Braccio di ferro tra scuola e comune

Bagni a scuola, la guerra dei video: la preside invia altri documenti filmati al sindaco

La dirigente elenca tutto ciò che non funziona e mostra le prove video e fotografiche. La posizione del geometra che ha fatto il sopralluogo

Attualità
Manduria mercoledì 13 settembre 2017
di La Redazione
Scuola don Bosco
Scuola don Bosco © La Voce di Manduria

Ieri pomeriggio nuovo video e nuova lettera sul malfunzionamento dei bagni. Questa volta la regia è della preside Calabrese che all’elenco delle cose che non vanno (perdita di acqua dalle cassette dello scarico, bottone dello sciacquone non funzionante, orinatoi ostruiti con liquido stagnante, supporti dei lavandini arrugginiti, piastrelle e mattini staccati o sollevati), ha aggiunto un video-documentario che riprende quello che non aveva ripreso il filmato diffuso dal sindaco.

Nella comunicazione ufficiale indirizzata al sindaco Roberto Massafra, al dirigente dell’Ufficio provinciale della Pubblica informazione, al dirigente dell’area tecnica del comune, all’assessore Digiacomo e al geometra comunale Michele Iunco, la preside rappresenta questa situazione. «Seppure non ostruiti, i servizi igienici presentano perdite di acqua internamente e uno esternamente nel punto di raccordo del tubo con il sanitario; lo scarico del bagno femminile per disabili del piano terra non è affatto funzionante: la cassetta è vuota e non carica acqua; gli orinatori vertticali sono ostruiti e presentano liquido stagnante; i supporti dei lavandini sono arrugginiti e il pilastro presente nel bagno dei docenti mostra il totale distacco di tutte le mattonelle mostrando spigoli vivi e quindi pricolosi. Quanto sopra dichiarato – conclude la dirigente – è documentato dai video e dalle foto allegati alla presente».

Intanto su Facebook interviene il geometra comunale Iunco che precisa. «Per quanto riguarda le perdite si è detto che trattandosi di lavori di ordinaria manutenzione si sarebbe provveduto non appena possibile. Per quanto riguarda l'ostruzione dei bagni, perché poteva dipendere dal pozzetto esterno, sono regolarmente funzionanti. Ripeto gli scarichi funzionano e il pozzetto non è ostruito. Il tutto – aggiunge nel post - è nato con un cordiale incontro con la Dirigente con la quale c'è sempre stato un reciproco spirito collaborativo». Infine. «Quello che succede sui social non fa parte del discorso. Poi se per scrivere contro un'amministrazione per mandarla a casa bisogna crocifiggere tutto e tutti fate pure. Da parte mia vi dico che in comune ci sono dipendenti e politici che lavorano per il bene della città che ci crediate o no».

Lascia il tuo commento
commenti
Altre news
Le più commentate
Le più lette