​Voler bene alla propria città anche senza candidarsi

Forse sono io quello sbagliato a pensarla diversamente...

La redazione Riflettori su ...​
Manduria - giovedì 06 agosto 2020
Fulvio Perrone
Fulvio Perrone © Facebook

Nel mondo c’è gente che pur di avere una candidatura a sindaco (o ad altra carica politica ) è disposta a cercare contemporaneamente ed indifferentemente l’appoggio dalla sinistra o dalla destra e passare con disinvoltura da uno schierata ad un altro; c’è gente che è disposta a far entrare nel proprio schieramento portatori di grandi pacchetti di voti (non importa se provengano da schieramenti opposti), c’è gente disposta a stringere accordi e farsi appoggiare da chi, tempo prima criticava aspramente.

Forse sono io quello sbagliato a pensarla diversamente? Mesi fa mi è stata offerta una candidatura a sindaco da un gruppo che considero composto di brave, oneste e competenti persone; io pur lusingato ed onorato per l’allettante proposta ho rifiutato e l’ho fatto per due motivi.

In primo luogo perché pur consapevole di avere una grande passione civica e desiderio di migliorare la mia Manduria e di possedere, forse, anche la competenza per farlo, so di non avere l’esperienza necessaria per un così gravoso compito.

In secondo luogo ho rifiutato perché avevo da tempo aderito ad un progetto politico di un altro gruppo di competenti, oneste e brave persone e ho sempre creduto che la lealtà e il rispetto della parola data siano fondamentali nella vita così come nella politica.

A differenza di tanti altri penso che prima dell’ambizione personale e dell’arrivismo ci sia il bene comune.

Mi sembrava, però, assurdo che due gruppi che avevano gli stessi obiettivi di miglioramento per la città e sostanzialmente programmi convergenti e assolutamente condivisibili, corressero divisi. Fortunatamente questa auspicata convergenza si è poi realizzata in un candidato comune.

Qualcuno forse penserà che sono uno stupido idealista ed un ingenuo sognatore, ma se questo vuol dire essere leali, coerenti e amanti della propria città, allora sì, sono un idealista e un sognatore e sono fiero ed orgoglioso di esserlo.

Fulvio Perrone

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Fernando Maria Maurizio Potenza ha scritto il 06 agosto 2020 alle 13:22 :

    Concordo appieno con quanto hai scritto. È per questo, per quei valori a cui credi, che devi continuare ad essere un idealista ed un sognatore, fiero ed orgoglioso. Rispondi a Fernando Maria Maurizio Potenza

  • Lidiane queiroz ha scritto il 06 agosto 2020 alle 10:56 :

    Complimenti!!. Una persona con valore e principi, ormai difficile da trovare. Rispondi a Lidiane queiroz

  • Marco ha scritto il 06 agosto 2020 alle 06:23 :

    Salve. Può farmi i nomi di queste brave e oneste persone?? Grazie. Rispondi a Marco

Altri articoli
Gli articoli più letti