Lunedì, 6 Febbraio 2023

News Locali

È scomparso Biagio Conte: quando le sue preghiere hanno toccato anche la città messapica

Biagio Conte Biagio Conte

“L’Angelo dei poveri” è morto. È il missionario Biagio Conte che nel 2016 aveva fatto tappa anche a Manduria prima di raggiungere, a piedi, il Papa Bergoglio. Aveva 59 anni e da tempo era afflitto da una grave forma di cancro al colon, ma lascia in eredità l’esempio di un grande uomo di fede e sacrificio.

Originario di Palermo, Biagio aveva attirato l’attenzione pubblica peri suoi digiuni di protesta contro la povertà e in favore dei più bisognosi. Nell’agosto del 2021 si ritirò in una grotta su una delle montagne che circondano il capoluogo siciliano per protestare contro la società. La sua missione era aiutare attivamente il prossimo e l’ambiente coltivando gli orti, organizzando laboratori di sartoria, falegnameria, cucina, edilizia e tipografia. Il tutto contornato dalla fede per Cristo.

È il manduriano Marco Baldari, proprietario dell’omonima azienda produttrice di vino e olio, che sette anni fa aveva scritto di lui e del suo arrivo prima a Manduria e poi a Lecce, con grande ammirazione: «E’ una persona miracolata, dopo il lungo viaggio a Lourdes ha avuto il miracolo di lasciare la sua sedia a rotelle dove era costretto a stare. Ha deciso di partire a piedi dalla sua città natale che si trova in Sicilia – ha spiegato in un post su Facebook il manduriano -, per arrivare a Roma dal pontefice Papa Francesco e sta arrivando ora a Lecce dopo essere stato a Manduria, siate ospitali e generosi con lui perché sta mandando messaggi di pace e speranza a tutti quelli che lo incontrano. Aiutatelo come potete con acqua e cibo possibilmente». Anche noi del giornale lo ricorderemo con affetto.

Marzia Baldari


© Tutto il materiale pubblicato all’interno del sito www.lavocdimanduria.it è da intendersi protetto da copyright. E’ vietata la copia anche parziale senza autorizzazione.


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

2 commenti

  • Lorenzo
    mar 17 gennaio 15:11 rispondi a Lorenzo

    Oggi a Palermo 10 mila persone al suo funerale. 10 mila cristiani che hanno creduto e credono negli uomini di chiesa veri, umili, vicini al popolo. Vedremo qui dalle nostre parti quanta gente ai funerali. Come si semina, così si raccoglie. Fuori i mercanti dalla casa del Signore. Il povero Sig. Stano ha fatto riflettere. Opinioni

  • Lorenzo
    sab 14 gennaio 07:55 rispondi a Lorenzo

    Grande uomo. Se tutti gli uomini di chiesa fossero oggi come lui, le chiese sarebbero sempre piene di fedeli. Opinioni

Locali
La Redazione - sab 4 febbraio

«Ridicola», «bizzarra», «inadeguata». Questi sono gli aggettivi più utilizzati dai manduriani che respingono ...

Locali
La Redazione - sab 4 febbraio

Ridare dignità al “quartiere” Sice coinvolgendo l’amministrazione comunale e richiamando i residenti al rispetto ...

Locali
La Redazione - sab 4 febbraio

La polizia municipale di Manduria ha pubblicato l'ordinanza che dispone lo spostamento del mercato settimanale lungo il viale Aldo ...

Locali
La Redazione - ven 3 febbraio

Nel 2000 aveva già 80 anni. Ieri la donna più anziana di Manduria ha compiuto 103 anni. Si chiama Maria Giuseppa ...

Locali
La Redazione - ven 3 febbraio

Chi vorrà soggiornare per brevi o lunghi periodi nel territorio manduriano dovrà pagare una tassa di soggiorno come ...

Ufficio anagrafe al collasso, sino a due mesi di attesa
La Redazione - gio 26 gennaio

Lunghe attese per avere un certificato anagrafico per il poco personale in servizio. È la nuova emergenza che si registra nel municipio di Manduria dove gli spostamenti del personale da un ufficio all’altro, spesso contro la volontà ...

Due avvocati manduriani per il prossimo Consiglio dell’Ordine forense ionico
La Redazione - gio 26 gennaio

Sono due gli avvocati manduriani che si candidano per il nuovo Consiglio dell’ordine forense della provincia di Taranto le cui elezioni sono incorso e si concluderanno sabato. Si tratta di Luigia Brunetti e Nicola Marseglia. ...

Artisti manduriani onorano in altri comuni la Giornata della Memoria, mentre Manduria...
La Redazione - ven 27 gennaio

Per Manduria e i manduriani, la Giornata della memoria che ci celebra oggi, si farà altrove. Non di certo nella città messapica, perché per commemorare le vittime dell’Olocausto, l’amministrazione ...