza, Padre Pio era contrario alle bancarelle per la vendita di cimeli , mentre la Signora Debora ha investito su proprietà, vedi HOTEL San Paolo, perciò ……………P.S.Direttore ..puei cì uei cù lu pobblichi

  • Domenico
    sab 10 febbraio 10:31 rispondi a Domenico

    È un compito arduo dover valutare, fra i milioni di "fenomeni" dichiarati, quelli prodotti da ciarlatani e sfruttatori della credulità popolare da quelli rarissimi che l'apposita commissione dichiara meritevoli di studio e approfondimento. Io non sono credente ma, quando cominciano a comparire "fenomeni" speculativi ed economici, credo che debbano intervenire le autorità anti-frode-truffa!

  • cittadino
    sab 10 febbraio 10:09 rispondi a cittadino

    questa, inutile e gratuita, precisazione merita, di certo,e con tutto il rispetto per chi l'ha letta, la più famosa e applaudita risposta del Principe De Curtis.

  • Conte Adino
    sab 10 febbraio 08:05 rispondi a Conte Adino

    Sicuramente bisogna considerare OLIO del miracolo…..con tutti i problemi della XYLELLA !!

Sparatoria e violenza, “Libera contro tutte le mafie” di Manduria e Taranto sul silenzio delle autorità politiche
La redazione - lun 8 gennaio

Negli ultimi giorni, a Manduria, si è verificato un gravissimo episodio, di una brutalità inaudita, che ha messo a rischio l’incolumità di tante persone presenti. ...

Il silenzio è stato rotto, ma lui non parla
La redazione - mar 9 gennaio

Il silenzio è stato rotto. Dalla pubblicazione del nostro primo editoriale sull’assenteismo della politica riguardo la sparatoria avvenuta nel centro storico contro il titolare del Mhoca, qualcosa si è mosso. La coscienza dei cittadini, ...

Curri: "altro che ampliamento, il sindaco dovrebbe revocare la licenza a Manduriambiente"
La redazione - mer 10 gennaio

Perché alcuni giorni fa, Manduriambiente attraverso una nota a firma dell’amministratore delegato Ingegnere Luca Galimberti, tacciava di: “Pretestuosità e scarsa competenza” il Comune ...