Si ripresenta il problema della spazzatura

Per la raccolta differenziata l'estate è finita ieri, l'assessore: "speriamo meglio l'anno prossimo"

Chi non vorrà disfarsi della spazzatura gettandola nelle campagne (pessima scelta ma molto utilizzata), dovrà andare alla ricerca dell’isola ecologica che spesso non c’è o è già stracolma di sacchetti della spazzatura

Attualità
Manduria sabato 16 settembre 2017
di La Redazione
Rifiuti ammassati a San Pietro in Bevagna
Rifiuti ammassati a San Pietro in Bevagna © La Voce di Manduria

Torna l’incubo della «spazzatura dove la metto» nelle marine manduriane dove, da ieri 15 settembre, è stata interrotta la raccolta porta a porta della differenziata. Ad eccezione di Torre Colimena dove il servizio prosegue anche d’inverno, tutti gli altri villeggianti, turisti e locali (ancora numerosi) che occupano alloggi nel resto delle località marine del territorio manduriano, dovranno andare alla ricerca delle cosiddette isole ecologiche (una decina in tutto nei 15 chilometri di costa (Torre Colimena esclusa).

L’assessore all’Ambiente, Claudio Digiacomo, che ieri con i responsabili della Igeco, la ditta che gestisce il servizio spazzatura, ha fatto un giro nelle marine per studiare possibili soluzioni, alza le mani e spera in un futuro più roseo e ricco di finanziamenti. «Stiamo partecipando ad un bando regionale che potrebbe darci la possibilità di ottenere un finanziamento di trecentomila euro – dice – con i quali potremo potenziare il servizio». Per l’anno prossimo, però, perché da ieri e sino alla prossima estate le cose resteranno così: chi non vorrà disfarsi della spazzatura gettandola nelle campagne (pessima scelta ma molto utilizzata), dovrà andare alla ricerca dell’isola ecologica che spesso non c’è o è già stracolma di sacchetti della spazzatura di ogni genere.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Parisi angelo ha scritto il 19 settembre 2017 alle 13:25 :

    Il mio commento sulla differenziata e giusta ma nel modo con i gradi bidoni come era prima nelle vie aumentando il numero degli stessi. Rispondi a Parisi angelo

  • Josef Kuesperth ha scritto il 16 settembre 2017 alle 17:39 :

    Wenn wir für ein ganzes Jahr regulär bezahlen, warum bekommen wir nur für 1/2 Jahr Service? Dann werden wir auch nur für ein halbes Jahr bezahlen. Se paghiamo un anno intero regolare, perché otteniamo servizio solo per 1/2 anno? Poi pagheremo solo un anno e mezzo. Rispondi a Josef Kuesperth

  • Kuesperth Josef ha scritto il 16 settembre 2017 alle 13:51 :

    Sarebbe abbastanza se le spese di rifiuto che paghiamo per tutto l'anno vengono utilizzate anche per il servizio di spazzatura.Perché abbiamo ancora bisogno di 300.000 € in più. Abbiamo pagato tutto Rispondi a Kuesperth Josef

  • Josef Küsperth ha scritto il 16 settembre 2017 alle 13:01 :

    Ci sono 10 a 15 famiglie permanenti qui nella zona di Scorcora. Nessuna di queste 10 alle 15 famiglie ha scaricato una di queste discariche. Da dove vengono questi rifiuti? Sappiamo che paghiamo le nostre spese di rifiuto per tutto l'anno. Perché paghiamo questo quando il Saustall guarda il giorno dopo dopo che la raccolta dei rifiuti è stata impostata come nell'immagine. Adeguiamo il pagamento delle spese di rifiuto Rispondi a Josef Küsperth

Altre news
Le più commentate
Le più lette