Giovedì, 23 Maggio 2024

Attualità

I droni e il mancato controllo allontanano i fenicotteri rosa

I droni e il mancato controllo allontanano i fenicotteri rosa I droni e il mancato controllo allontanano i fenicotteri rosa | © n.c.

MANDURIA - La poca sorveglianza e lo sconsiderato uso dei droni che spaventano i volativi, stanno allontanando la fauna selvatica nell’area protetta della Salina. E’ quanto segnala un assiduo frequentatore della zona, Antonio Fazzi, che ha documentato fotograficamente la situazione. «Solo cinque fenicotteri, dobbiamo ringraziare i drone? Speriamo di no», scrive il frequentatore nel suo commento che è diventato virale provocando l’alzata di scudi degli ambientalisti. L’allarme è reale. Fino a dieci giorni prima, infatti, erano presenti diverse centinaia di fenicotteri che tranquillamente sostavano nelle acque della salina dei monaci di Torre Colimena. Nel dibattito aperto si è subito puntato il dito sul fastidioso rumore di un drone che qualche giorno prima il fotografo salentino, Emiliano Peluso, ha lasciato volare a bassa quota terrorizzando i volatili così come si può vedere dal filmato intitolato “La vie en rose del #Salento” pubblicato  sulla pagina Facebook di Salentoweb.tv. Si è così scatenata l’ira nel social. L’intera area, si fa notare nel dibattito, è protetta ed è diretta da Alessandro Mariggiò che viene invitato pubblicamente dall’ambientalista Nicolò Giangrande «ad avviare delle indagini per capire se l’attuale assenza dei fenicotteri rosa sia causata dai droni impiegati per scattare foto e girare video». Gli fa eco anche Mimmo Fontana che si chiede se sia «possibile che non si possa mettere una vigilanza fissa dentro la salina? Il problema droni dura da troppo tempo». E’ molto duro in proposito il geologo Mario Del Prete: «è una vergogna, si facciano le indagini», scrive.

Da diversi anni la zona è tappa fissa di numerose specie di uccelli migratori: germani reali, stormi, gru, cigni oche selvatiche e numerosissimi fenicotteri rosa che regalano scenari meravigliosi visti solo in tv nei documentari o all’interno di zoo. Uno spettacolo che attira curiosi, turisti e appassionati di biologia e fauna. Ma anche fotoamatori, più o meno professionisti che non si fanno scrupolo nell’impiegare il temuto obiettivo volante. L’autore del video «sotto processo» non è il primo a violare l’area protetta con un drone mettendo in fuga gli animali che popolano la zona. A giugno, addirittura, sono stati sorpresi dei turisti che facevano il bagno nelle acque of-limit della salina. «Sulle riserve naturali vige un divieto di sorvolo a bassa quota, con qualsiasi tipo di velivolo. «Tale divieto di sorvolo – fa sapere Francesco Paolo Ballirano, consulente legale di DroneZine, la prima rivista italiana sui droni - è prescritto dalla normativa nazionale e dalle varie leggi regionali o provinciali ed infine dai regolamenti degli enti che gestiscono tali aree». E’ evidente che l’esortazione al senso di civiltà e rispetto lanciato sui social non è sufficiente, occorre intensificare la sorveglianza palesemente inadeguata come forse lo è anche la cartellonistica sulle norme da seguire all’interno. Se è pur vero che a vigilare sulle riserve naturali siamo tutti invitati, è altrettanto importante dimostrare che gli episodi gravi segnalati vengano anche sanzionati secondo le norme vigenti scoraggiando future bravate che possono causare danni irreparabili alla flora e la fauna della riserva.   

Katja Zaccheo

[email protected]

Vuoi commentare la notizia? Scorri la pagina giù per lasciare un tuo commento.


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA
Tutte le news
La Redazione - oggi, gio 23 maggio

Nel 2011 il comune di Manduria aveva ottenuto un finanziamento di 500mila euro per il palazzetto dello sport. Provvidenze che ha poi perso ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, gio 23 maggio

L'appello del newyorkese Don Thornot che ha scritto al nostro giornale in cerca di notizie sul suo antenato Ferdinando De Grassi ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, gio 23 maggio

L’Ufficio servizi legali del comune di Manduria ha emesso un’ordinanza di sgombero nei confronti dell’unico ambulante ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, gio 23 maggio

Si è riunito ieri alla presenza del coordinatore provinciale, onorevole Vito De Palma e del vice coordinatore, il consigliere ...

Tutte le news
La Redazione - oggi, gio 23 maggio

Il plesso Lombardo Radice di Uggiano Montefusco, appartenente all’Istituto Comprensivo Michele Greco diretto dal Dirigente Prof. Pietro ...

Come rianimare un cuore che si è fermato, corso concluso con successo
La Redazione - sab 4 maggio

Si è concluso con successo il primo corso teorico pratico sulle manovre rianimatorie di base e e di defibrillazione organizzato dagli istruttori manduriani della Simeso, Società italiana di medicina del soccorso. ...

Giochi del Mediterrano, Manduria esclusa, rientrano Sava, San Giorgio e Oria
La Redazione - dom 5 maggio

Manduria è tra i pochi comuni della provincia di Taranto a non essere interessata dai prossimi Giochi del Mediterraneo che si terranno dal 21 agosto al 23 settembre del 2026. ...

Una manduriana a StrixFactor di Striscia la Notizia IL VIDEO
La Redazione - mar 7 maggio

La giovanissima e brava manduriana Federica Fanuli ha avuto modo di sfoggiare le sue qualità canore nella seguitissima trasmissione di Canale5, Striscia la notizia. La sua esibizione video, mandata in onda nella puntata di sabato scorso, ...