A Carosino

Colpo di bastone alla testa, diciottenne in prognosi riservata, arrestato giovane di Monteparano

Aggressione per presunti vecchi rancori

Salento Puglia e mondo
Manduria sabato 27 giugno 2020
di La Redazione
L'arma sequestrata
L'arma sequestrata © La Voce di Manduria

Un ventenne di Monteparano è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio. Il giovane, per cause in corso di accertamento, avrebbe colpito un diciottenne alla testa con uno sfollagente di legno. L’aggressione è avvenuta la scorsa notte nel centro cittadino di Crispiano dove il ventenne si era recato con la macchina.

A fermare il presunto aggressore sono stati i carabinieri di San Giorgio Jonico che erano stati allertati da una telefonata.

Giunti sul posto i militari hanno trovato due giovani intenti a soccorrere un loro amico che poco prima era stato aggredito da un coetaneo che si era dato alla fuga. Le indagini hanno consentito di appurare il ventenne di Monteparano si era recato a Carosino alla ricerca del malcapitato, probabilmente con l’intento di farsi giustizia per vecchi dissapori non meglio specificati.

Il ferito è stato soccorso e trasportato all’ospedale Santissima Annunziata dove è ricoverato in prognosi riservata. Non correrebbe pericolo di vita.

Il ventenne è stato invece arrestato e rinchiuso nel carcere di Taranto in attesa dell’udienza di convalida. Nella macchina è stato trovato il bastone di legno che è stato sequestrato.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 28 giugno 2020 alle 13:56 :

    Solo gli Stati possono farsi guerra senza permesso?? Rispondi a Marco