Addio a un uomo speciale

Non era un semplice medico, ma era l’umanità fatta persona

Claudio Rimoli Mentre tutto scorre
Manduria - sabato 14 agosto 2021
Gino Strada
Gino Strada © La Voce

Sabato, 14 agosto. Mentre la maggior parte degli italiani, si appresta a decidere dove trascorrere il Ferragosto, io personalmente non bado a queste sciocchezze ma anzi scelgo di dedicare la prima parte di questa giornata a rendere il giusto omaggio ad una grande persona: Gino Strada. Che ieri purtroppo, ci ha lasciati per sempre.

Chi era, Gino Strada? Non era un semplice medico, ma era l’umanità fatta persona. Per lui non c’erano differenze nell’aiutare qualcuno, erano tutti sullo stesso piano. Sembra scontato dirlo, ma mi pare proprio questo il caso: Sono sempre i migliori ad andarsene. Ma nel dispiacere per la sua improvvisa perdita, una cosa importante resterà: Il suo straordinario lavoro umanitario cominciato nel 1994 e che la sua Emergency porterà ancora avanti nel suo ricordo di uomo tenace quale lui era. Caro Gino, grazie infinite per averci insegnato che nessuno deve essere considerato diverso dagli altri, ma che al contrario tutti quanti hanno diritto a sentirsi uguali. Mentre Tutto Scorre… stiamo diventando un Paese sempre più povero dal punto di vista umano e orfano sotto il profilo degli esempi da seguire. Addio, Gino! Ci mancherai tanto…

Claudio Rimoli

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti